Idee di viaggio

Monterano, il paese abbandonato del cinema italiano

A due passi da Roma c'è un paese abbandonato che è piaciuto tanto al cinema italiano

Monterano WEEKEND Shutterstock
3.2/5

A Nord di Roma, nella Riserva Naturale Monterano, c'è un borgo abbandonato ricco di fascino. Si chiama Monterano ma è conosciuta anche come Monterano Antica. 

Un tempo fu un glorioso feudo e ducato posseduto da famiglie importanti, oggi ibvece è un affascinante luogo in rivina che tanto ha affascinato il cinema. Ecco i motivi per visitarlo e le informazioni su come arrivare.

Monterano 

Monterano, in provincia di Roma, si trova nel territorio di Canale Monterano. Arroccata su una rocca tofacea, il borgo più bello del Lazio, si trova nella Riserva naturale regionale Monterano. Le rovine dell'antico borgo meritano assolutamente una visita. 

Monterano, fiorente nell'Alto Medioevo, mantenne la sua importanza anche nell'epoca dei Comuni grazie alla via Consolare che passava proprio per quei luoghi. La città nel corso dei secoli divenne un importante ducato posseduto anche dagli Orsini.

Alla fine del '700 perse la sua importanza strategica ed economica, finì saccheggiato dalle truppe francesi e poi abbandonato dagli abitanti superstiti, che a causa della malaria, si trasferirono nella vicina Canale Monterano.

La collina dove sorgono i ruderi di Monterano è disseminata di sepolcreti etruschi, piccole grotte ricoperte da una fitta vegetazione e alcune polle d'acqua ribollenti, testimonianza dell’antica attività vulcanica della zona.

Anche il Bernini trasformò la fortezza di Monterano in un palazzo ducale barocco e progettò la bella fontana all'ingresso del paese.

Data la vicinanza a Roma e la sua scenografica bellezza, a Monterano furono ambientati decine di film tra cui Ben-HurBrancaleone alle CrociateGuardie e Ladri e Il marchese del Grillo.

Come arrivare

Monterano antica si trova ad ovest del Lago di Bracciano e a 2 km da Canale Monterano.

Il paesino, o meglio le sue rovine, sorgono su un'altura di tufo tra due gole formate dal Fiume Mignone e dal Torrente Bicione, a cavallo tra i Monti della Tolfa e i Monti Sabatini.

Arrivati a Canale Monterano si possono seguire i cartelli che indicano la Riserva Naturale di Monterano. In macchina si arriva fino ad uno spiazzo con una sbarra dove è possibile parcheggiare.

Da qui un sentiero di circa 200 metri raggiunge le prime rovine con la fontana e l'acquedotto romano fino a salire all'altura dove si trovano i resti dell'intero paese.

Foto più belle

 

Mappa e Cartina

Scopri