Idee di viaggio

Cosa vedere a Brindisi

Tutto quello che devi sapere per visitare Brindisi e dintorni

Brindisi WEEKEND Shutterstock
/5

I dintorni di Brindisi, con Alberobello (in provincia di Bari) ed Ostuni, sono tra le destinazioni più popolari della Puglia. La città di Brindisi invece è di solito sottostimata e rientra difficilmente tra le tappe di un tour ideale della Puglia. Ci sono però tante ragioni per visitare questa città antica, considerata già al tempo dei Romani la porta dell'Oriente, perché dal porto di Brindisi partivano le navi che commerciavano con la Grecia e con la Turchia.

Qui di seguito trovate la guida completa alle cose da vedere a Brindisi e dintorni ed altrettante ragioni per visitare la città ed utilizzarla magari come base per un tour della regione. 

Cosa vedere a Brindisi

Il centro storico di Brindisi è un susseguirsi di stradine e palazzi medioevali, chiese dagli interni preziosi e scorci sul mare. Il vero biglietto da visita della città è il porto che è anche uno dei posti più belli dove aggirarsi e passeggiare, specialmente all'alba e al tramonto, quando l'atmosfera tipica della città di porto si fa più tangibile. 

  • Porto di Brindisi

Costruito in un'insenatura naturale, una sorta di fiordo che assomiglia secondo alcuni alle corna di un cervo, è il posto dove fermano e partono le navi dirette in Grecia, in Turchia e sulle isole. Il fascino dell 'animaindustriale, con i cantieri ed i container, si mescola a quello del porticciolo di pescatori e di porto antico. Di fronte ai moli ci sono i bar perfetti per fare colazione a Brindisi, godendosi il panorama sul porto. 

  • Colonna Romana di Brindisi

La Colonna Romana è un po' il simbolo di Brindisi. Fino al 1500 le colonne erano due e segnavano la fine della Via Appia, la via delle vie che collegava Roma a Brindisi. Le colonne svolgevano allo stesso tempo un importante ruolo di segnalazione del porto. Oggi delle due colonne originarie ne rimane in piedi solo una che con i suoi 18 metri di altezza svetta in posizione scenica sulla scala di marmo di Virgilio che conduce al porto. 

Le navi da crociera attraccano al porto di Brindisi. Da qui il centro storico è a due passi e la sosta è l'occasione perfetta per visitare i monumenti principali della città, l'interno del Duomo e mangiare un piatto di pasta ai frutti di mare nei ristoranti del porto. 

  • Forte a Mare

Il Castello Aragonese è anche detto Castello a Mare, perché è costruito su un'isola di fronte al porto di Brindisi, l'Isola di Sant'Andrea. È costituito da due fortezze, una triangolare rivolta al mare aperto e una circolare, all'interno della quale è nascosto un piccolo porto. 

  • Castello Svevo 

I Brindisini lo chiamano il Castello di Terra o il Castello Grande per distinguerlo dal Forte a Mare. Questa grande fortezza di forma trapezioidale faceva parte delle fortificazioni volute da Federico II in Puglia e aveva lo scopo di proteggere la città dalle incursioni nemiche. Si può visitare dal lunedì al giovedì, ma solo su appuntamento. 

  • Centro storico di Brindisi

Perdetevi nelle stradine, nelle viuzze e tra gli scorci del centro storico di Brindisi. Visitate il Duomo e la Chiesa di San Sepolcro con la navata circolare costruita sui resti di una domus romana ancora visibili. Il tempio è aperto tutti i giorni escluso il lunedì. La sua forma è la copia fedele della Rotonda dell'Anastasis all'interno del Santo Sepolcro in Gerusalemme. 

La Chiesa di San Paolo Eremita, costruita nel 200 ma oggi in stile Barocco e la Chiesa di San Benedetto meritano una visita. 

  • Area Archeologica San Pietro degli Schiavoni

Durante la costruzione del Nuovo Teatro Verdi furono riportati alla luce i resti della città antica con le domus e le strade pavimentate che rendono molto bene l'idea di come poteva essere Brindisi in epoca romana. L'area archeologica è visitabile tutti i giorni dalle 8:30 alle 13:30.  

Video: 20 luoghi da visitare assolutamente a Brindisi

Cosa vedere nei dintorni di Brindisi

Il centro storico di Mesagne ha una forma a cuore. Si trova a soli 10 km da Brindisi ed è famoso per le viuzze strette e caratteristiche e per i palazzi e le architetture in barocco leccese. 

Francavilla Fontana è un centro medioevale che fu prima città romana, costruita in posizione strategica lungo la via Appia. Gli edifici, con l'impianto medioevale e lo stile barocco sopravvissuto agli anni, sono ricoperti da pietra leccese. C'è anche un castello da visitare. 

Trani e Lecce sono poco lontani da Brindisi. Ostuni ed Alberobello, che è in provincia di Bari, ma vicinissima a Brindisi, meritano assolutamente una visita. Qui trovate i borghi più belli della Puglia e qui la guida a cosa vedere in Puglia. Visitate anche:

  • La Masseria Brancati, Ostuni
  • Santa Maria del Casale, Brindisi
  • Gli Scavi di Egnazia, Fasano
  • Il Duomo di Ostuni
  • Lo Zoo Safari, Fasano
  • La Cripta Delle Mummie, Oria
  • Castello Normanno Svevo, Mesagne
  • Ceglie Messapica
  • Oria
  • Castello Dentice di Frasso, Carovigno


Mare a Brindisi

Il mare nell'Alto Salento non ha niente da invidiare alle ben più note spiagge della Provincia di Lecce. Savelletri, nella costa nord, è una destinazione perfetta per chi ama lo snorkeling, le scogliere e le immersioni.

Torre Canne è famosa per le spiagge bianche. La Marina di Ostuni ha una costa con 20 km di dune selvagge e sabbia. Torre Guaceto è oasi WWF ed un punto privilegiato per l'osservazione dell'avifauna, oltre che un bel posto per andare al mare.

Anche Punta Penna Grossa si trova in un'area protetta, in cui è consentita la balneazione. Qui trovate le spiagge più belle della Puglia e le spiagge più belle del Salento

Mappa e cartina

Qui sotto trovate la mappa di Brindisi con i percorsi stradali e pedonali per visitare il centro città e per organizzare gli spostamenti e le visite nei dintorni. 

 

Scopri