Idee di viaggio

La Strada Romantica delle Langhe

La Strada Romantica delle Langhe e del Roero è un percorso emozionale alla scoperta di una terra meravigliosa

Neive WEEKEND Shutterstock
5/5

Le Langhe e il Roero, sospesi tra la provincia di Cuneo e quella di Asti, sono terre di sorprendenti paesaggi, vigneti, borghi e castelli a pochi passi da Torino

L'associazione Strada Romantica delle Langhe e del Roero ha realizzato un percorso che in 11 tappe vi portaerà alla scoperta di questo territorio incredibile del Piemonte.

In ognuna delle 11 tappe sono stati allestiti dei punti panoramici: belvedere silenziosi e romantici dove respirare il paesaggio delle Langhe e del Roero.

Strada Romantica delle Langhe e del Roero

La Strada Romantica delle Langhe e del Roero percorre 130 km tra borghi e vigneti, declivi, castelli, fortezze e residenze signorili.

Il Roero è meno conosciuto delle Langhe e del Monferrato. Le colline sono ricoperte di boschi e tra una rocca e l'altra spuntano i burroni, i dirupi e le pareti di roccia aspre. La zona delle Langhe è terra di nocciole e tartufi, panorami e borghi dove apprezzare i grandi vini e i saporti inconfondibili per accompagnarli.

Lungo la Strada Romantica delle Langhe e del Roero ci sono 30 escursioni naturalistiche tra cui scegliere. Una di queste è il Grande sentiero del Roero, che segue la linea della frattura geologica da Bra a Cisterna d'Asti. Il castello di Govone è imperdibile tra marzo e aprile quando fioriscono i tulipani selvatici.

Tappe e percorso

La prima delle 11 tappe che si snodano lungo 130 km di strade panoramiche è Vezza d’Alba, famosa per il tartufo. A pochi chilometri dal borgo c'è il Santuario della Madonna dei Boschi, in posizione panoramica su gole e colline appuntite. In zona si produce il Nebbiolo, un rinomato vino rosso che qui è chiamato Roero.

Poi ci sono Magliano Alfieri con i suoi bellissimi castelli (tra i quali quello dove visse Vittorio Alfieri), Neive, tra i borghi più belli d’Italia con i suoi vigneti a perdita d'occhio, gli ottimi vini e le famose nocciole, e Treiso, con le Rocche Fenogliane della Resistenza. 

Trezzo Tinella è un “tetto” da cui ammirare le Alpi e le colline delle Langhe. Benevello, nelle Alte Langhe, ha un bellissimo castello medievale e boschi fittissimi. Sinio è terra del Dolcetto e del Barolo. Cissone è un borgo di origine romana immerso nel verde dei boschi. Murazzano (il paese della Toma Piemontese e del formaggio Murazzano), Mombarcaro e Camerana, dove si trova la “Riserva naturale alle Sorgenti del Belbo”, sono le ultime tappe della Strada Romantica.

Cosa vedere lungo la Strada Romantica

A Mombarcaro salite sul poggio più alto delle Langhe (896 metri) dove la vista spazia dalle Alpi Marittime al Monte Rosa. Nelle campagne nei dintorni scoprite le borgate nascoste e il mare che luccica oltre le colline.

Il cammino è percorso da suggestioni letterarie: un albero parlante narra di memorie e fascini letterari e un parco letterario, che comprende anche la zona del Monferrato, racconta le terre di Pavese, di Alfieri e di Fenoglio. 

Ad ottobre durante la manifestazione Castelli Aperti tutte le rocche, le dimore ed i castelli della zona aprono al pubblico. 

Come percorrere la strada Romantica

La Strada Romantica delle Langhe e del Roero può essere percorsa in auto, in moto e in camper. 

Sul sito ufficiale della Strada Romantica trovate un percorso alternativo ad anello da fare a piedi partendo e tornando alla stessa tappa. Il cammino è facile e può essere percorso anche solo in alcune delle sue tappe.

Scopri