Idee di viaggio

A Milano apre il Museo delle Illusioni

Apre anche in Italia il museo che coniuga scienza e divertimento con oltre 70 illusioni

Museo delle Illusioni Milano MUSEO Photo Courtesy
5/5

Arriva per la prima volta in Italia il Museo delle Illusioni, già presente in trentadue città del mondo sparse nei cinque continenti. Il museo ideato nel 2015 da Roko Zivkovic a Zagabria ha aperto il 6 luglio a Milano, in via Settembrini 11, a pochi passi dalla Stazione Centrale. 

Una nuova apertura dedicata a tutti, dai bambini ai ragazzi fino agli adulti in cerca di esperienze insolite e divertenti. La collezione comprende oltre 70 attrazioni che invitano a giocare con la scienza, la matematica, la biologia e la psicologia. 

All’interno del museo si può ridere, urlare, correre, scattare foto e fare tutto ciò che non è permesso in altri musei. Attraverso illusioni visive, giochi e rompicapi i visitatori impareranno molto sulla prospettiva, la percezione ottica, il cervello umano e la scienza lungo un percorso espositivo non convenzionale. Il Museo delle Illusioni non è statico, è uno spazio interattivo che permette alle persone di essere creative e di imparare divertendosi. 

LEGGI ANCHE: POSTI POCO CONOSCIUTI FUORI MILANO

Museo delle Illusioni di Milano

Milano diventa dunque la trentatreesima città ad ospitare questo museo che segue le aperture del Cairo, di Dubai, Chicago, Parigi, New York e Toronto. “Milano è il centro del design, dell’innovazione e della moda. La città ha musei e centri culturali importanti. Avere una sede del Museo delle Illusioni qui per noi è sempre stato un obiettivo importante – afferma Roko Zivkovic, uno dei fondatori - Riuscire ad aprire in questo momento ha un significato particolare: ci permette di donare alla città un luogo di svago e di formazione per tutte le età come simbolo di ripartenza per la dopo la pandemia”. 

La collezione 

La maggior parte degli oggetti esposti sono stati progettati dagli architetti Sven Franc e Jasmina Frinčić, mentre il graphic designer Dragan Vejnović ha realizzato l'intero concetto visivo del museo. Alla realizzazione del museo di Milano invece ha collaborato lo studio di architettura AAAssociati.

Il Museo delle Illusioni vuole stimolare la riflessione: il nostro occhio è imperfetto così come il nostro cervello. Questo museo consente di capire quanto ci si può divertire quando gli occhi vedono qualcosa che il cervello in realtà non percepisce esattamente. Le oltre 70 opere presenti sfidano la prospettiva, la percezione e i sensi, permettendo di acquisire nuove conoscenze in modo ludico. 

Il Museo delle Illusioni di Milano è uno spazio adatto sia per visite educative guidate sia per puro svago. È un luogo perfetto per fare nuove esperienze divertendosi con gli amici e la famiglia. È possibile giocare con la propria immagine nella stanza degli specchi, sentirsi liberi nella stanza dell'infinito, resistere alle leggi della gravità, indovinare le dimensioni di alcuni oggetti e scattare foto in posizioni sorprendenti. Infine, troverete anche una collezione di ologrammi. 

Le 5 stanze del Museo delle Illusioni 

Il percorso interattivo dura circa un’ora, il limite di tempo che permette alla mente umana di cimentarsi nei giochi d’illusione facendo in modo che resti un momento di piacere. L’esposizione si articola attraverso cinque stanze. 

 

  • Sala Ames 

In un angolo della stanza c'è un gigante, nell'altro un nano. Si sperimenta come una persona che cammina avanti o indietro dia l’illusione di crescere o di restringersi. Per gli spettatori sembra una stanza normale, ma in realtà è incredibilmente distorta e crea un’illusione visiva. 

  • Stanza ruotata

All’interno di questa stanza si ha l’illusione di poter ruotare su sé stessi. 

  • Testa sul vassoio 

Avete mai desiderato la testa di qualcuno su un vassoio? È ora che il vostro desiderio si avveri. Nessuno dei coinvolti si farà male. Tutti si divertiranno. 

  • L’illusione della sedia 

È inimmaginabile come la dimensione percepita di una persona dipenda dal contesto che ci viene suggerito dagli oggetti che la circondano. In questa stanza si esplorano le leggi della percezione e si prende parte ai giochi di ruolo per misurare la grandezza della sedia semplicemente provandola. 

  • Illusioni ottiche

Immagini sconcertanti che giocano brutti scherzi e confondono gli occhi e il cervello. Queste illusioni visive sono solo un promemoria di quanto i nostri sensi siano imperfetti e la nostra percezione del mondo sia spesso distorta. 

Visite, orari e biglietti

Il Museo delle Illusioni è aperto al pubblico da lunedì a domenica dalle 10:00 alle 20:00. I prezzi dei biglietti vanno dai 18 euro per gli adulti ai 12 euro per i bambini tra i 5 e 15 anni. I bambini con meno di 5 anni non pagano e sono previsti “biglietti famiglia” da 45 euro che comprendono l’ingresso di due adulti e due bambini sopra i 5 anni. 

Autore: Francesca Ferri

Foto: © Museo delle Illusioni 

Scopri