Idee di viaggio

Cosa vedere ad Otranto tra centro storico e spiagge più belle

10 cose bellissime da vedere ad Otranto e dintorni.

Otranto WEEKEND Shutterstock
5/5

Una fortezza sul mare. È questo che ci torna alla mente quando pensiamo a Otranto, in Puglia,il paese più a oriente in Italia. Uliveti, mura di cinta, fortezze e colori pastello definiscono il profilo di uno dei borghi più belli d'Italia, ponte tra Oriente ed Occidente. 

Fare un viaggio ad Otranto significa visitare una città storica caratterizzata da un mix di tradizioni, vuol dire perdersi nel labirinto di viuzze del centro storico, assaggiare il meglio della cucina, scoprire alcune delle spiagge più belle del Salento. Abbiamo realizzato una guida a cosa fare e vedere a Otranto e nei paesi più belli dei dintorni. 

Otranto

Forse non tutti sanno che Otranto è primo posto dove si festeggia il Capodanno in Italia, con una rassegna conosciuta come l'Alba dei Popoli. La città, in provincia di Lecce, è stata a lungo la capitale di un Regno che portava il suo nome e che comprendeva oltre al Salento, anche alcune terre che oggi si trovano nelle province di Brindisi e di Taranto.

I segni di questa storia imponente la rendono affascinante, oltre al mare, che è uno dei più belli d'Italia ed agli spettacolari dintorni del paese.

Otranto oggi conta sui 5000 abitanti che crescono a dismisura in estate. Ha la chiesa più grande della Puglia, un meraviglioso castello ed un centro storico che si sviluppa a pochi metri dal mare. Qui sotto trovate le guida completa a cosa fare e cosa vedere ad Otranto, con i posti imperdibili, i paesi vicini e come arrivare.

Cosa vedere a Otranto

  • Centro storico di Otranto

Il centro storico di Otranto è un labirinto di viuzze. Le case bianche addossate l'una all'altra e le strade in pietra viva, rendono questo luogo speciale. Troverete numerosi negozietti di artigianato e di gastronomia. In passato era un centro nevralgico negli scambi con l'Oriente, oggi ospita solo piccole imbarcazioni e pescherecci. Visitate la Cattedrale ed il Castello Aragonese.

  • Castello di Otranto

Il Castello Aragonese di Otranto è stato costruito a difesa della città, dopo l'invasione dei turchi che l'avevano governata per circa un secolo. Oltre al castello vero e proprio ci sono i bastioni, le mura, i sotterranei e le torri. Il biglietto per visitarlo costa circa 7 euro (è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 e dalle 10.00 alle 20.00 il sabato e i giorni festivi).

  • Cattedrale di Otranto

La Cattedrale di Otranto è stata costruita nel 1088. Al suo interno ci sono i resti degli 800 martiri dell'invasione turca. La facciata è stata ricostruita dopo la cacciata dei mori e l'incredibile mosaico pavimentale interno è stato restaurato di recente. 

  • Baia dei Turchi

La Baia dei Turchi si chiama così perché fu probabilmente il luogo di sbarco nel 1480 dell’esercito turco. La baia ha una spiaggia bianca protetta dalla pineta e scogliere di tufo a delimitarla. Prima dell'ingresso della pineta troverete un ampio parcheggio.

Laghi Alimini

Nel Parco Naturale dei Laghi Alimini ci sono due laghi, salato l’uno e dolce l’altro. Una lingua di sabbia si addentra nel mare in uno spettacolo indescrivibile con spiagge private e libere. 

Cave di Bauxite

La cava di bauxite si trova a pochi passi da Otranto (nei pressi di Punta Palascia e del suo faro) ed è quello che resta di un'antica miniera dismessa. Negli anni 70, quando l'estrazione è stata sospesa, le infiltrazioni di acqua hanno creato nella cava un laghetto color smeraldo circondato da sponde colorate per la presenza del minerale.

Spiagge di Otranto

A ridosso del centro storico di Otranto c'è una spiaggetta di sabbia molto bella, ma purtroppo affollata in alta stagione. La Punta si trova poco lontano ed è un misto di sabbia e scogli. Per andare al mare ad Otranto scoprendo alcune delle spiagge più belle della Puglia bisogna allontanarsi un po' dal centro abitato.

In direzione di Lecce c'è la Baia dei Turchi (a 7 km da Otranto): è una enorme pineta da cui partono i sentieri che portano alla scogliera di tufo ed alla spiaggia. Ai laghi Alimini si accede al mare attraverso una lingua di sabbia tra i due laghi. A Torre Sant’Andrea si va al mare in scogliera esplorando la costa puntellata di faraglioni. La spiaggia di Torre dell’Orso sembra una cartolina caraibica.

In direzione Santa Maria di Leuca c'è la Baia di Orte (a 4 km da Otranto) che è uno dei posti più selvaggi ed incontaminate del Salento. Poco più in là c'è Porto Badisco (a 8 Km da Otranto) con Punta Scuru e Capo Palascia. A Santa Cesarea Terme. la costa è frastagliata ma gli stabilimenti cittadini permettono di accedere al mare agevolmente. 

Paesi nei dintorni di Otranto

Quali sono i paesi più belli da vedere vicino ad OtrantoSanta Cesarea Terme è famosa per le residenze storiche della nobiltà salentina e pugliese che aveva eletto questo posto a paradiso del benessere per via delle sorgenti termali, tuttora in funzione. A Giuggianello c'è un enorme giardino botanico con 35 ettari di serre con piante rare provenienti da tutto il globo. 

A Giurdignano, 10 Km da Otranto, c'è un monumento megalitico, costituito da 18 menhir e 7 dolmen. A Palmariggi c'è un santuario affascinante da visitare: il Santuario di Montevergine. A Corigliano d’Otranto c'è il Castello de’ Monti, una fortezza circondata da un fossato, da visitare gratuitamente.

GUARDA ANCHE: BORGHI PIU' BELLI DELLA PUGLIA

Video di Otranto

Di seguito il video con le migliori cose da vedere a Otranto

Come arrivare ad Otranto

Otranto si raggiunge in auto da Lecce con la litoranea che passa per San Cataldo o con la superstrada Lecce-Santa Maria di Leuca (con uscita a Maglie). Dalla stazione di Lecce partono i treni della compagnia Ferrovie Sud Est oppure gli autobus di Salento in Bus.

Mappa 

Scopri