Idee di viaggio

10 Posti Poco Conosciuti da Vedere in Liguria

La guida perfetta per questa estate

Tellaro ESTATE Shutterstock
5/5

Con quella faccia un po'così, quell'espressione un po'così, che abbiamo noi prima d'andare a Genova… cantava Paolo Conte per raccontare quella strana sensazione che la Liguria trasmette a chi sta per visitarla. 

Questa striscia di terra a forma di mezza luna è in grado di regalare emozioni forti e mai banali, una terra ricca di contrasti tra mare e colline che merita di essere esplorata anche nei suoi angoli meno conosciuti e celebrati. 

Un viaggio lento in Liguria con un occhio di riguardo per le sue attrazioni meno battute dal turismo, in una regione considerata una delle più belle d’Italia. Il suo clima mite permette ad ogni città di riempiersi di aiuole piene di fiori colorati e infrastrutture turistiche ben organizzate. Una varietà di spiagge e paesaggi collinari rendono la Liguria una delle mete più ambite dai viaggiatori italiani e stranieri. 

La costa ligure è suddivisa in due zone: la Riviera di Ponente più popolare tra le famiglie, con stabilimenti balneari e una varietà di bellezze naturali e la Riviera di Levante con località balneari più tranquille e poco affollate. In Liguria si trovano spiagge sabbiose o di ciottoli, villaggi di pescatori o località esclusive come Portofino e Rapallo, colline terrazzate con vigneti e uliveti o pittoresche città costiere come Porto Venere e Lerici. Cittadine di villeggiatura come Finale Ligure, Noli, il centro medievale di Albenga. Anche chi vuole visitare la Liguria sfuggendo alla folla avrà solo l’imbarazzo della scelta tra panorami romantici, una cucina deliziosa e siti mozzafiato. 

In più la presenza di ben otto parchi nazionali unici, tra cui il Parco delle Cinque Terre con i suoi sentieri tra villaggi, promontori panoramici a picco sul mare, macchia mediterranea o siti raggiungibili solo via mare come le isole dell’Arcipelago Spezzino, Palmaria, Tino e Tinetto fanno della regione Liguria luogo ideale anche per molteplici attività all’aperto dall'escursionismo al ciclismo all'esplorazione delle grotte nascoste del Mediterraneo.

Iniziamo allora il nostro viaggio alla scoperta delle meraviglie meno conosciute di questa incredibile lingua di terra e scorriamo la lista delle dieci possibili mete inusuali da esplorare in Liguria.

10 Posti Poco Conosciuti da Vedere in Liguria

Nei pressi di Sanremo e non distante dal confine francese Bussana Vecchia è un antico borgo fantasma rimasto abbandonato per gran parte del 20 ° secolo dopo un tremendo terremoto. Negli ultimi anni il piccolo paese sta trovando una nuova vita grazie alla pulsante attività di una comunità di artisti che ha ridato linfa alle stradine acciottolate del centro con gallerie d'arte e piccole botteghe. Passeggiare tra i vicoli pedonalizzati del villaggio significa immergersi in un’atmosfera particolare tra vecchie rovine, la chiesa originale del posto rimasta senza tetto, giardini fioriti e studi d’arte.

  • 2. I giardini Hanbury

Questo parco botanico nei pressi di Ventimiglia si contende la palma del giardino più bello d’Italia. In una cornice panoramica senza uguali che affaccia sul mare, il giardino ospita migliaia di esemplari e specie di piante coltivate seguendo il loro ciclo riproduttivo naturale che offrono un quadro completo sulla vegetazione della macchia mediterranea. All’interno del parco si possono visitare anche il Palazzo Orengo di Ventimiglia con la sua torre panoramica, gli edifici di servizio come Casa Bellini, le serre, le fattorie con gli animali e anche un museo archeologico con fossili preistorici. Nel complesso si tratta di un piccolo gioiello botanico ottimamente curato e ideale per una gita di un giorno istruttiva e rilassante.

  • 3. Sentieri nel Parco delle Cinque Terre

Nati come percorsi di trasporto tra fattorie e villaggi i sentieri delle Cinque Terre oggi rappresentano una bella possibilità di escursionismo in un contesto di rara bellezza. Scegliendo il cammino adatto al proprio livello di preparazione si potranno esplorare terre e paesaggi unici al mondo e immersi nella natura, tra boschi, montagne vista mare e villaggi pittoreschi. Tutti i percorsi all’interno del parco delle cinque terre son ben segnalati e si dividono tra sentieri azzurri e rossi. Tra questi segnaliamo il cammino costiero che va da Riomaggiore a Monterosso e quello più impegnativo tra Portovenere e Levanto. In ogni caso è bene pianificare a dovere ogni escursione, affidarsi a una guida, avere l’attrezzatura adeguata e consultare le previsioni del tempo che qui possono risultare assai variabili. Una volta fatto questo, zaino in spalla e godetevi il viaggio tra scenari spettacolari.

  • 4. Cervo

Cervo è un antico villaggio medievale sulla Riviera di Ponente a sud di Albenga, che combina insieme il piacere di una giornata sulla spiaggia all’intrattenimento di stampo culturale. Qui ogni estate si tiene il Festival Internazionale di Musica da Camera a cui partecipano musicisti internazionali con esibizioni all'aperto. Il paese, protetto da torri e bastioni del XVI secolo, è percorso da strade acciottolate e ripide che fiancheggiano variopinti gruppi di case in pietra e conducono da una parte verso la chiesa barocca di San Giovanni Battista e dall’altra verso la baia fatta di sassi bagnati dal mare.

  • 5. Pista Ciclabile del Ponente ligure

Uno dei modi migliori per godersi il panorama sulla costiera ligure è approfittare dei circa 24 km di pista ciclabile che si snoda lungo il percorso dell’ex ferrovia tra i comuni di San Lorenzo a mare e Ospedaletti. Senza doversi preoccupare della presenza di pericolose automobili qui si può pedalare in pace con tutta la famiglia su un percorso pianeggiante e panoramico ideale per tutte le età e livelli di esperienza in bicicletta. Il percorso prevede anche corsie e sentieri riservate ai pedoni. La strada conduce attraverso tranquilli borghi marinari, ex gallerie e stazioni ferroviarie mentre si gode della vista unica sulla costiera ligure che rende la pista la più bella ciclabile del Mediterraneo.

  • 6. Le grotte di Toirano

Le Grotte di Toirano sono un impressionante gruppo di grotte carsiche sotto la valle della Varatella, sulla Riviera di Ponente vicino a Savona. Si contano circa 70 grotte di formazione preistorica che conservano ancora oggi scheletri di animali preistorici e testimonianze umane che si perdono nella notte dei tempi e che rendono la visita speciale per appassionati di geologia e per i bambini. Scendendo in profondità sotto il suolo terrestre di questo complesso spiccano le grotte di Bàsura o delle Streghe e la Grotta di Santa Lucia che tra le loro formazioni minerali celano e custodiscono fossili, impronte e immagini arcaiche incise sulle pareti.

All’ombra del più famoso comune di Porto Venere, il paese di Tellaro è uno dei luoghi più ingiustamente sottovalutati di tutte le Cinque Terre. Si tratta di un piccolo ma suggestivo villaggio di pescatori con un porto colorato e il centro storico da esplorare senza sgomitare con una folla di turisti. In piena tradizione locale troverete case variopinte, una terrazza panoramica e vicoli tortuosi che portano fino alla zona del lungomare su una piccola penisola rocciosa. Da Tellaro inoltre partono anche un sentiero costiero che conduce al villaggio di San Terenzo e numerose passeggiate all’interno del Parco Naturale Regionale di Montemarcello Magra.

  • 8. Isola Palmaria

Nella parte meridionale del golfo di La Spezia si trova la fantastica isola Palmaria, la giusta meta per un viaggio di mare e di terra in un paradiso naturale. Lontano dal caos cittadino l’isola offre il relax delle sue spiagge ghiaiose in un contesto naturale variegato e ricco di vegetazione. Sotto le scogliere a picco sul mare si nascondono alcune grotte sommerse raggiungibili solo in barca come le grotte di marmo e le grotte blu. Mentre il piccolo centro abitato offre i colori e i paesaggi tipici di un piccolo borgo ligure con la caratteristica vista sulla baia dove ormeggiano le barche dei pescatori locali.

  • 9. Il Museo tecnico navale

La città di La Spezia ospita uno dei musei navali più importanti di tutta Italia, un luogo affascinante per adulti e bambini ideale per una gita di un giorno inusuale e istruttiva. Il museo mette in mostra una grande varietà di attrezzature navali come ricostruzioni di navi, pannelli di controllo di navi da guerra e cannoni con l’intento di rendere accessibili materiali, informazioni, aspetti tecnici e storia della grande flotta della marina militare italiana, che ha avuto in Liguria una delle sue più importanti sedi di sviluppo.

  • 10. Santuario dei Cetacei

Il Santuario Pelagos è un'area marina protetta volta alla protezione dei mammiferi marini e cetacei che la popolano. Si tratta di un grande ecosistema di grande rilievo scientifico, culturale ed educativo. Si stima che nelle sue acque siano presenti oltre 8.500 esemplari che fanno eccellere l’area per biodiversità. Per navigare su una porzione dei circa 90.000 km2 di acque internazionali del Mar Mediterraneo si può partecipare a spedizioni organizzate in barca dagli enti autorizzati con imbarco da Genova e Savona. Una giornata in barca con uno di questi tour potrebbe regalarvi la sensazione unica e irripetibile di avvistare uno degli incredibili cetacei di varie dimensioni che nuotano beati in questo tratto di mare.

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri