Idee di viaggio

Le migliori bici da viaggio

Quali sono le biciclette migliori da acquistare per un fare un viaggio sulle ciclabili più belle?

IN BICICLETTA Shutterstock
4.5/5

La bicicletta è un modo unico per viaggiare. Si viaggia lentamente di paese in paese fermandosi ogni giorno in un posto nuovo. Si sta all'aria aperta e si fa la giusta dose di attività sportiva che anche solo dopo 3 giorni di viaggio fa sentire come rinati.

Conosciamo le piste ciclabili più belle d'Italia (sono tante e sono ovunque, da nord a sud) e conosciamo le ciclabili più belle d'Europa. Ma quali sono le migliori biciclette per partire per un viaggio in bici?

Migliori bici da viaggio

A seconda del percorso prescelto, della difficoltà e dei km da percorrere nel viaggio le esigenze della bicicletta cambiano. Qui di seguito abbiamo raccolto una selezione di biciclette adatte al trekking, ovvero a spostarsi con borse e borsette da una tappa all'altra, su una pista ciclabile, non solo su strada, ma in certi casi anche su sterrato.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire prima quali sono le caratteristiche imprescindibili di una bici da viaggio.

Cos'è una bici da viaggio?

Una bici da viaggio (indipendentemente da che si parte per un finesettimana o per un viaggio di 3 settimane) deve essere per prima cosa comoda. Significa che la postura deve essere leggermente eretta, la sella deve essere confortevole e posizionata correttamente in modo da poter pedalare senza sforzare le articolazioni (anche se questa regola è valida sempre, anche quando non si viaggia per più giorni sulla due ruote). 

Come deve essere fatto il telaio di una bici da viaggio? Innanzitutto deve essere resistente quindi occhio alle saldature che siano pulite e ben fatte. I telai in acciaio e in alluminio sono i più robusti. Il carbonio è leggero ma per viaggiare non è indicato (è indicato invece nei casi in cui solo la forcella sia in carbonio, garantendo più morbidezza sui terreni accidentati, e certo non per viaggi continentali).

Ii telai più lunghi assorbono meglio le vibrazioni, rendendo più confortevole la guida. Una lunga base della ruota ti aiuta a evitare il fastidioso contatto tallone-borsa senza spostare troppo indietro le borse e quindi perdere il centro di stabilità (il peso dovrebbe essere centrato con l’asse posteriore). 

Su una bici da viaggio il telaio è dotato di punti di montaggio, non solo per le borracce, ma anche per i portapacchi (posteriori o sia posteriori che anteriori) e dei parafanghi che in certi tipi di viaggio si rivelano molto utili. 

Se non ci sono agganci per le borracce in realtà non si tratta di un problema irrisolvibile, perché possono essere montate con apposite fascette. Altresì al posto delle borse da portapacchi si possono montare delle apposite sacche che si fissano direttamente al manubrio e alla sella progettate per essere solitamente montate sulle Mtb, per definizione sprovviste di portapacchi. Un'altra alternativa è quella di viaggiare con il carrello, comodo nei viaggi in famiglia e per macinare km a velocità contenuta. 

Le bici da turismo economiche a volte risparmiano sulla qualità dei cerchioni, ma la maggior parte sono dotate di cerchi a 36 raggi. Più raggi è sinonimo di più forza (consigliato portare con sé qualche raggio di scorta, insieme ad un paio di camere d'aria, un set di chiavette e qualche altro accessorio di riparazione).

Solitamente le bici da cicloturismo sono di taglia 28'' (significa che la dimensione della ruota è 28'', mentre la taglia del telaio varia a parità di ruota). In realtà, anche se in alcuni paesi le 26'' sono meno diffuse e quindi meno facilmente reperibili i componenti da sostituire, questa non è una regola e qualunque dimensione di ruota va bene!

Il cambio deve avere abbastanza marce da consentire di muoversi facilmente in collina e in pianura e su pendenze più o meno espasperate. Deve avere dunque almeno 7 velocità (di solito ne hanno 10) considerate però che più aumentano le velocità e più la catena perde in robustezza. Nelle bici da turismo vanno bene anche deragliatori economici e senza pretese, purché funzionino!

Quale bici da cicloturismo acquistare?

Le bici da cicloturismo di solito chiamate dai produttori e dai rivenditori bici da viaggio o da trekking esistono di tutte le gamme di prezzo. Biciclette economiche non sono necessarimente inadatte a un viaggio di più giorni. Anzi. L'importante è che le saldature siano forti e che la bici sia controllata e sistemata alla perfezione prima della partenza.

In alcuni casi possono costare appena 400 euro e garantire tutte le prestazioni necessarie al viaggio. Salendo di prezzo migliora il design e la qualità dei componenti ma per un viaggio breve e pedalando una quarantina di km al giorno non è di certo necessario spendere un occhio della testa.

Le bici da ciclocross sono biciclette progettate per il fango e caratterizzate da una grande solidità. Sono adatte a chi viaggia su sterrati e sentieri fangosi, anche se piuttosto che una bici da ciclocross ci sentiamo di consigliare, per terreni misti, una bici da gravel

La bicicletta da gravel è una bici versatile progettata per essere molto resistente (e quindi adatta ai viaggi lunghi e a pieno carico), ma anche adatta a tutti i tipi di terreno. La gravel si comporta bene su ghiaia e monta copertoni più ampi della classica bici da cicloturismo, e su fango (ha solitamente freni a disco idraulici o meccanici) e copertoni abbastanza larghi da affrontare il fango e su strada.

La postura di una gravel è molto simile a quella di una bici da corsa, ma leggermente più eretta garantendo un minore carico sulla spina dorsale. Il manubrio consente di affrontare le salite e le discese al meglio cambiando posizione alle mani a seconda della pendenza. In generale è meno confortevole della postura della classica bici da touring che però in alcuni casi consente di montare gomme larghe e adatte a qualsiasi terreno, quasi come una gravel. 

10 migliori bici da trekking

  • Fuji Touring Road Bike
Costa poco meno di 1000 euro ed è una garanzia. Il telaio è robusto e resistente e arriva accessoriata di portapacchi. Monta pneumatici massimo 2,1'' che permettono di affrontare qualunque terreno, compresi gli sterrati.
  • Jamis Aurora 2019 Touring Bike
Costa meno di 800 euro ed è un'ottima bici per i principianti o per chi viaggia solo su strade asfaltate, a metà strada tra una tourer leggera e una bici da spedizione (capace quindi di trasportare grossi carichi).
  • Bobbin Scout Hybrid Bike 
Una bici ibrida adatta agli spostamenti in città così come al backpacking leggero. Dotata dei rack per il montaggio ha però solo 16 rapporti che non la rende adatta ad affrontare pendenze variegate. Prezzo 900 euro.
  • Marin Four Corners Touring Bike
Una bici economica da gravel che può essere adatta anche a lunghe percorrenze se la postura è percepita come comoda. Adatta a tutti i tipi di terreno.
  • Ridgeback Expedition
Una bici da touring pronta per il cicloturismo con portapacchi posteriore, parafanghi e porta borracce. Costo intorno ai 1000 euro e design accattivante.
  • Kona Sutra
Telaio in acciaio, ruote 28'' con cerchi a doppia parete, manubrio da corsa, copertoni Schwalbe Marathon Mondial 700x40C, guarnitura tripla, cambio Shimano Deore 11 velocità, freni a disco, portapacchi e parafanghi. La Kona Sutra è una bici pensata per il viaggio su strada e per percorsi impegnativi. Prezzo di circa 1.400 euro.
  • Salsa Vaya Travel
Telaio in acciaio, possibilità di scelta delle ruote 26 o 28, cerchi a doppia parete, guarnitura tripla, cambio Shimano 105 a 11 velocità, freni a disco meccanici, manubrio da corsa, copertoni e sella WTB. La Salsa Vaya è una bici gravel adatta anche al cicloturismo per viaggi non troppo impegnativi.
  •  Surly – Long Haul Trucker
Telaio in acciaio, possibilità di scelta tra ruote 26 o 28, cerchi a doppia parete, guarnitura tripla, cambio Shimano Sora a 9 velocità, freni V-brake, manubrio da corsa, copertoni Surly Extraterrestrial. La Surly Long Haul Trucker è una bici da turismo ideale per viaggi lunghi su strada e brevi percorsi off road.
  • Tout Terrain – Silkroad
Telaio in acciaio con portapacchi integrato, ruote 26, cerchi a doppia parete, cambio Rohloff, freni a disco, manubrio da corsa, parafanghi e illuminazione. La Tout Terrain Silkroad è una bici per cicloturismo per un uso su strada e percorsi off road.
  • Wilier Triestina Jaroon
Telaio in acciaio, ruote 28, cerchi a doppia parete, guarnitura doppia, diversi allestimenti possibili, tra cui cambio Shimano 105 11 velocità, freni a disco, manubrio da corsa. La Wilier Jaroon è una elegante bici gravel e da cicloturismo ideale per percorsi misti. Prezzo a partire da 2200 euro.




Scopri