Idee di viaggio

10 foto per innamorarsi di Ceglie Messapica

Tour a colpi di Instagram alla scoperta di Ceglie Messapica, una delle città più antiche del Salento

/5

COSA VEDERE A CEGLIE MESSAPICA - Tra la Valle dell'Itria e l'Alto Salento esiste una suggestiva città fatta di casette in pietra, stradine strette lastricate e grandi portoni in legno. E' Ceglie Messapica, una delle città più antiche di tutta la Puglia.

LEGGI ANCHE: BORGHI PIU' BELLI DELLA PUGLIA

Secondo la leggenda la città venne fondata dalla popolazione dei Pelasgi alla quale è attribuita la costruzione di manufatti megalitici, conosciuti come specchie. In seguito all'arrivo di coloni greci nella zona, intorno al 700 a.C., la città assunse il nome di Kailìa.

A dominare la collina su cui è costruito il paese è il Castello Ducale, a cui si accede da un ampio portale. Della struttura originaria resta l'imponente torre normanna che potrete ammirare in tutto il suo splendore.

#cegliemessapica #turismoaceglie #viaggiareinpuglia #weareinpuglia #igersvalleditria #italia

Una foto pubblicata da turismo a ceglie messapica (@turismoacegliemessapica) in data: 9 Nov 2015 alle ore 12:39 PST

Oltre al castello ducale, passeggiando per il centro storico di Ceglie potrete andare alla scoperta di  palazzi,  chiese, casette bianche, passaggi, aie, archi e volte settecenteschi. Merita una sosta il Palazzo Allegretti, palazzo settecentesco sede della pinacoteca “Emilio Notte" e della biblioteca comunale. 

LEGGI ANCHE: 10 COSE DA FARE E VEDERE IN SALENTO

Non perdete l'occasione di assaggiare il tipico biscotto cegliese, a base di pasta di mandorle. Ecco 10 foto per innamorarsi di Ceglie Messapica.

 

#cegliegram #igersvalleditria #cegliemessapica @openceglie

Una foto pubblicata da gianni gentile (@giannigentile_) in data: 1 Nov 2015 alle ore 08:21 PST

The beauty of Ceglie Messapica #igersvalleditria #cegliegram #cegliemessapica #visitceglie

Una foto pubblicata da @mangiapuglia in data: 1 Nov 2015 alle ore 07:03 PST

Domenica #cegliegram #cegliemessapica #igersvalleditria

Una foto pubblicata da Dario Ciracì (@dariociraci) in data: 1 Nov 2015 alle ore 03:35 PST

Scopri