Idee di viaggio

Paesi abbandonati d'Italia

Da Craco a Bussana Vecchia, un viaggio tra i luoghi dimenticati d'Italia

Bussana vecchia WEEKEND Shutterstock
5/5

PAESI ABBANDONATI IN ITALIA - Sono paesi abbandonati per colpa di calamità naturali o perché gli abitanti hanno preferito ad un certo punto trasferirsi altrove, lasciandosi alle spalle quello che resta del passato. 

La natura fa di solito del suo meglio per riprendersi i paesi abbandonati trasformando le costruzioni in affascinanti rovine.

Di seguito trovate i paesi abbandonati più belli d'Italia e le foto che vi faranno venire voglia di visitarli.

GUARDA ANCHE: BORMIDA, DOVE TI PAGANO PER ABITARE

Craco, Matera

Craco è un borgo medievale della Basilicata dove ci furono ricorrenti terremoti. La gente si è trasferita altrove ma Craco è rimasta intatta, trasformandosi in una specie di paese fantasma. Oggi non è più possibile percorrerne le strade a causa del pericolo di crolli ma è possibile fare una visita guidata lungo un itinerario messo in sicurezza. Per i dettagli visitate la pagina del Comune di Craco (QUI).

 

Bussana Vecchia, Sanremo

Bussana, un borgo medioevale abbandonato in seguito a un terremoto, ha ripreso vita. Una comunitgà di artisti ed artigiani ha recuperato alcuni edifici del paese e installandovi le proprie botteghe. Oggi Bussana è un posto da visitare, con un'atmosfera unica, ed arte ed artigianato da ammirare o acquistare. 

Consonno, Lecco

Molto particolare è la storia di Consonno, il Lombardia, che venne abbandonato negli anni 50 e poi acquistato per farne un grande parco divertimenti. Del vecchio borgo rimangono la chiesa, il cimitero e qualche edificio. Anche il progetto ambizioso del parco naufragò presto e oggi lo ricordano i trenini e le giostre abbandonate e distrutte.

Fabbriche di Carregine, Lucca

Fabbriche di Careggine, nel comune di Vagli Sotto, fu sommerso per fare spazio a un bacino artificiale formatosi grazie alla costruzione di una diga. I suoi 145 abitanti si trasferirono altrove. Oggi, ogni decennio, il paese riemerge dalle acque dando vita ad uno spettacolo affascinante.

 

Valle Piola, Teramo

Valle Piola è un paese disabitato, nel comune di Torricella Sicura (in Provincia di Teramo), nel cuore dei Monti della Laga. Il paese risulta abbandonato dal 1977, quando l'ultima famiglia si trasferì altrove.

 

#vallepiola #abandonedvillage #borghiabbandonati #abruzzo #torricellasicura

Un post condiviso da freddy (@fkrueger82) in data: 7 Mar 2016 alle ore 07:41 PST

 

Campomaggiore Vecchia, Potenza

Un terremoto a fine Ottocento ha costretto gli abitanti di Campomaggiore a spostarsi più a monte, dando vita all’attuale centro abitato. Di Campomaggiore restano le rovine arroccate.

 

 

GUARDA ANCHE: PAESI ABBANDONATI DEL LAZIO

Pentedattilo, Reggio Calabria

E' una frazione di Melito Porto Salvo. Il terremoto del 1908, ne ha minato la solidità e negli anni Sessanta un decreto di sgombero ha costretto tutti gli abitanti a spostarsi un chilometro a valle, abbandonando il vecchio borgo.

 

 

Balestrino, Savona

Il comune è situato nell'entroterra di Loano, a sette chilometri dalla costa della riviera ligure di ponente. Il borgo è stato abbandonato negli anni 60 a cause di continue frane e smottamenti. Oggi tutto è fermo a quegli anni, compreso l'orologio della chiesa del paese.

#balestrino

Un post condiviso da Lorenzo (@lorenzobanderals) in data: 7 Mag 2017 alle ore 08:04 PDT

 

Gairo Vecchia, Ogliastra

Gairo sorge in uno dei posti più colpiti da alluvioni e frane dell’intera Sardegna: fu infatti semidistrutto da un'alluvione nel 1951 e completamente abbandonato dagli abitanti, che si sono trasferiti altrove.

 

Poggioreale, Trapani

La città di Poggioreale fu semidistrutta dal terremoto del Belice negli anni 60. Gli edifici più importanti sono ancora in piedi. Ricostruire il paese fu considerato anti-economico e più vantaggioso costruire una nuova città più in là. Qui trovate tutte le foto e un tour di Poggioreale.

Scopri