Idee di viaggio

Cosa vedere a Sondrio

Tutto quello che devi sapere per visitare Sondrio e dintorni

Sondrio WEEKEND Shutterstock
5/5

Sondrio è una città piccola ed una delle province più piccole della Lombardia. Si gira a piedi ed in pochi minuti ci si sposta da un capo all'altro della città. 

Ci si orienta guardando i monti intorno o i terrazzamenti coltivati a vigna, perché è qui che le Alpi incontrano i vigneti. La cucina valtellinese aggiunge una ragione irrinunciabile per visitare la città e i suoi dintorni (qui trovate tutto quello che c'è di buono da mangiare in Valtellina). 

Gli amanti dei percorsi a piedi ed in bicicletta hanno l'imbarazzo della scelta a Sondrio. Si può passeggiare lungo la via dei Terrazzamenti a mezza quota, pedalare lungo il Sentiero Valtellina o fare escursioni più impegnative nel Parco delle Orobie Valtellinesi. 

Sondrio è collegata direttamente a Milano attraverso i treni diretti di Trenord che partono da Milano Centrale. La distanza tra Milano e Sondrio  è di 120 chilometri e il viaggio in treno dura 2 ore. Il viaggio in auto da Milano ha più o meno la stessa durata. Durante il viaggio guardate al lato sinistro per non perdervi il meraviglioso panorama dei terrazzamenti a vite della Bassa e Media Valtellina.

Alle spalle della stazione c'è un parcheggio gratuito dove conviene lasciare la macchina se si viaggia in auto e raggiungere il centro di Sondrio in circa 5 minuti a piedi. 

Cosa vedere a Sondrio

Il centro storico di Sondrio è un intrico grazioso di vie e viuzze che si intrecciano ai piedi del castello Masegra. Ci sono botteghe storiche e osterie interessanti. Fare a piedi la salita che porta al castello vale la pena.

  • Castello Masegra

Il castello di Masegra custodisce una camera affrescata che racconta scene di vita di corte e dell'Orlando Furioso. Nelle stalle del castello è stato allestito un museo che racconta la storia del castello e della dominazione della Valtellina da parte della famiglia dei Grigioni. Dal castello il tramonto sull'Adda, sulle chiese e sui ruderi dei castelli della valle è impredibile. 

  • Tour delle stüe lignee

Le stüe lignee sono uno degli elementi più affascinanti ed importanti della tradizione architettonica della Valtellina. La stua è una stanza dell'abitazione, presente nelle case dei contadini come nei palazzi nobiliari, interamente ricoperta di legno, dal soffitto alle pareti. Era l'unica stanza riscaldata della casa e quella intorno alla quale gravitavano famiglia ed ospiti. A Sondrio potete visitare la stua di Palazzo Pretorio, Palazzo Sassi de’ Lavizzari e Villa Quadrio. 

  • Salone dei Balli

Il Salone dei Balli si trova al piano nobile di Palazzo Sertoli, che ospita la sede del Credito Valtellinese. Il salone è una sprta di bomboniera finemente decorata con affreschi barocchi, balconcini e volute. 

  • MVSA

Il MVSA è il museo valtellinese di storia e arte. Le opere d'arte alta dei pittori valtellinesi si misciano a quelle dell'arte popolare in un percorso imperdibile. 

  • Via Scarpatetti

Uno degli angoli più belli e autentici di Sondrio è via Scarpatetti, una strada popolare che sale verso il castello Masegra in un susseguirsi di volte di pietra, ballatoi e cortili in acciottolato. Le cappelle votive sono tutte dedicate alla Madonna dell'Uva, che protegge i vitigni valtellinesi. 

  • Piazza Garibaldi

Piazza Garibaldi è il salotto di Sondrio dove si va per fare una passeggiata o per prendere un aperitivo. Sulla piazza affacciano palazzi rinascimentali e barocchi e il Teatro Sociale. La statua di Giuseppe Garibaldi è al centro della piazza.

Sondrio in un giorno

Parcheggiamo alla stazione di Sondrio e raggiungiamo a piedi il centro storico. Dopo una ricca colazione in piazza Garibaldi perlustriamo le ve del centro storico alla ricerca dei palazzi nobiliari di Sondrio. Saliamo verso il Castello Masegra percorrendo via Scarpatetti fotografando le numerosi cappelle votive deidicate alla Madonna dell'Uva. 

Dopo la visita al castello e alla stanza affrescata ancora conservata all'interno è ora di un piatto di pizzoccheri fatti a mano e di sciatt con insalata, il tutto accompagnato da vino rosso della Valtellina IGP. 

Nel pomeriggio ci dedichiamo a una passeggiata sul sentiero Valtellina o verso il santuario della Madonna della Sassella. 

Cosa vedere nei dintorni

Nei dintorni di Sondrio ci sono borghi da vedere e sentieri, più o meno facili da percorrere, a piedi o in bicicletta. La Madonna della Sassella, si raggiunge a piedi dal centro di Sondrio percorrendo l’antica Via Valeriana tra vigne ed edicole votive.

  • Sentiero Valtellina

Il sentiero Valtellina è un tracciato ciclabile di 100 km che passa lungo i fiumi Adda e Mera. Se ne possono percorrere brevi tratti anche senza essere allenati. Il servizio Rent a bike permette di noleggiare facilmente una bicicletta.

  • Via dei Terrazzamenti

La via dei Terrazzamenti collega Morbegno a Tirano passando per Sondrio. Sono 70 km in totale percorribili sia a piedi che in bicicletta. Il sentiero deve il suo nome ai terrazzamenti coltivati ad uva che colorano il paesaggio e circondano borghi e cantine.  

  • Sentiero Rusca

Il Sentiero Rusca, conosciuto anche come “Via del Muretto” (perché raggiunge il Passo del Muretto ed i suoi 2562 m), è la porta di comunicazione tra la Valtellina e l'Engadina. 

  • Fiume Adda

Sul fiume Adda, a due passi dalla città si possono fare rafting e kayak. 

  • Treno rosso del Bernina

Il trenino rosso del Bernina collega Tirano a St Moritz. Potete raggiungere Tirano in bicicletta da Sondrio e poi salire sul trenino per godervi uno dei paesaggi più incredibili del mondo. 

Visitate anche Morbegno e Pedesina, ai piedi delle Orobie e con vista incredibile sulla valle. Qui trovate i borghi più belli della Lombardia e qui le info su Cosa vedere in Lombardia

Video: cosa vedere in Lombardia

Mappa e cartina

Scopri