Idee di viaggio

Acquaviva, la baia più bella del Salento

Ecco perché devi assolutamente fare un bagno nelle acque fresche del Salento

MARE Shutterstock
4.5/5

Lungo uno dei tratti più affascinanti della costa del Salento, si nasconde una caletta di rara bellezza che dovete al più presto visitare: è la Cala di Acquaviva di Marittima, un piccolo fiordo di roccia ed acqua circondato da fitta vegetazione. Il colore smeraldo dell'acqua, la macchia mediterranea e la roccia viva creano un'esplosione di colori che vi lascerà senza fiato. 

Se amate i posti segreti e poco conosciuti per l'estate, in questa guida vi spieghiamo come arrivare a Cala dell'Acquaviva, una delle più belle spiagge della Puglia.  

Cala dell'Acquaviva

Lungo la costa orientale del Salento che va da Otranto a Santa Maria di Leuca, Cala dell'Acquaviva è una piacevole scoperta. Si tratta di un fiordo incastrato tra Castro e Marina Marittima, è lungo qualche decina di metri ed caratterizzato da ricca vegetazione e rocce che degradano fino al mare. Le sorgenti d'acqua fredda conferiscono il nome a questa piccola caletta dove troverete acqua più fresca che altrove. 

Visto da lontano sembra un piccolo porticciolo, un bellissimo approdo in un tratto di costa caratterizzato da rocce vertiginose, grotte e mare color smeraldo. Acquaviva è sicuramente il posto perfetto per fare un bagno rigenerante questa estate, a rendere l'acqua sempre fresca è la presenza di polle di acqua sorgiva. La spiaggia è interamente di roccia ma ci sono dei punti in cui è possibile stendersi. 

Foto più belle

Come arrivare

Raggiungere la spiaggia è semplicissimo, i piedi della serra di Marittima, nella marina del comune di Diso, si trova a circa un chilometro dal comune di Castro. Lungo la strada litoranea troverete un parcheggio, da lì parte un sentiero che atrraversa un boschetto che vi porterà direttamente sulla spiaggia. Per una passeggiata più lunga potrete anche scegliere di raggiungere la caletta dal versante orientale.

Mappa

Scopri