Idee di viaggio

Cosa vedere in Piemonte

10 posti che vi faranno perdere la testa per il Piemonte

Oropa WEEKEND Shutterstock
5/5

Il Piemonte è una regione ricca di cultura e opere d’arte, che si esprimono in regge, castelli e santuari, come anche di ricchezza paesaggistica, tra colline, che danno vita ad alcuni dei vini più apprezzati d’Italia, e montagne dove trascorrere vacanze indimenticabili.

Oltre alla città di Torino, cosa vedere in Piemonte? Ecco l’elenco delle attrazioni da non perdere. 

Cosa vedere in Piemonte

  • Santuario di Oropa

Si trova sul Sacro Monte di Oropa, Patrimonio Unesco dal 2003, ed è il più importante Santuario Mariano delle Alpi. A 1200 metri di altezza, tra le Prealpi, si trova a 20 minuti dal centro di Biella. È composto da una Basilica Antica, dove è custodita la Madonna Nera del 1300, e da una Basilica Nuova. C’è poi il Museo dei Tesori, l’Appartamento Reale, il Sacro Monte, l’Osservatorio Meteosismico e la Biblioteca. 

  • Villa Taranto

Tra Pallanza e Intra, sul Lago Maggiore, ecco uno dei luoghi più amati dagli appassionati di piante e botanica. Si tratta dei giardini terrazzati di Villa Taranto, opera d’arte che conta migliaia di piante e fiori di origine diversa, che in primavera fioriscono regalando ai visitatori uno spettacolo senza pari. 

Antichissima abbazia costruita a fine 900, si trova sulla cima del monte Pirchiriano, a circa 40 chilometri da Torino. Nella chiesa principale della Sacra, che risale al XII secolo, sono sepolti alcuni membri della famiglia reale dei Savoia. Ha ispirato il famoso bestseller Il nome della rosa di Umberto Eco. Il panorama dai torrioni è su tutto Torino e sulla Val di Susa. È meta di molti pellegrinaggi, in particolare di quello che va da Mont Saint-Michel, in Francia, a Monte Sant’Angelo, in Puglia.

La Residenza Sabauda, che si trova a 11 chilometri da Torino, nel comune di Venaria Reale, è una delle tappe più amate dai turisti che arrivano in Piemonte. Tra sale affrescate e giardini, mostre temporanee e scuderie Juvarriane, merita assolutamente una visita, anche di un’intera giornata. 

  • Palazzina di Caccia di Stupinigi

Subito fuori Torino, nel comune di Nichelino, si trova la Palazzina di Caccia di Stupinigi, realizzata da Filippo Juvarra su commissione di Vittorio Amedeo II di Savoia. Gli affreschi del salone ovale sono una tappa da non perdere, come anche il giardino, che è stato riaperto al pubblico pochi anni fa. 

È quella che viene definita la grande muraglia piemontese: è un grande complesso fortificato diviso in tre strutture, il San Carlo, il Tre Denti e il Delle Valli, uniti da un tunnel. Qui si trova la scala coperta più lunga d’Europa, con i suoi 4mila gradini.  

  • Castello Ducale di Agliè

Un’altra residenza sabauda, a pochi chilometri da Torino. Si tratta di un castello, costruito nel Medioevo ma ampliato e modificato nel corso del tempo più volte, oggi simbolo di tanti stili architettonici diversi. Meravigliosi, oltre agli interni, tra affreschi e reperti, anche i giardini con serre e alberi secolari. 

Sulle rive del Lago di Orta, si trova questo splendido borghetto, ricco di viottoli stretti e caratteristici, che si aprono poi alla vista dell’isola di San Giulio, raggiungibile in traghetto proprio da Orta. È ricco di folklore italiano, tra ristorantini all’aperto e negozietti di souvenir. 

  • Come antichi pellegrini sulla Via Francigena

I pellegrini arrivavano dalla Francia per raggiungere Roma, passando per Torino e le montagne che la circondano. Anche la via Francigena è un buon modo per scoprire il Piemonte: un cammino tra piccoli borghi suggestivi, chiese, campi e monumenti. 

  • Sulle vette d’Italia: il Parco del Gran Paradiso

Il lato piemontese del Parco del Gran Paradiso è una chicca da non perdere, sia in estate, tra gite e trekking, che in inverno, per dedicarsi allo sci. Sono sei i comuni del Piemonte compresi nel parco, tra di essi si trova la Valle Soana, una valle stretta il cui paesaggio è ricco di latifoglie, castagni e faggi. Simbolo del parco è lo stambecco, da scovare durante le passeggiate. A questo link trovate tutti i migliori posti per sciare in Piemonte.

Natura, borghi e vino famoso in tutto il mondo. Le Langhe si estendono tra le province di Cuneo e di Asti e sono il luogo di produzione di vini pregiati come il Barolo, il Nebbiolo, la Barbera e il Dolcetto, vini tra i migliori di tutto il Piemonte. Perché visitare questa regione? Per i vini ed i paesaggi collinari ricoperti a vigneti e borghi fermi nel tempo, i monumenti storici e le pievi, le enoteche e i castelli. Non perdete una visita alla cappella del Barolo.

Il Monferrato è una regione storica del Piemonte, si trova nella provincia di Alessandria e in parte in quella di Asti, è delimitata dai corsi del Tanaro, del Belbo e della Bormida e dal corso del Po a nord. Le sue colline ospitano vigneti e castelli antichi che rendono il paesaggio indimenticabile. Merita una visita per le cantine, la natura incontaminata e i borghi sospesi nel tempo.

Nella Val d'Ossola ci sono dei canyon bellissimi, dove il sole filtra tra le rocce levigate e forma giochi di luce e riflessi sull'acqua. Sono gli Orridi di Urezzo e si sono formati dallo scioglimento di antico ghiacciaio, quello del Toce.

Ad Alessandria esiste un posto dove poter passeggiare sui bastioni o dove godersi qualche ora di relax. È la Cittadella di Alessandria, la fortezza costruita per scopi difensivi sul vecchio quartiere di Borgoglio.

Borghi più belli del Piemonte

Piccoli paesi dove il tempo sembra essersi fermato e dove poter scoprire la vera essenza del Piemonte. Lontano dalle grandi città e sulle strade secondarie ci sono posti meravigliosi, dove vi sembrerà fare un tuffo nel passato.

Tra i più belli vale la pena visitare, Reneuzzi che si raggiunge esclusivamente a piedi, Usseaux in provincia di Torino con le case in pietra e legno e i murales sui muri, Chianale, Ostana e Neive, uno dei posti più belli delle Langhe. 

Città del Piemonte

Ecco le città del Piemonte che meritano assolutamente una visita

 

Quando andare in Piemonte

Qualsiasi stagione è quella giusta per visitare il Piemonte. Ci sono attrazioni adatte a tutti mesi, dalle vette innevate perfette per vacanze d'inverno, ai vigneti da visitare in autunno, alle città e borghi perfette per gite di primavera. 

Dal punto di vista climatico ci sono due climi differenti, uno continentale e uno alpino, a ridosso delle catene montuose; i mesi più piacevoli per visitare Torino ed altre città sono quelli primaverili ed autunnali. 

Mappa

Ecco la mappa con tutte le attrazioni da non perdere in Piemonte

Autore: Paola Toia

Scopri