Idee di viaggio

Un week end low cost a Roma

Nella "città eterna" insieme a Laura & Giuseppe in visita al Colosseo, San Pietro, Piazza di Spagna e tantissime altre bellezze, con tanto di riepilogo spese e utili indicazioni

/5
Autore: 111286
Periodo: maggio
zingaGUIDA di Roma

voli low cost per Roma

Venerdì 1 maggio 2009 – primo giorno
Partenza da Pisa con il treno Eurostar Fast delle ore 7:32. Arrivo a Roma Termini alle 10 circa; subito dopo ci siamo recati al B&B Nicole, a 200 metri dalla stazione -scovato su internet e contattato telefonicamente- dove avevamo prenotato una camera doppia (70 euro a notte la camera doppia con colazione). Dopo una rapida rinfrescata usciamo e ci procuriamo il biglietto BTI cioè Biglietto Turistico Integrato che vale per 3 giorni e costa 11 euro, permettendo l’accesso illimitato a tutti i mezzi di trasporto. Usufruendo di questo biglietto prendiamo la metro da Termini e ci dirigiamo subito al Colosseo. Da li poi proseguiamo verso Via dei Fori Imperiali e in Piazza Venezia per salire all’Altare della Patria.

Ci spostiamo verso il Pantheon ma è già ora di pranzo quindi prima mangiamo qualcosina al Mc Donald’s che si trova nella solita piazza, poi visitiamo il Pantheon, affollatissimo come tutti gli altri monumenti... del resto essendo il 1° maggio! Adesso ripartiamo alla volta della Fontana di Trevi dove lanciamo la monetina e ci sediamo per riprenderci un pò dal caldo soffocante! E poi via di nuovo in marcia, alla volta del Quirinale, dove alle 16 c’è anche il cambio della guardia; dall’altro lato della strada ci sono i Giardini del Quirinale, molto carini per una breve sosta all’ombra.


Dopo un rientro veloce in hotel per rinfrescarci e cambiarci, usciamo per cena dirigendoci -con gli autobus che sono impossibili da prendere vista la festività- in Via del Corso e Piazza di Spagna, meravigliosa tutta addobbata di azalee fucsia! La scalinata è gremita di turisti, così come il belvedere dove si trova la chiesa di Trinità dei Monti che però non riusciamo a visitare poichè già chiusa. Ceniamo in zona e dopo cena nella fresca serata romana facciamo una bella passeggiata tra Piazza di Spagna e Via Condotti. Per tornare al b&b a fine serata scegliamo di usare la metro, non scordiamoci che il primo maggio a Roma c’è un concerto a cui partecipano migliaia di persone!
Nota: se vi è possibile per gli spostamenti usate principalmente la metropolitana e lo stretto necessario i pullman poiché i tempi di attesa di quest’ ultimi sono variabili e raramente ristretti.

Sabato 2 maggio – secondo giorno
Dopo un gustosissimo cappuccino ed una brioche appena sfornata presi in un bar di Via Milazzo, ci dirigiamo verso il Vaticano. Per entrare nella Basilica di San Pietro la fila gira tutta attorno alla piazza…ci mettiamo pazientemente in coda e alle 11 entriamo, prima alle Tombe dei Papi e poi nella Basilica…l’attesa vale indubbiamente la visita però c’è da confessare che la fila non è assolutamente ordinata e le persone si imbucano continuamente.

Nota: per visitare la Basilica di San Pietro munitevi di pazienza vista la coda all’ingresso e soprattutto vestitevi nella maniera adeguata ai divieti richiesti/imposti dal luogo di culto: niente pantaloni/gonne sopra le ginocchia, canottiere e vestiti scollati. Tenete inoltre presente che possono essere visitate la Basilica, le Sacre Grotte Vaticane e la Cupola seguendo tre distinte file segnalate oltrepassato il metal detector. I tempi di attesa per le Sacre Grotte Vaticane e la Cupola sono più lunghi rispetto a quello della Basilica.


Pranzo in zona seduti al tavolino di un ristorantino che affaccia su Piazza Risorgimento e poi ci spostiamo verso Castel Sant’Angelo, il Senato, Piazza Navona ma a quel punto un temporale ci coglie di sorpresa (per fortuna siamo muniti di k-way ed ombrello!) e la visita alla meravigliosa piazza è un pò tirata via purtroppo. Proseguiamo il giro per visitare Piazza Colonna ed il Parlamento, rientriamo quindi alla base per la doccia e riusciamo per cena…abbiamo scelto di indirizzarci in Via Cola di Rienzo per cenare da “Pastarito”, un ristorante che merita un ottimo voto! Ordiniamo maccheroni alla amatriciana e ce ne viene servito un vassoio a testa! Due primi (vassoi ripeto) e acqua: 18 euro. Potreste scegliere il formato di pasta desiderato ed il condimento a cui abbinarlo, ed ovviamente tutto il resto: riso, carne, pesce, antipasti, contorni, dessert. Due passi in zona Ponte Regina Margherita per smaltire la mattonata e poi rientro al b&b.

Domenica 3 maggio – terzo ed ultimo giorno
Solita gustosissima colazione in Via Milazzo e poi via alla stazione Termini per prendere la metro direzione Garbatella. Visitiamo questo delizioso quartiere leggermente in periferia, ancora addormentato e lo scopriamo delizioso…le case sembrano essersi fermate a cinquanta anni fa e questo lo rende proprio carino e caratteristico.  In Piazza Giovanni da Triora, incontriamo il “Bar dei Cesaroni”; gironzoliamo ancora un pò nel quartiere (con molte zone verdi peraltro) e poi di nuovo in metro raggiungiamo la zona Piramide che prende il nome dall’imponente Piramide Cestia che lì si trova.


A piedi proseguiamo verso Porta Portese e in tutta calma ci giriamo il famoso mercato. Ancora a piedi ci spostiamo a Trastevere che visitiamo a piedi fino all’ora di pranzo per mangiare un ricchissimo trancio di ottima pizza “da Gianni in Trastevere”, andateci assolutamente!

Attendiamo per un pò il trambus 175 che però non arriva -è domenica- allora scendiamo a piedi verso Piazza Trilussa (molto carina e raccolta!), Lungotevere della Farnesina (inaccessibile questa istituzione) e quando finalmente per strada incrociamo per caso il trambus 175 saltiamo a bordo e torniamo fino a Piramide e in metro raggiungiamo Piazza del Popolo ed il Pincio (fermata metro A "Flaminio") dove si possono trascorrere piacevoli ore di sosta e relax passeggiando tra i viali che sono carinissimi!

Beh adesso è giunta l’ora di tornare verso Termini…due passi, un caffè e un piccolo acquisto in stazione, e facciamo ritorno al b&b per riprenderci i bagagli che il signor Lorenzo (il proprietario) ha gentilmente tenuto in casa per noi.

19.46: Incredibile ma vero…il treno che ci riporta a Pisa parte da Termini spaccando il secondo!
Nota: noi ci siamo trovati bene prenotando i posti sul treno, evitando così di avventurarci alla ricerca di seggiolini liberi…un’impresa pressoché ardua!

Una sintesi dei costi (per ciascuno): totale di 175 euro circa
70 euro B&B (2 notti)
50 euro treno andata e ritorno
11 euro BTI (biglietto per tutti i mezzi pubblici valido 3giorni)
45 euro circa pasti, varie ed eventuali

Laura & Giuseppe

Scopri