Idee di viaggio

Primo viaggio in camper: consigli e destinazioni

Consigli utili e destinazioni ideali per un primo viaggio in camper in Italia

Primo viaggio in Camper: Consigli utili e destinazioni ideali in Italia CAMPER Shutterstock
5/5

Avete sempre sognato una vacanza in camper o vi è presa un’improvvisa voglia vedendo il film Nomadland? Ad ogni modo, se non avete mai fatto un viaggio in una casa su ruote bisogna prepararsi bene.

Può essere un’esperienza on the road emozionante, ma va pianificata al meglio soprattutto le prime volte. Scoprirete così che una vacanza in camper vi farà esplorare posti che non avreste mai pensato di vedere, dormire a contatto con la natura e percorrere strade poco battute al di fuori dei circuiti turistici. 

Ecco alcuni consigli utili e destinazioni ideali per un primo viaggio in camper in Italia.

Consigli prima di partire in camper

  • Prendi dimestichezza con il camper, le sue dimensioni e l’ingombro, facendo qualche giro di prova prima di partire;
  • Pianifica la tua meta in modo da calcolare in anticipo i chilometri da percorrere ed i costi di carburante e pedaggi;
  • Individua in anticipo e prenota le aree di sosta dove soggiornerai durante il viaggio;
  • Fai una lista di tutto l’occorrente per il viaggio;
  • Organizza un minimo di dispensa per evitare di rimanere senza cibo in caso fosse tutto chiuso;
  • Fai un check completo del mezzo e studia il funzionamento del camper prima di metterti in viaggio.

Cosa non deve mai mancare in un viaggio in camper 

  • Un adattatore e un cavo per l’elettricità CEE. Anche una bobina per cavi è sempre utile. Sono indispensabili per avere elettricità in campeggio;
  • Una prolunga abbastanza lunga per collegarsi alla colonnina elettrica nelle aree di sosta;
  • Un trasformatore per avere smartphone, pc e tablet sempre carichi;
  • Un aspirapolvere per mantenere sempre pulito il pavimento del camper, soprattutto se si va al mare;
  • Uno stendipanni ripiegabile per far asciugare i panni al sole. Per lavare i vestiti di solito si usano le lavatrici a gettoni;
  • Stoviglie e posate, idealmente quelle biodegradabili per evitare di lavarle;
  • Cunei di sollevamento, ideali per posizionare il camper in orizzontale in terreni sterrati e inclinati;
  • Una stuoia termica per riparare il cruscotto dal sole;
  • Una lampada da tenda con annesse batterie cariche per il campeggio;
  • Sedie da campeggio e un tavolo ripiegabile per pranzare fuori e rilassarsi all’aria aperta;
  • Un navigatore satellitare ma anche una cartina stradale cartacea, per quando il GPS non è affidabile;
  • Il Portolano cartaceo è la Bibbia del camperista con la lista delle aree di sosta di tutta Italia, regione per regione. Lo si trova in genere in allegato al giornale PleinAir dell’edizione di aprile (quest’anno è uscito a giugno). La lista è consultabile anche online, ma avercela cartacea vi darà maggior sicurezza.

Destinazioni ideali per un primo viaggio in camper in Italia

Prima di partire per il vostro primo viaggio in camper assicuratevi di avere tutto l’occorrente e di conoscere il vostro mezzo. Pianificate quindi il viaggio, tracciando un itinerario possibile, prevedendo tutte le soste e informandovi in anticipo sulle zone in cui volete andare. Potreste iniziare a prendere confidenza con il camper partendo per pochi giorni, anche solo un weekend non troppo lontano da casa, per poi, nel caso vi sia piaciuta, ripetere l’esperienza per un periodo più lungo. Per un primo viaggio in camper consigliamo diverse destinazioni tra mare, montagna, collina e città d’arte in Italia

La Toscana, per esempio, è una delle mete preferite dai camperisti in Italia. In particolare la Maremma, dove scoprire mare cristallino, borghi medievali, siti etruschi, dolci colline, parchi archeologici, monti sul mare e filari di vigneti. Oppure la Val d’Orcia per ammirare le bellezze di questo incredibile paesaggio, patrimonio dell’Unesco, dove rigenerarsi tra colline verdi e borghi medievali. E quando siete stanchi di dormire in camper potreste anche concedervi un paio di notti in un agriturismo nella campagna toscana. 

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso tra Piemonte e Valle d’Aosta è un’altra meta consigliata per le numerose aree di sosta ben attrezzate. Istituito nel 1922, il Parco nazionale più antico d’Italia è l’ideale per una vacanza rilassante nella natura. Tra vette che superano i 4000 metri, meravigliose valli, bellissimi sentieri e laghi cristallini, il Gran Paradiso è uno spettacolo della natura ideale in ogni stagione. 

Se vi piace la montagna prendete in considerazione anche un viaggio in camper nella Val di Non, in Trentino, conosciuta per le sue mele ma anche per i suoi splendidi paesaggi. Tra le alte vette delle Dolomiti e le valli verdi, scoprirete incantevoli specchi d’acqua come il lago di Tovel, santuari arroccati su alti speroni rocciosi come il Santuario di San Romedio e il famoso Castel Thun, tra le residenze più belle del Trentino. Trekking e camminate ad alta quota poi vi regaleranno un senso di pace indescrivibile. 

Una regione molto bella e facile da visitare in camper è l’Umbria. Qui potrete scoprire antiche città etrusche come Perugia e Orvieto, Assisi, la città di San Francesco, borghi medievali come Spello, innumerevoli chiese e basiliche, ma anche meraviglie naturalistiche come la cascata delle Marmore o il lago Trasimeno. Le distanze sono ridotte, i posti sono belli e si mangia bene ovunque.

Per una vacanza di mare in camper l’ideale è la Puglia, in particolare il Salento. È la meta consigliata a chi vuole rilassarsi sulle bellissime spiagge incontaminate di sabbia chiara e mare trasparente ed esplorare i caratteristici borghi bianchi del tacco d’Italia. Buon cibo e divertimento completano il viaggio. 

Ma anche la Sardegna è un’altra delle destinazioni preferite dai camperisti in cerca di mare bello. Potreste esplorare il nord della Sardegna, chic ed esclusivo, oppure partire in direzione sud per vedere il volto più selvaggio dell’isola, passando dall’interno tra boschi e antichi insediamenti nuragici. 

Inoltre anche le zone più impensabili, come la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina, possono prestarsi ad un viaggio in camper. Bisogna sapere però che è vietato girare in camper lungo le strade di questo tratto di costa campano, quindi bisogna fermarsi nei pressi di Salerno o di Sorrento, dove ci sono aree sosta per camper, e da lì proseguire con i mezzi pubblici. Dalla vostra base così potreste partire per esplorare i meravigliosi borghi della costiera come Amalfi e Positano, prendere un traghetto per isole mitiche come Capri o avventurarvi lungo il Sentiero degli Dei. O ancora fare un’escursione sul Vesuvio e una visita alle splendide rovine di Pompei, poco distanti.

Autore: Francesca Ferri

Scopri