Idee di viaggio

Cosa vedere nelle Marche

Idee e consigli per un itinerario alla scoperta delle Marche

WEEKEND Shutterstock
5/5

Le Marche sono una regione sottovalutata eppure bellissima con innumerevoli sorprese e cose belle (e buone) da scoprire.

GUARDA ANCHE: ESTATE IN ITALIA

Cosa vedere nelle Marche

Cosa vedere nelle Marche? Quali sono le cose da vedere assolutamente in questa regione d'Italia? Le Marche hanno molto da offrire e non è facile disegnare un itinerario che includa i posti più belli senza il rammarico di lasciarne fuori altri altrettanto belli. In questa utile guida segnaliamo alcune delle cose da vedere assolutamente nelle Marche, qualcuno dei posti poco conosciuti tra quelli che preferiamo, spiagge bellissime, città, d'arte, borghi e natura, senza dimenticare il vino e la buona tavola. 

Urbino è un emblema del Rinascimento italiano e dal 1998 il suo centro storico è patrimonio dell’umanità UNESCO. Il Palazzo Ducale è la reggia dove dimorò Federico da Montefeltro, oggi sede della Galleria Nazionale delle Marche che ospita una delle più belle ed importanti collezioni d’arte del Rinascimento con opere di Raffaello, Piero della Francesca, Paolo Uccello, Tiziano e Melozzo da Forlì. Proprio ad Urbino nacque Raffaello Sanzio la casa dove visse è oggi un museo da visitare.

  • Castello di Gradara

Il castello di Gradara, in provincia di Pesaro-Urbino, è passato alla storia come il luogo in cui si consumò il tragico amore di Paolo e Francesca raccontato da Dante nella Divina Commedia. Il castello si può visitare dal martedì alla domenica dalle 8:30 alle 13:15, anche con visite guidate. Il borgo è uno scrigno di cose belle da scoprire.  

 

  • Monastero di Fonte Avellana

Il monastero di Fonte Avellana ricordato da Dante nell’XXI Canto del Paradiso è un antico eremo nascosto tra le colline e le montagne ai piedi del Monte Catria. Racchiuso in una conca avvolta da ampie faggete è un luogo di pace e bellezza che merita una visita unita a qualche passeggiata sui sentieri dei dintorni.

Il Conero è il Monte di Ancona e la riviera del Conero è il meraviglioso tratto di costa che dal porto della città giunge fino a quello di Numana. Qui il mare è cristallino e la costa è ricca di insenature e anfratti, spiagge bianche sotto la montagna a picco e calette nascoste. Visitate la riviera del Conero non solo in estate, ma anche fuori stagione, percorrendo il Conero in bicicletta oppure a piedi, magari nella traversata del Monte Conero.  

  • Fabriano

Fabriano è conosciuta come la Città della Carta e delle Cartiere. Oltre al museo della Carta e della Filigrana, visitate il museo dei mestieri in bicicletta e anche quello del pianoforte e della magia. Assaggiate il rinomato salame di Fabriano e poi dedicatevi ai dintorni di natura lussureggiante di Fabriano. 

Le Grotte di Frasassi si trovano poco lontano da Fabriano e sono uno dei complessi ipogei più grandi d’Europa. Inserite nel Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi formano incredibili sculture naturali scolpite dall'acqua nel corso di 190 milioni di anni. La visita delle grotte ha una durata di 70 minuti. I gruppi sono accompagnati da guide professionali fornite dal Consorzio Frasassi. Il percorso è lungo 1.500 metri, ben attrezzato e facilmente accessibile. La temperatura interna è di 14 °C costanti.

Tutt'altro genere di grotte sono le grotte del Passetto. Si trovano a pochi passi dal centro storico di Ancona e sono grotte scavate all'inizio del 900 nella pietra dai pescatori per creare un rifugio per le loro barche lungo la scogliera. Le tante grotte hanno porte colorate e anche se oggi non sono più rifigi per le barche mantengono intatto il fascino di allora.

  • Lame Rosse di Fiastra

Sembra di essere su Marte o sul Grand Canyon del Colorado, ma siamo nelle Marche, alle Lame Rosse, uno dei luoghi più conosciuti e affascinanti dei Monti Sibillini. Si parte dal Lago di Fiastra per esplorare montagne e calanchi e ammirare le loro curiose colorazioni. Le lame sono formazioni a forma di pinnacoli e torri costituite da ghiaia tenuta insieme da argilla e limi. L'itinerario completo è di circa 7 km ed è quasi pianeggiante e adatto a tutti i camminatori. Qui trovate tutti i canyon più belli d'Italia

Le marmitte dei giganti sono una delle formazioni rocciose più interessanti della regione. Si tratta di una profonda gola scavata nei millenni dalle acque del fiume Metauro. Le pareti sono alte fino a 30 metri e le gole percorrono circa 500 metri. Una serie di incavi nella roccia formano le cosiddette marmitte: enormi contenitori che oggi sono piscine di acqua azzurra e trasparente. Le marmitte dei giganti sono visibili dal Ponte dei Saltelli di Fossombrone, in tour in canoa oppure scendendo lungo il ripido sentiero che si avvicina alla gola. Visitate la riserva della Gola del Furlo di cui il Metauro fa parte ed il ponte romano di Fermignano che lo attraversa. 

Il Lago di Pilato si trova sulla cima del Monte Vettore, al confine tra Marche e Umbria. Conosciuto anche come lago con gli occhiali perché è formato da due specchi d'acqua ovali e simmetrici che in estate diventano comunicanti. Il lago di Pilato è uno dei pochi laghi glaciali dell'Appennino e anche l'unico lago naturale delle Marche. Vietato fare il bagno, per proteggerne il delicato ecosistema.

Spiagge più belle delle Marche

La Riviera del Monte Conero è una delle più particolari dell'intero tratto Adriatico. Intorno al Monte Conero ci sono grotte e calette, spiagge di sabbia e sassi. Lungo il tratto di costa che nei dintorni di Numana c'è la concentrazione delle più belle spiagge delle Marche (qui trovate tutte le Spiagge del Conero). Una delle nostre preferite è la Spiaggia di Mezzavalle, nella baia di Portonovo. La Spiaggia delle Due Sorelleè una caletta selvaggia all'ombra del monte Conero che si raggiunge via mare o attraverso un impervio percorso lungo la montagna. L'ideale è raggiungerla di mattina perché non troverete più sole già dalle 17. La spiaggia dei gabbiani è meravigliosa e si raggiunge solo via mare. Oltre alle spiagge del Conero ci sono quelle ampie della Riviera delle Palme e tante altre piccole chicche. La Fiorenzuola di Focara, in provincia di Pesaro-Urbino e la Spiaggia di San Bartolo, all'interno del Parco Naturale del Monte San Bartolo a Gabicce.

Borghi più belli delle Marche

Quali sono i borghi più belli delle Marche? Sono tanti ed offrono tesori artistici, atmosfere riposanti, vini pregiati e specialità cuclinarie tradizionali (qui trovate 7 cose da mangiare assolutamente nelle Marche).

Visitate Cingoli, soprannominato "Balcone delle Marche" da cui la vista spazia fino al mar Adriatico e al monte Conero. Corinaldo, nell'entroterra di Senigallia, è una terra di vigneti. Non perdete la Piaggia, una scalinata di cento gradini verso cui convergono case in mattoni rossi disposte a spina di pesce.

Montefabbri è un borgo che sembra non essere cambiato per niente dal 1400. Visitate anche Esanatoglia, in provincia di Macerata, Matelica e Mondolfo.

Foto e immagini

gola-marche-furlo

marmitte-dei-giganti

gola-furlo_1

passetto-ancona-foto_1

marche_2

ciclabili-marche

Mappa e cartina

Scopri