Idee di viaggio

I cammini più belli della Liguria

Tutti i cammini segnalati che puoi fare in Liguria per scoprire la regione a piedi

Liguria A PIEDI Shutterstock
/5

Quali sono i cammini più belli da fare a piedi in Liguria? In questa guida scopriamo tutti i cammini segnati che solcano la regione, da fare in uno o più giorni. Abbiamo incluso anche sentieri escursionistici sui quali viaggiare a piedi o in mountain bike.

Cammini a piedi in Liguria

La Liguria è da sempre terra di confine e di passaggio. La Liguria confina con la Francia ed è la via di accesso dalle Alpi al Mediterraneo. Nel corso della storia numerose strade e cammini hanno segnato la regione per battere vie commerciali e di pellegrinaggio. 

Tra i percorsi mappati più belli troviamo il Sentiero Liguria che si snoda lungo tutta la costa ligure, da Luni a Grimaldi. L'Alta Via dei Monti Liguri corre da Ventimiglia a Ceparana collegando sentieri e mulattiere, la Via Alpina e la Via Francigena, ovvero lo storico itinerario che da Canterbury arriva a Roma camminando per un bel tratto in Liguria.

Vediamo quali sono le più belle che possono essere percorse anche oggi, sulle tracce degli antichi cammini, alla scoperta della regione con lentezza. 

A questo link trovate una guida alle cose da sapere prima di fare un cammino a piedi. Il Mibact ha creato un atlante dei cammini italiani (qui trovi la mappa del Mibact dei Cammini d'Italia) in cui ha inserito i cammini italiani opportunamente segnati che rispondono a determinati standard di fruibilità per l'utente (qui trovate i migliori cammini da fare in Italia).

I 10 Cammini più belli in Liguria

  • Via Francigena

La via Francigena è forse il cammino religioso più famoso in Italia. Ha numerose varianti che a volte si congiungono e tutte portano a San Pietro, a Roma. Qui trovate tutte le info utili per percorrere la Via Francigena, a piedi o in bicicletta. Un buon tratto della Francigena passa per la Liguria nella sua variante costiera che coincide con l'attuale Sentiero Liguria. 

La via della Costa è un cammino sulle antiche strade liguri, da Ponte S. Ludovico al confine italo-francese di Ventimiglia, fino a Sarzana ai confini con la Lunigiana. Il percorso misura 350 km e percorre l'intera costa ligure ed è suddiviso in 12 tappe che uniscono sentieri di diverso genere. I sentieri sono facili e non vi sono salite particolarmente ardue, anche se sono molto frequenti per la particolare conformazione del territorio.

Con i suoi 850 km di itinerario il Sentiero Liguria è uno dei più spettacolari della regione. La attraversa da parte a parte, da Ventimiglia a Bocca di Magra, immergendosi tra borghi secolari e in una natura sempre pronta a sorprendere, con il mare da un lato e i monti dall'altro. Suddiviso in 28 tappe, passa per un tratto lungo l'antica Julia Augusta, tra Alassio e Albenga. Passa per Sanremo, Taggia e Varigotti, prima di raggiungere la superba Genova

Il Sentiero dei poeti è un itinerario escursionistico lungo 46.8 km che passa lungo la prima cornice di rilievi sopra il Golfo della Spezia, da Portovenere a Bocca di Magra, all'estremità orientale della Riviera di Levante.

Il Cammino nel Tigullio è un sentiero ad anello lungo 75 km e percorribile in 5 giorni di cammino. Parte e arriva a Chiavari, salendo verso il Santuario di Nostra signora di Montallegro, il Monte di Portofino e fino alla bellissima Abbazia di San Fruttuoso, Santa Margherita Ligure, San Michele di Pagana, Rapallo e Zoagli prima di raggiungere Chiavari.

Da San Fruttuoso parte uno dei sentieri più panoramici della Liguria che va da Camogli all'Abbazia di San Fruttuoso.

L'Alta Via dei Monti Liguri è un itinerario escursionistico, ma anche un cammino storico e culturale che disegna la spina dorsale della rete di centinaia di sentieri che collegano tra loro i paesi dell'entroterra ligure. Il trekking è lungo 440 km e diviso in 43 tappe di cui solo alcune sono molto impegnative e non possono essere percorse a piedi e a cavallo. L'Alta via dei Monti Liguri collega le due sponde della riviera ligure, da Ventimiglia a Ceparana, in Provincia di La Spezia. Si cammina lungo l’arco montuoso della Liguria e si ammirano contemporaneamente la Corsica, il Monviso e il Massiccio del Monte Rosa.

Il sentiero Azzurro è un sentiero breve che collega i paesi delle Cinque Terre. Niente vieta però di percorrerlo in più giorni, fermandosi ad ogni tappa in un paese diverso. Anzi, sarebbe l'ideale per dodersi a pieno paesaggi e paesi. Il sentiero passa per Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. L'ultimo tratto del sentiero, quello che da Corniglia arriva a Riomaggiore, è al momento chiuso. Sul sito del Parco Nazionale Cinque Terre ci sono gli aggiornamenti sui sentieri aperti e su quelli alternativi per raggiungere i paesi.

Ognuno dei cinque paesi delle Cinque Terre ha il suo carissimo santuario a mezza costa che si raggiunge a piedi inerpicandosi sulla montagna. Questi santuari sono uniti da un sentiero sterrato longitudinale in un percorso storico e culturale, oltre che religioso, naturalistico e panoramico. Attraversa orti, terrazzamenti, minuscoli paesini abbandonati e casolari antichi, offrendo viste scenografiche sul mare. Da ogni santuario si può scegliere di scendere verso il paese per dormire e mangiare.

Il sentiero Rosso è un sentiero escursionistico del Parco Nazionale delle Cinque Terre che misura 40 km di sali e scendi di montagna, ma sempre guardando il mare. È adatto ai camminatori esperti, ma suddividendolo in 6 tappe diventa adatto a chiunque. Ci si può fermare a dormire a Campiglia, al Colle del Telegrafo, all’azienda agricola in località Pavi, al santuario di Nostra Signore di Soviore e al Colle di Gritta. Il santuario di Nostra Signora di Montenero offre invece solo ristoro e sollievo dalla fame e dalla sete.

Il sentiero che va da Riomaggiore a Portovenere misura circa 12 km e si percorre in circa 6 ore di cammino. Il cammino inizia a Riomaggiore e passa il santuario di Montenero giungendo fino a Portovenere. Nulla vieta di inserirlo in un itinerario più lungo di scoperta delle Cinque Terre.

Scopri