Idee di viaggio

I 13 borghi più belli del Piemonte

Sono 13 i borghi del Piemonte inseriti nella lista dei Borghi più belli d'Italia. Ecco perché visitarli

Borghi più belli del Piemonte WEEKEND Shutterstock
5/5

In Piemonte, dal Monferrato alle Langhe, passando per le zone alpine, ci sono borghi bellissimi da visitare. Alcuni di questi fanno parte della lista dei borghi più belli d'Italia, ma non sono gli unici a meritare una vista.

Quali sono i borghi più belli del Piemonte? Qui di seguito trovate una guida dei borghi più belli della regione con tutte le informazioni utili su cosa vedere e cosa assaggiare in ognuno di essi.

Borghi del Piemonte

Sono 13 i piccoli centri e le fortezze del Piemonte ad essere stati inseriti nella lista dei borghi più belli d'Italia. Come dicevamo più su però non esauriscono la selzione dei paesi da vivitare assolutamente. Tra i nostri preferiti ci sono i borghi abbandonati della regione. Sono paesi fantasma che hanno ancora molto da raccontare. Il fascino malinconico degli edifici abbandonati e dimenticati crea un'atmosfera particolare da provare ad immortalare in foto. Uno di questi è Reneuzzi, ma ci sono anche Avi, Erbareti, Chiapparo e Connio Vecchio, dove la vegetazione florida ha ripreso il polso della situazione inglobando rovine e case. 

  • ORTA SAN GIULIO 

In provincia di Novara c'è Orta San Giulio, ricco di palazzi sei-settecenteschi con loggiati aperti e incredibili giardini. Piazza Motta è un vero e proprio salotto chiuso dai portici, dove sorgono negozietti, botteghe e caffè. Non perdete una visita all'Isola di San Giulio, a 400 metri dalla riva.

 

 

  • USSEAUX

In provincia di Torino, Usseaux vi soprenderà con le case in pietra e legno, le particolarissime fontane, i lavatoi pubblici e i forni per il pane. Lungo le mura della città troverete numerosi murales: sono circa una quarantina e raffigurano le scene di vita contadina, natura, animali, personaggi delle favole.

Fate scorta del tipico formaggio che si produce in questa zona, il Plaisentif chiamato anche il formaggio delle viole, perché ricco di essenze di fiori.

GUARDA ANCHE: POSTI BELLI DA VISITARE IN ITALIA

  • CHIANALE 

A 1800 metri d’altitudine, al confine con la Francia, in provincia di Cuneo, Chianale è un caratteristico villaggio di montagna con le casette fatte di tetti di lose, di pietre, legno e vecchie ed imponenti travi. Qui potrete assaggiare les ravioles, gnocchi di patate con formaggio e burro fuso.

  • OSTANA

Ostana, sempre in Provincia di Cuneo, è un piccolo borgo di casette sparse nella Valle Po, con vista splendida sul Monviso. Il modo migliore per conoscere il borgo è quello di fare fare il giro a piedi delle borgate, ci vorranno almeno quattro ore di cammino. Vi troverete immersi nell’architettura spontanea che fonde il legno con la pietra. Troverete forni comunitari, muri a secco, strade di ciottoli, cappelle e piloni votivi. Piatto tipico di Ostana è la polenta di patate e grano saraceno.

 

  • VOLPEDO

A Volpedo tutto parla di Giuseppe Pellizza, autore agli inizi del 900 del celebre dipinto il Quarto Stato. Il percorso alla scoperta della cittadina parte quindi dallo Studio fatto costruire da Pellizza nel 1888, dopo aver deciso di vivere e dipingere nel paese natale. I luoghi del pittore rivivono attraverso le riproduzioni in grande formato di dieci opere disseminate nel borgo.

  • MOMBALDONE 

Mombaldone in Provincia di Asti è l'unico borgo di tutta la Langa Astigiana ancora protetto da cinta muraria. Dalla strada principale potrete perdervi tra vicoletti, archivolti e cortili, in un paese che sembra essere fermo nel tempo. Per pranzo, non perdete un assaggio dei tipici ravioli al plìn.

 

  • RICETTO DI CANDELO

A Ricetto di Candelo, la Pompei medioevale del Biellese, oltre alla visita al borgo si passeggia e si fa trekking nella riserva naturale della Baraggia. C'è anche un itinerario storico e naturalistico segnato che porta dal paese alla natura con spunti culturali e storici. Visitate l'enoteca regionale della Serra che offre il meglio della produzione enologica del Biellese. 

  • NEIVE

Neive è uno dei centri più belli delle Langhe. Siamo nelle Basse Langhe, nella terra del Barbaresco, dove l'attività preferita è quella di scollinare alla ricerca del prossimo vino. Tra le colline coltivate a vigneti si fanno passeggiate e degustazioni, si va in bicicletta e a cavallo. 

  • MONFORTE D'ALBA

Monforte d'Alba è Patrimonio dell'Umanità Unesco per il pregio e l'importanza del suo paesaggio vitivinicolo. Dopo aver visitato le meraviglie del centro storico deliziatevi con un piatto di bagna cauda o di fonduta, prima di intraprendere una passeggiata alcolica tra le colline. 

  • GARESSIO

Garessio è un borgo fortficato dell'Alta Val Tanaro. I numerosi percorsi di trekking, come il percorso rosso e il percorso blu portano alla scoperta delle Alpi Marittime e vi faranno innamorare di questa zona. 

 

  • GARBAGNA

Garbagna è un borgo collinare circondato dagli alberi di ciliegi. Non perdete la torta di riso, una torta salata che viene tradizionalmente preparata nel giorno di maggio dedicato alla Madonna del Lago, ma che nei risotranti del borgo è possibile trovare durante tutto l'anno.  È preparata con una sfoglia, latte e riso. Il tutto viene cotto al forno a legna.

 

 

  • CELLA MONTE

Cella Monte si trova tra i paesi del Monferrato Casalese, terra di vigneti e di tartufo bianco. Assaggiate anche gli agnolotti locali e il fritto misto alla piemontese. 

 

 

  • VOGOGNA

Vogogna è sede del Parco Nazionale della Valgrande, che protegge la zona selvaggia più estesa d’Italia: 15 mila ettari di superficie e 13 comuni coinvolti. Siamo a due passi dalla dolce regione dei laghi (lago Maggiore e lago d’Orta) e sotto alla vetta del Monte Rosa (4637 m.) che fa da corona al Parco e alla Val d’Ossola. Percorrete la mulattiera che dal castello porta in 20-25 min. alla frazione montana di Genestredo ed ai sentieri che collegano la piana dell’Ossola con gli alpeggi abbanonati del parco. 

 

Vai alla gallery

I borghi più belli del Piemonte - Foto

7 foto.

Scopri