Idee di viaggio

Cosa vedere alle Cinque Terre

Le Cinque Terre sono un paradiso di mare, passeggiate e borghi, da esplorare palmo dopo palmo

Cinque terre WEEKEND Shutterstock
5/5

Lungo la costa della Liguria c'è un posto speciale che non può mancare tra le cose da vedere almeno una volta nella vita in Italia. Sono le Cinque Terre, un paesaggio sospeso tra terra e mare dove potrete trovare alcuni dei borghi più belli della Liguria. I 5 paesi coloratissimi sono inseriti in un parco nazionale piccolissimo, ma non per questo meno sorprendente: il Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Le Cinque Terre meritano una visita durante tutte le stagioni dell'anno: l'estate e la primavera sono perfette per godersi il mare, mentre l'autunno ed il principio di primavera sono le stagioni giuste per esplorare i sentieri panoramici e meravigliosi del parco.

cinque-terre_4

Cinque Terre in Liguria

Le Cinque Terre rientrano interamente nella Provincia di La Spezia e comprendono cinque borghi (che in queste zone in passato venivano chiamati Terre). Da ovest ad est si incontrano Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Le Cinque Terre sono Patrimonio dell'Umanità Unesco e raccontano un mondo fermo nel tempo, un paesaggio fatto di borghi di marinai con le case colorate e natura incontaminata; territori dove la vita scorre lenta. 

Le montagne che finiscono a picco sul mare sono state lavorate duramente dall'uomo nel corso dei secoli ed addolcite di terrazzamenti e gradoni per le colture. I sentieri battuti hanno scavato passaggi dove sembrava impossibile passare ed i paesi sono nati dove il mare si insinua più prepotente formando insenature tra le rocce.

I borghi delle Cinque Terre sono tutti colorati, a picco sul mare, e conservano ancora intatti l'artigianato, la gastronomia ed i porticcioli originali dei pescatori, che oggi come ieri sono popolati di gozzi e barche per la pesca.

Cosa vedere alle Cinque Terre 

I borghi delle Cinque Terre vanno esplorati uno per uno percorrendo la costa frastagliata. Nell'entroterra troverete le frazioni dei paesi più noti. È bello visitarli anche a piedi percorrendo i sentieri antichi che, passando per colture ed uliveti, portano in montagna. Il Sentiero Rosso (adatto agli esperti) ed il Sentiero Azzurro sono tra i nostri preferiti.  

Monterosso è il paese più grannde delle Cinque Terre ed è diviso in parti da un tunnel. Il paese è un insieme di case tipiche liguri dai colori sgargianti, che alle spalle hanno la montagna e davanti una distesa di sabbia dorata e acqua cristallina. 

Corniglia è un gioiello grezzo fatto di stradine e vicoli ricavati nella roccia. Salire a Corniglia percorrendo i 344 gradini della Lardarina è un'esperienza.

Manarola, coloratissima come gli altri paesi delle Cinque Terre, è famosa per il presepe più grande d'Italia che campeggia luminoso sui terrazzamenti del paese nel periodo del Natale.

Vernazza è una piccola cittadella fortificata stretta tra mare e monti e distribuita intorno al piccolo porticciolo. Le casette color pastello, le chiese e i piccoli monumenti, i carrugi e vicoli stretti su cui affacciano botteghe e negozietti, rendono la cittadina davvero mozzafiato.

Riomaggiore è il borgo più orientale delle Cinque Terre, caratterizzato da casette colorate addossate le une sulle altre che sembrano sfiorare il cielo. Venendo da La Spezia è il primo borgo delle cinque terre che incontrerete. 

  • Via dell'Amore 

La via dell'Amore, che è probabilmente uno dei posti più famosi delle Cinque Terre, collega Manarola a Riomaggiore, passando per gallerie sceniche e panorami a picco sul mare. Si chiama così perché era utilizzata dagli innamorati per appartarsi. È ancora piuttosto romantica, ma purtroppo sarà chiusa al pubblico fino al 2023 a causa di una frana. I 200 metri che partono da Manarola e sono ancora agibili meritano una breve passeggiata.

  • Campiglia

A Campiglia c'è una delle spiagge più belle e silenziose della zona. Si raggiunge con una passeggiata abbastanza faticosa, ma che proprio in virtù della fatica, scoraggia i più. Si chiama spiaggia di Albana.

Il sentiero rosso è conosciuto anche come Alta Via delle Cinque Terre ed è uno dei più impegnativi e lunghi del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il cammino parte da Porto Venere ed arriva a Levanto in 40 km di sali e scendi di montagna, ma sempre guardando il mare.

Il sentiero azzurro è il più famoso delle Cinque Terre, è lungo 12 km ed è suddiviso in quattro tratti che collegano tutti i cinque borghi delle Cinque Terre.

La strada che da Riomaggiore arriva fino a Portovenere, un percorso che non lascia mai il mare, passa tra paesini e falesie. Segue antichi tracciati nella macchia mediterranea e attraversa luoghi incontaminati e fermi nel tempo. Impiegherete circa 6 ore per compiere i 12,7 km del sentiero. 

Video: Cinque Terre

Spiagge delle Cinque Terre

La maggior parte delle spiagge delle Cinque Terre sono calette strette e spiagge di ghiaia a ridosso dei borghi e delle falesie. Tra le spiagge più belle e meno affollate segnaliamo:

  • Spiaggia del Gigante, Monterosso al Mare
  • Porto Pidocchio, Framura
  • Persoco, Campiglia
  • Spiaggia di Riomaggiore, Riomaggiore
  • Spiaggia di Albana, Campiglia
  • Spiaggia di Fossola, Riomaggiore 


Hotel alle Cinque Terre 

I prezzi per dormire alle Cinque Terre non sono economici. Su Airbnb si trovano appartamenti e sistemazioni a partire dalle 80 euro a notte. In compenso ci sono hotel e b&b molto belli, con vista mozzafiato sul mare e sui paesi colorati delle Cinque Terre.

Il b&b Borgo Segreto è a Volastra, frazione di Riomaggiore, ed ha una splendida terrazza panoramica sul mare. Si trova in pieno sentiero dei Santuari, una via da percorrere assolutamente per esplorare le Cinque Terre a piedi. 

Come arrivare 

Le Cinque Terre si raggiungono facilmente in macchina da Milano e dalle altre città d'Italia. La macchina però non è il modo migliore per visitarle. La zona si gira meglio a piedi o con i mezzi pubblici. I numerosi sentieri che collegano i paesi delle Cinque Terre su strade sterrate tra uliveti e frutteti, sono il modo migliore per spostarsi da un paese all'altro. In alternativa ci si sposta via mare o con i numerosi treni che fermano nei cinque borghi.

Chi vuole arrivare alle Cinque Terre in macchina deve uscire al casello autostradale di Carrodano-Levanto (sulla A12 Genova-Livorno) e seguire le indicazioni per Levanto e Monterosso al Mare.

Per Corniglia, Manarola e Riomaggiore si esce dall'autostrada a La Spezia e si seguono le indicazioni per le Cinque Terre, percorrendo la strada panoramica litoranea (SP 370).

I parcheggi all'interno dei borghi sono riservati ai residenti e per le macchine dei visitatori sono disponibili i parcheggi privati (10 euro per una giornata). L'ideale è parcheggiare nei parcheggi pubblici delle città vicine servite dai treni regionali che fermano alle Cinque Terre. 

Cinque Terre in treno

In treno le Cinque Terre si raggiungono facilmente. La linea Pisa - Genova permette di arrivare in tutti i borghi delle Cinque Terre con numerose corse giornaliere. Diversi Intercity fermano a Riomaggiore e a Monterosso e frequenti treni regionali partono dalla stazione di La Spezia e fermano in tutti e cinque i paesi delle Cinque Terre. Il Cinque Terre Express ferma nei borghi delle Cinque Terre ogni 15 minuti da marzo a novembre.

La 5terre card permette l'accesso ai treni della tratta Levanto - La Spezia sui regionali e regionali veloci spostandosi a piacimento nei comuni del Parco delle Cinque Terre. In questo modo, oltre che a risparmiare sulla corsa, ci si esime dallo stress di dover fare il biglietto quando si è di fretta. Offre anche altri numerosi servizi utili per risparmiare e godersi il viaggio.  

Mappa e cartina

Qui sotto trovate la mappa completa delle Cinque Terre con i percorsi stradali ultili per organizzare il viaggio, mentre a questo link su Open Street Map si possono vedere, zoommando, anche i percorsi pedonali e ciclabili.

Scopri