Idee di viaggio

Cosa vedere a Brescia

la guida a cosa fare e vedere in città

Brescia WEEKEND Shutterstock
5/5

Spesso accantonata per città più in voga, come Milano e Verona, Brescia, definita da Carducci la Leonessa d’Italia grazie all’immenso coraggio dimostrato nelle 10 giornate di rivolta contro gli austriaci nel lontano marzo 1849, offre tante bellezze. 

Basti pensare al complesso di Santa Giulia, inserito nel 2011 tra i Patrimoni Mondiali dell’Umanità. Brescia è anche comoda: si può raggiungere facilmente con il treno, perché dista dagli altri centri lombardi, come Bergamo, Cremona e Milano, circa un’ora. Dalla stazione al centro poi basta una breve passeggiata e sarete pronti a visitare Brescia. Ecco cosa vedere.

Cosa vedere a Brescia

  • Piazza della Loggia

Uno dei luoghi di ritrovo più amati dai bresciani, è anche il punto di partenza fondamentale per ammirare lo stile veneziano della città, un tempo dominato dalla Serenissima. La Piazza ospita diversi palazzi storici. La loggia è un edificio con tre archi e una cupola che domina la facciata marmo. Sul lato opposto, potrete vedere la Torre dell’Orologio, che risale al 1540, con i suoi Màcc de le Ure, ovvero i matti delle ore, due statue di bronzo che colpiscono la campana ad ogni rintocco di ora. Sulla torre si trova un grande orologio con i segni zodiacali e le fasi lunari. Accanto alla torre, alla sua sinistra, c’è l’edificio del Monte di Pietà vecchio, che reca sulla facciata diverse scritte di epoca romana. In Piazza della Loggia potete poi rilassarvi tra i tavolini dei caffè, oppure dedicarvi allo shopping nei tanti negozi che si trovano sotto i portici. 

  • Piazza Dei Due Duomi

È il nome ufficioso di Piazza Paolo VI, che deriva dalle due cattedrali che ci si affacciano: la Cattedrale Estiva di Santa Maria Assunta, ovvero il duomo nuovo, e la Concattedrale Invernale di Santa Maria Assunta, il duomo vecchio. Una accanto all’altra, custodiscono diversi tesori, come i mosaici del duomo vecchio, una costruzione di pietra dalla forma rotonda, nonché il tempio romanico più grande mai costruito. Nel duomo nuovo invece si nascondono opere antiche, come un Crocifisso di legno del ‘400 e l’Arca di Sant’Apollonio, un monumento funebre intagliato nel marmo.

  • Il Tempio Capitolino

Parte del complesso degli edifici romani del nord Italia, entrato nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO nel 2011, il Tempio Capitolino, dedicato a Giove, Giunone e Minerva, era una volta il cuore di Brixia, una città romana fondamentale perché sulla via gallica. Potrete qui ammirare i resti del tempio con tre celle, le colonne corinzie e dei pavimenti di marmi con decori geometrici risalenti al primo secolo d.C.

  • Il Castello di Brescia

Simbolo della città, si trova nel luogo in cui ci fu il primo insediamento della città di Brescia, ovvero sul Colle del Cidneo. Il castello, conservato alla perfezione, racconta la storia della città e delle popolazioni che l’hanno nei secoli dominata: francesi, veneziani, austriaci. Qui nel 1849 si vissero le 10 giornate di Brescia. La visita al castello non include soltanto le stanze, quanto le strade e i vicoli che lo circondano, un doppio ponte levatoio, la passeggiata attorno al mastio con le sue merlature ghibelline, un tour sotterraneo e due musei, il Museo delle Armi Luigi Marzoli, che raccoglie una collezione europea molto ampia, e il Museo Del Risorgimento.

  • Museo di Santa Giulia

Sorto al posto del monastero femminile di Santa Giulia, il Museo è unico perché al suo interno si trova anche una basilica longobarda e i resti di diverse domus romanae. Anche quest’area è stata inserita nel 2011 nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e racconta la storia di Brescia dalla Preistoria ad oggi. 

  • Pinacoteca Martinengo

La pinacoteca Tosio Martinengo conta una collezione di più di 480 opere di artisti italiani e non, tra i quali Raffaello, Canova e Hayez. Si concentra principalmente sulla pittura bresciana del Rinascimento, ma nelle 21 sale espositive potrete scoprire una collezione molto ampia. Tra i capolavori da non perdere sicuramente ci sono L’Angelo (1500) e la Madonna con il Bambino (1520) di Raffaello.

  • Brescia sotterranea

Per scoprire una Brescia alternativa, potete organizzare un tour con l’Associazione Brescia Underground. Il percorso base dura all’incirca 2 ore e ha il suo punto di partenza sotto Piazza Loggia. Grazie all’Associazione Speleologica Bresciana invece potrete visitare i sotterranei del castello di Brescia, tra gallerie e bastioni, ma anche il magazzino dell’olio, le cisterne di acqua e le polveriere.

  • La sosta gourmet

Oltre alla Pasticceria Veneto, del grande pasticcere Iginio Massari, a Brescia dovrete sicuramente assaggiare i casoncelli, ravioli di pasta fresca con un ripieno di prosciutto cotto, Parmigiano Reggiano e noce moscata, lo spiedo bresciano di carne mista - maiale, manzo e selvaggina - servito con un contorno di polenta, e la tinca al forno, un pesce tipico del lago di Iseo. 

Cosa vedere a Brescia in un giorno 

Brescia è una delle città perfette da visitare in giornata, avrete modo di assaggiare il meglio della città ed avere un colpo d'occhio sull'elegante città. Tra le cose da fare in giorno vi consigliamo il complesso di Santa Giulia, il Parco Archeologico, Piazza della Loggia, la Chiesa di Santa Maria della Carità e il Castello di Brescia. 

Dintorni di Brescia

Cosa c'è da vedere nei dintorni di Brescia?

 

Mappa e Cartina 

Autore: Paola Toia

Scopri