Idee di viaggio

Cosa vedere nel Montefeltro

Tutto quello che devi sapere per visitare borghi, castelli e natura del Montefeltro.

Montefeltro ESPLORAZIONI Shutterstock
/5

A cavallo tra Toscana, Marche, Romagna e Repubblica di San Marino, c'è un posto speciale dove visitare castelli fermi nel tempo, borghi meravigliosi e fare escursioni interessanti. Il Montefeltro è una zona poco turistica e conosciuta che svela sorprese indimenticabili.

Montefeltro

Il Montefeltro è una regione storica d'Italia. I suoi confini non corrispondono a quelli regionali o provinciali. Si estende infatti a cavallo tra regioni e province, comprendendo 35 comuni diversi nella zona settentrionale della provincia di Pesaro Urbino, in quella settentrionale di Arezzo, meridionale di Rimini e nella Repubblica di San Marino.

Il territorio del Montefeltro è dolcemente collinare. Senza preavviso le colline lasciano il passo alle montagne e ai rilievi elvati del Monte Carpegna, condiviso con la Romagna e del Sasso Simone e Simoncello, tutti compresi in un Parco Interregionale che ne protegge le peculiarità paesaggistiche e naturalistiche. Sulle sommità di colline svettano arroccati alcuni dei castelli più belli d'Italia e borghi da visitare assolutamente. In questa guida scopriamo le cose più belle da vedere assolutamente nel Montefeltro, la terra che un tempo fece parte del fiorente Ducato di Montefeltro. 

Cosa vedere

  • Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello
Il territorio collinare del Montefeltro è interrotto all'improvviso dalle cime del Sasso Simone (in Toscana) e del Sasso Simoncello (in provincia di Pesaro-Urbino) e del Monte Carpegna. Dal borgo di Carpegna partono sentieri di tutti i livelli di difficoltà. Le famiglie con bambini e i visitatori che non vogliono camminare troppo raggiungeranno a piedi l'Eremo di Carpegna. Più impegnativi ed esposti i sentieri che salgono sulla sommità dei Sassi. Nell'area protetta di questo parco si trova un'estesa cerreta e la faggeta di Pinacquadio, importantissime a livello conservazionistico.
  • Urbino 
Antica capitale del Ducato di Montefeltro, Urbino una è città ricca di storia e cultura. Visitate il Palazzo Ducale, con al suo interno la Galleria Nazionale delle Marche. La casa natale di Raffaello Sanzio è uno dei tanti posti legati alla cultura del Montefeltro, inesorabilmente legato alla figura del grande mecenatismo di Federico da Montefeltro che nel '400 fece del Ducato un punto di riferimento culturale. Qui trovate tutte le info su Cosa vedere a Urbino
La Gola del Furlo, a sud della Città di Urbino, è un'incredibile area naturale in cui il fiume Furlo ha scavato una gola suggestiva e fotogenica da esplorare assolutamente in una giornata di sole. La Riserva Naturale Statale Gola del Furlo non si trova propriamente nella regione storica del Montefeltro, ma è così vicina ad Urbino che merita assolutamente una visita!
  • Lago di Mercatale
Il Lago di Mercatale è un lago artificiale formato da una diga liungo il fiume Foglia all'altezza di Sassocorvaro. La forma particolare e le acqua limpidissime circondate dai rilievi lo rendono particolarmente d'impatto. Sulla sponda del lago ci sono posti adatti ad una sosta a base di birra artigianale e gastronomia locale.

I castelli del Montefeltro

La regione storica del Montefeltro è ricchissima di castelli, rocche e fortezze, tutte da visitare. Alcuni dei castelli del Montefeltro si sono mantenuti intatti fino ai giorni nostri e sono testimonianza di quel periodo fiorente del Ducato di Montefeltro e della storia e della cultura di questi luoghi. Qui sotto ne abbiamo selezionati alcuni che meritano assolutamente una visita

Il Castello di Montecopiolo, poco lontano dal Borgo di Frontino, è un salto indietro nel tempo assicurato. Il Forte di San Leo, in provincia di Rimini, è il cuore della regione storica del Montefeltro e pare che proprio da questo luogo, Mons Feretri, ne derivi il toponimo.

La Rocca Ubaldinesca si trova ad Auditore (in provincia di Pesaro-Urbino) e precisamente a Sassocorvaro, su uno sperone roccioso al centro del paese in posizione panoramica sulla valle del fiume Foglia. La forma della rocca ricorda quella di una tartaruga con il cortile tondo al centro e le mura e i torrioni a formare le zampe del rettile. La Rocca di Sassocorvaro è chiamata anche l'arca dell'arte, perché qui, durante la seconda guerra mondiale furono nascosti importanti capolavori dell'arte per proteggerli dalla distruzione e dalle trafugazioni ad opera dei nazisti.

La Rocca di Fossombrone con la deliziosa la visita alla chiesetta di San Aldebrando, rappresentava uno dei capisaldi del sistema difensivo del ducato del Montefeltro. 

Qui trovate tutti i castelli più belli delle Marche.

I borghi più belli del Montefeltro

Il borgo di Frontino è il più piccolo borgo della regione storica del Montefeltro. Con le sue stradine acciottolate e fiorite vi permetterà di fare un salto indietro nel tempo.A breve distanza dal borgo merita assolutamente una visita il Convento di Montefiorentino.

Auditore ospita l’interessante Museo storico della Linea Gotica. A Belforte all’Isauro, oltre al borgo antico ricostruito dall’architetto Francesco di Giorgio Martini, è possibile ammirare il castello, oggi sede della scuola di lingua e cultura italiana per stranieri “Giacomo Leopardi”.

Carpegna è sede della pieve di San Giovanni, risalente all’epoca romanica, della chiesa di San Sisto e della chiesa di San Nicolò. Non dimenticate di assaggiare il leggendario Prosciutto di Carpegna. A Lunano ci sono un castello diroccato e il Convento di Monte illuminato, dove San Francesco avrebbe donato la vista ad un ragazzo cieco. Visitate Sassocorvaro, sul lago di Mercatale, e Sassofeltrio, con la rocca e le vicine sorgeti della Valle Sant’Anastasio, d’acqua sulfurea ed alcalina.

Qui trovate tutti i borghi più belli delle Marche.

Cosa vedere nei dintorni di Pesaro Urbino

Qui sotto trovate la mappa di un itinerario consigliato nei dintorni di Urbino.

Mappa e cartina

Scopri