Idee di viaggio

Paesi fantasma d'Italia

Da Craco a Bussana Vecchia, un viaggio tra i luoghi dimenticati d'Italia

Craco WEEKEND Shutterstock
4.8/5

Terre abbandonate, città perdute dove la natura si è impossessata di mura, strade e costruzioni. Fuori dalle rotte ufficiali, dalle grande città c'è una rete di luoghi per nulla turistici ma molto affascinanti, sono i paesi fantasma, dei borghi abbandonati per viarie cause, per colpa di calamità naturali, per bassa natalità, per la costruzione di dighe o perché gli abitanti hanno preferito ad un certo punto trasferirsi altrove, lasciandosi alle spalle quello che resta del passato. 

In Italia se ne contano circa un migliaio, distribuite da nord a sud; se si contano anche gli alpeggi gli stazzi il numero sale a 6000. Visitarli significa fare un viaggio nel passato, in luoghi dove il tempo si è fermato e tutto è rimasto immutato, immobile. Abbiamo realizzato una guida ai più bei paesi abbandonati in Italia che meritano una visita. 

Paesi Fantasma

Craco è il paese fantasma più famoso d'Italia. Si trova in Basilicata, in provincia di Matera e e venne abbandonato in seguito ad un'enorme frana che provocò importanti danni alle reti idriche e fognarie. Il borgo venne via via abbandonato dai suoi abitanti che si spostarono nella vicina cittadina di Craco Peschiera, fino a diventare una città fantasma nel 1963. Oggi è possibile visitare il borgo attraverso visite guidate lungo un itinerario messo in sicurezza. Per i dettagli visitate la pagina del Comune di Craco

Bussana Vecchia, un borgo medievale abbandonato in seguito a un terremoto, ha ripreso vita. Una comunità di artisti ed artigiani ha recuperato alcuni edifici del paese aprendo botteghe e negozi. Oggi Bussana è un posto da visitare, un borgo di artisti con un'atmosfera unica. 

La storia di Consonno, in provincia di Lecco, è molto particolare. Il borgo lombardo venne abbandonato negli anni 50 e poi acquistato per farne un grande parco divertimenti. Del vecchio borgo rimangono la chiesa, il cimitero e qualche edificio. Anche il progetto ambizioso del parco naufragò presto e oggi lo ricordano i trenini e le giostre abbandonate. 

Fabbriche di Careggine, nel comune di Vagli Sotto, in provincia di Lucca, fu abbandonato e successivamente sommerso per fare spazio a un bacino artificiale formatosi grazie alla costruzione di una diga. I suoi 145 abitanti si trasferirono altrove. Oggi, ogni decennio, il paese riemerge dalle acque dando vita ad uno spettacolo affascinante.

Isola Santa è un meraviglioso borgo nel cuore della Garfagnana, affacciato su acque verdi, circondato da boschi di castagno e protetto dalle cime della Alpi Apuane. Il paese fermo al medioevo e frazione di Carregine, venne abbandonato in seguito alla costruzione di una diga per lo sfruttamento dell’energia idroelettrica che modificò irrimediabilmente il borgo, parte dell'antico abitato venne sommerso dall'acqua. Dopo anni i vecchi abitanti tornarono a Isola Santa con l'intenzione di riportare il villaggio alla sua originaria bellezza. Nel corso degli anni 2000 un progetto di ristrutturazione ha salvato il borgo dall'abbandono e dall'incuria, facendolo rinascere come albergo diffuso. 

Nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Roscigno Vecchia fu abbandonata a causa di continue frane e smottamenti. Il centro storico di Roscigno iniziò a svuotarsi intorno 1902 a causa di due ordinanze del genio civile, che obbligarono la popolazione a trasferirsi in un'altra zona più sicura, Roscigno nuova. Nel corso degli anni 80 il paese abbandonato fu riscoperto da giornalisti e turisti: in quegli anni nacque la Pro Loco ed il Museo della Civiltà Contadina che raccontava la storia di questo posto dove il tempo si è fermato. Visitare Roscigno vecchia significa riscoprire le origini rurali dei piccoli centri dell'entroterra, ammirando ciò che resta di chiese, casette, ruderi, stalle e botteghe. 

  • Valle Piola, Abruzzo

Valle Piola è un paese fantasma, nel comune di Torricella Sicura, in provincia di Teramo, nel cuore dei Monti della Laga. Il paese risulta abbandonato dal 1977 quando l'ultima famiglia si trasferì altrove.

  • Campomaggiore Vecchia, Basilicata

La causa del suo abbandono fu un terremoto di Ottocento, che constrinse gli abitanti di Campomaggiore, in provincia di Potenza a spostarsi più a monte, dando vita all’attuale centro abitato. Di Campomaggiore restano le rovine arroccate da visitare. 

  • Pentedattilo, Reggio Calabria

Pentedattilo è una frazione di Melito Porto Salvo. Il terremoto del 1908 ne minò la solidità e negli anni Sessanta un decreto di sgombero constrinse tutti gli abitanti a spostarsi un chilometro a valle, abbandonando il vecchio borgo.

Balestrino si trova nell'entroterra di Loano, a sette chilometri dalla costa della riviera ligure di ponente. Il borgo è stato abbandonato negli anni 60 a cause di continue frane e smottamenti. Oggi tutto è fermo a quegli anni, compreso l'orologio della chiesa del paese.

  • Gairo Vecchia, Sardegna

Gairo, in provincia di Nuoro, sorge in uno dei posti più colpiti da alluvioni e frane dell’intera Sardegna: fu infatti semidistrutto da un'alluvione nel 1951 e completamente abbandonato dagli abitanti che si sono trasferiti altrove.

  • Poggioreale, Sicilia

La città di Poggioreale fu semidistrutta dal terremoto del Belice negli anni 60. Gli edifici più importanti sono ancora in piedi. Ricostruire il paese fu considerato anti-economico e più vantaggioso costruire una nuova città più in là. Qui trovate tutte le foto e un tour di Poggioreale.

Paesi Fantasma Abruzzo

  • Altovia
  • Albe Vecchia
  • Buonanotte
  • Faraone
  • Frattura
  • Frunti (Solignano)
  • Gessopalena
  • Laturo
  • Lecce dei Marsi
  • Martese
  • Serra
  • Stivigliano
  • Tavolero
  • Torre di Sperone
  • Valle Pezzata
  • Valle Piola

 

Paesi Fantasma Basilicata

  • Craco
  • Campomaggiore Vecchia
  • Alianello Vecchio
  • Taccone
  • Brienza
  • Rabatana

 

Paesi Fantasma Calabria

  • Africo
  • Avena
  • Amendolea
  • Brancaleone
  • Campana
  • Acerenthia
  • Carello
  • Cirella Vecchia
  • Campana
  • Casalinuovo di Africo
  • Cavallerizzo di Cerzeto
  • Fantino
  • Roghudi
  • Saguccio
  • Ferruzzano
  • Gumeno
  • Laino Castello
  • Nicastrello
  • Papaglionti
  • Pentedattilo
  • Perlupo

 

Borghi abbandonati in Campania

  • Apice
  • Roscigno
  • Aquilonia
  • Sacco
  • San Severino di Centola
  • Castelpoto
  • Conza della Campania
  • Croce
  • Fondola
  • Melito Irpino
  • Romagnano al Monte
  • Sorbo
  • Tocco vecchio
  • Senerchia
  • San Felice

 

Borghi abbandonati Emilia Romagna

  • Bastia
  • Durazzo
  • Borgata La Cà
  • Castel d'Alfero
  • Cerreto di Saludecio
  • Sant'Antonio
  • San Paolo in Alpe
  • Lavacchielli
  • Pastorale

 

Borghi abbandonati Friuli Venezia Giulia

  • Palcoda
  • Moggessa di Qua e Moggessa di Là
  • Pozzis

 

Borghi abbandonati Lazio

 

Borghi abbandonati Liguria

  • Balestrino
  • Bussana Vecchia
  • Brugosecco
  • Cà di Ferré
  • Canate di Marsiglia
  • Case Veixe
  • Costa di Soglio
  • Cravarezza
  • Casella
  • Lavazzuoli
  • Filettino

 

Borghi abbandonati Lombardia

  • Assiano
  • Borgo del Canto
  • Castel Liteggio
  • Consonno
  • Dasile
  • Monteviasco
  • Mulini di Piero
  • Pagliari
  • Vaiano Valle

 

Borghi abbandonati Marche

  • Castelnuovo di Auditore
  • Gesso
  • Tavernelle
  • Vosci
  • Cossinino da Piedi
  • Elcito

 

Borghi abbandonati Molise

  • Pesche
  • Ripalimosani
  • Rocchetta Alta

 

Borghi abbandonati Piemonte

  • Avi
  • Reneuzzi
  • Antrona
  • Aramola
  • Brusaschetto Basso
  • Casoni di Vegni
  • Connio
  • Ferrazza
  • Leri Cavou
  • Narbona
  • Serremorello
  • Torrione

 

Borghi abbandonati Puglia

  • Balsignano
  • Monteruga
  • Rione dei Fossi
  • Roca Nuova
  • San Nicola

 

Borghi abbandonati Sardegna

  • Gairo Vecchia
  • Naracauli
  • Orbai
  • Osini
  • Villaggio Asproni
  • Tratalias

 

Borghi abbandonati Sicilia

  • Bazzina Alta
  • Borgo Baccarato
  • Borgo Borzellino
  • Borgo Schirò
  • Cunziria
  • Gibellina
  • Massa San Nicola
  • Poggioreale
  • Scurati

 

Borghi abbandonati Toscana

  • Rocca San Silvestro 
  • Bacchionero
  • Buriano
  • Bugnano
  • Canneto
  • Castiglioncello
  • Fabbriche di Careggine
  • Formentara
  • Toiano
  • Vetriceto

 

Borghi abbandonati Trentino Alto Adige

  • Borgo Carrero
  • Curon Vecchia
  • Irone

 

Borghi abbandonati Umbria

  • Biselli
  • Marzana
  • Scoppio
  • Umbriano

 

Borghi abbandonati Valle d'Aosta

  • Barmaz
  • Fornet

 

Borghi abbandonati Veneto

Scopri