Idee di viaggio

Il Paradiso si trova sulle sponde del Lago Maggiore

12 foto che ti faranno scoprire il Paradiso in terra che è Santa Caterina del Sasso

Santa Caterina dal sasso Shutterstock
5/5

Sulla sponda orientale del Lago Maggiore, in provincia di Varese, c'è un eremo a strapiombo sulle acque, un paradiso in terra, scoperto da un uomo che era passato per l'inferno.

Secondo la tradizione cristiana, nel XII secolo, Alberto Besozzi, usuraio e commerciante, fu vittima di una tremenda tempesta mentre navigava sul Lago Maggiore. Se si fosse salvato, giurò, avrebbe fatto voto di dedicare la vita alla preghiera onorando Santa Caterina d'Alessandria a cui era devoto.

LEGGI ANCHE: COSA VEDERE IN LOMBARDIA

Besozzi si salvò ed andò a vivere lungo la sponda dove si era tratto in salvo e, detto fatto, divenne un eremita e dedicò la sua vita alla Santa.

Eremo di Santa Caterina dal Sasso

L'eremo è realizzato dalla fusione di tre cappelle, realizzate in epoche differenti, e si trova in uno scenario mozzafiato, un balcone sul Lago Maggiore da cui poter vedere Stresa e le isole borromee. 

a tutti i viandanti

Una foto pubblicata da lunaire (@_lunaire_) in data: 22 Mar 2015 alle ore 14:31 PDT

All'ingresso dell'eremo troverete il Convento meridionale che conserva interessanti affreschi, il Conventino e la Chiesa, dove al suo interno si trova la cappella di Santa Caterina.

La chiesa attuale si sviluppa su cinque vecchi ambienti, in origine separati: quattro corrispondono ad altrettante cappelle, mentre il quinto non è altro che il sacello dove sono poste le spoglie del beato Alberto Besozzi all'interno di una teca di vetro.

Orari 

Dal 1° ottobre a 13 ottobre

Tutti i giorni: 10.00 - 18.00

Dal 14 ottobre al 22 dicembre

Sabato, domenica e festivi: 10.00 - 18.00

Dal lunedì al venerdì: 13.30 - 18.00

Dal 23 dicembre 2019 al 6 gennaio

Tutti i giorni: 10.00 - 18.00

Dal 7 gennaio al 31 marzo

Sabato, domenica e festivi: 10.00 - 18.00

Dal lunedì al venerdì: 13.30 - 18.00 

Come arrivare

L'eremo di Santa Caterina del Sasso si raggiunge a piedi attraverso una scala che lo collega a Quicchio (dove si può parcheggiare e mangiare), oppure via lago, grazie all'approdo sul Lago Maggiore.

C'è anche un ascensore ricavato nella roccia che permette di salire agevolmente all'eremo.

Collegamenti pubblici: A circa 3 km dall'eremo c'è la stazione di Sangiano (linea Luino-Milano), mentre da Laveno partono gli autobus per l'eremo di Santa Caterina del Sasso (solo nei giorni festivi).

#eremo #santacaterinadelsasso #varese

Una foto pubblicata da @pentothal76 in data: 2 Mar 2015 alle ore 06:00 PST

#santacaterinadelsasso #lagomaggiore

Una foto pubblicata da @donatella2011 in data: 1 Mar 2015 alle ore 08:38 PST

All I do each night is pray. 🙏⛪️ #santacaterinadelsasso #hermitage #church #landscape #architecture #ic_architecture #loves_architecture #ic_landscapes #loves_landscape #vivovarese #vivolombardia #loves_lombardia #igersitalia #igerslombardia #ig_lombardia #igersvarese #ig_varese #italy #varesetheplacetobe #vivo_italia #loves_italia #italian_city #dafareinlombardia #loves_village #dafareavarese #instaitalia #lombardia_city #ig_italy #loves_italia #grazieadiosonoitaliano #wonderfulexpo2015 Se state percorrendo prima di sera la provinciale Sesto Calende-Luino, nei pressi di Leggiuno non potete perdervi un tramonto mozzafiato all'Eremo di Santa Caterina del Sasso. Un'esperienza mistica che ne vale davvero la pena.

Una foto pubblicata da Pietro Speziale (@pietrospeziale) in data: 1 Feb 2015 alle ore 08:09 PST

#santacaterinadalsasso

Una foto pubblicata da Caterina Andreello (@caterinaandreello) in data: 7 Set 2016 alle ore 12:44 PDT

Lovely and peaceful place.

Una foto pubblicata da Isabella Giovannardi (@isalisamay) in data: 10 Set 2016 alle ore 11:13 PDT

Qui trovate il sito ufficiale dell'Eremo di Santa Caterina del Sasso.

Foto: © Shutterstock

Mappa

Scopri