Idee di viaggio

Le Grotte di Castellana, meraviglia di Puglia

Ecco perché devi assolutamente visitare

Grotte di Castellana WEEKEND Shutterstock
5/5

Alle porte della Valle dell'Itria, in Puglia, c'è un mondo sotterraneo che devi assolutamente visitare: è conosciuto come la Meraviglia di Puglia

Sono le Grotte di Castellana, un complesso sotterraneo di origine carsica lungo circa 3 chilometri e che vale la pena visitare almeno una volta nella vita. In questo articolo vi spieghiamo come e perché visitarle nel vostro viaggio alla scoperta della Puglia più autentica. 

Grotte di Castellana 

Le Grotte di Castellana sorgono nel comune di Castellana Grotte, nelle Murge del sud della Puglia, a pochi chilometri di Alberobello e Cisternino in provincia di Bari.  

Si tratta di un complesso sotterraneo di origine carsica unico al mondo. Basti pensare che tra corridoi e cunicoli si arriva fino a 122 metri dalla superficie. Le grotte si snodano per più di 3 chilometri e l'ingresso naturale alle grotte è un'enorme voragine profonda sessanta metri denominata la Grave. 

  • Grotta Bianca e la Grave

I visitatori arrivano da tutto il mondo per vedere le meraviglie delle Grotte di Castellana, la cui visita è un’esperienza davvero sorprendente. Diventate celebri in tutto il mondo per le formazioni alabastrine della loro Grotta Bianca, sono un complesso vivo e un punto importante per la divulgazione scientifica. 

L’esistenza di cavità sotterranee buie e umide ha spaventato per anni gli abitanti della zona, anche a causa di leggende e miti su spiriti. Si racconta che a questi racconti contribuisse la presenza dei pipistrelli, abitanti delle Grotte, che di notte uscivano proprio da quelle fessure, argomento di superstizione popolare. 

Nonostante le grotte siano state scoperte tardi, oggi ospitano tantissimi turisti pronti a scoprirne le meraviglie. Esplorate per la prima volta nel gennaio del 1938 dallo speleologo Franco Anelli, accompagnato dall’operaio Vito Matarrese, le Grotte hanno origine carsica, ovvero derivano dall’azione dissolutiva dell’acqua piovana sulla roccia. 

Con una temperatura di 16,5° - portatevi una felpa se le visitate d’estate e delle scarpe con suola di gomma per non scivolare! - attraverserete canyon e abissi, dove rimarrete incantati da stalattiti e stalagmiti dalle forme e dai colori incredibili. Tra i tanti anfratti, sono due le grotte che più meritano. 

La prima è la Grave, dalla quale inizia la visita, che è molto grande e ha un’apertura nella parte superiore che crea un collegamento tra il mondo esterno e quello sotterraneo. Si chiama inghiottitoio e si è creato negli anni in maniera naturale, lasciando così oggi filtrare la luce del sole che dà vita a giochi di luce molto particolari. 

Da non perdere poi assolutamente è la Grotta Bianca, elegante e maestoso gioiello del complesso carsico, così chiamata per il colore dell’alabastro che la ricopre. 

La visita delle Grotte di Castellana

Le Grotte, aperte tutto l’anno, sono accessibili al 100% anche a chi soffre di disabilità e ai non udenti, grazie ad un servizio di guida realizzato appositamente. La visita è guidata e può essere richiesta in diverse lingue. 

Si può scegliere tra l’itinerario breve, che dura 90 minuti, e quello invece completo, che porta fino alla Grotta Bianca, di 3 ore. 

Orari e Prezzi 

Le grotte di Castellana hanno orari che variano a seconda delle stagioni, ecco perché è necessario consultare sempre il Calendario delle aperture sul sito ufficiale

Dal 26 giugno gli orari sono:

 

  • Itinerario completo: 9:00 - 10:00 - 11:00 - 12:00 - 14:00 - 15:00 - 16:00 - 17:00
  • Itinerario parziale: 10:30 - 11:30 - 13:00 - 14:30 - 15:30 e 18:00

 

 

Come arrivare

Dall'autostrada A!4 porendete l'uscita Bari Nord e proseguite sulla tangenziale in direzione Brindisi - Taranto fino a Castellana. 

Mappa e cartina

Autore: Paola Toia

Scopri