Idee di viaggio

Cosa vedere a Peschici

Le cose da vedere assolutamente in città

WEEKEND Shutterstock
5/5

Fiori rosa, fiori di Peschici come quelli selvatici che nascono in un piccolo paese del Gargano, arroccato in cima ad un promontorio a strapiombo sul mare Adriatico su una delle baie più belle della Puglia e d’Italia.

Peschici è una delle località balneari più amate dagli italiani per le sue spiagge di sabbia fine e per la bellezza del suo borgo antico, in una combinazione di attrazioni che non smette di stupire sia chi la visita per la prima volta sia chi non può fare a meno di tornarci ogni anno.

Peschici 

Il paese è uno dei più suggestivi nella provincia di Foggia e vanta antiche origini arabe ancora visibili con le cupole delle sue case bianche nel centro storico, fatto da stretti vicoli scavati nella roccia, da botteghe artigiane, da taverne, da scalinate ripide che scendono verso il mare e piazzette caratteristiche che offrono un panoramico affaccio sull’Adriatico come quello suggestivo del Belvedere del Recinto Baronale.

Proprio grazie alla sua posizione a picco sul mare, Peschici ha sempre avuto grande importanza strategica nella difesa della costa contro le incursioni di pirati e saraceni come testimoniano imponenti torri di avvistamento cinquecentesche che la caratterizzano come Torre di Cala Lunga, Torre di Sfinale, Torre di Gusmai e la più panoramica Torre di Monte Pucci.

In questo paesaggio unico che si allunga sulla costa nord del Gargano, non lontano da Vieste, si trovano anche insenature naturali e splendide grotte dai colori incredibili che ammantano di un’atmosfera speciale tutta la zona, in un equilibrio perfetto tra natura, storia e tradizioni. Uno splendido esempio di quest’ultime sono i famosi e simbolici Trabucchi, ovvero antiche strutture in legno costruite su speroni rocciosi a picco sul mare per pescare che oggi rappresentano una delle mete di grande impatto storico e scenografico nei pressi di Peschici.

Le spiagge e la costa di Peschici 

La costa adriatica si estende davanti a Peschici per circa 20 km di bellissime spiagge dalla sabbia fine tra cui spiccano la lunga e bianca Baia di Peschici contornata da scenografici scogli e la più selvaggia e panoramica Baia di Manacora, posta sulla punta della penisola garganica a ridosso del Parco Nazionale del Gargano. Qui oltre ad una magnifica spiaggia di sabbia fine si trovano importanti testimonianze archeologiche e geologiche come il Grottone di Manaccora o Grotta degli Dei, una cavità naturale dove sono stati ritrovati utensili, armi e resti di abitazioni risalenti all’età del Bronzo.

  • Spiaggia di Zaiana

Quella di Zaiana è tra le spiagge più rinomate della zona, incorniciata da punte rocciose questa piccola baia offre riparo e scogli da cui tuffarsi in mare.

  • Cala Lunga

Sormontata da Torri di avvistamento e trabucchi invece Cala Lunga vanta sabbia fina e due suggestive punte rocciose che si allungano sul mare per creare un ambiente balneare esclusivo e affascinante.

  • Cala del Turco

Cala del Turco è una piccola e rilassante spiaggia libera che ospita una grotta scavata nella roccia che offre riparo dal sole e bagnata da acque cristalline.

  • Cala Santa Croce

Cala Santa Croce è una delle baie meno frequentate di Peschici, riparata dai venti meridionali è ideale per chi cerca tranquillità e relax in riva al mare.

  • Spiagge di Procenisco

Le spiagge di Procenisco e quella di San Nicola vantano riparo dal vento, sabbia finissima e mare azzurro su cui si specchia un antico trabucco in legno. La Cala è una baia ciottolosa protetta da scogli e carica di atmosfera che oggi si può raggiungere solo via mare, mentre la spiaggia di Gusmay assomiglia ad una baia tropicale con in più la presenza scenica di un trabucco e della Torre della Punta

  • Baia di Sfinale

Al confine tra Peschici e Vieste si trova Sfinale, forse la più incontaminata tra tutte le baie peschiciane. Qui tra scogli e vegetazione rigogliosa si respira un’atmosfera selvaggia, diversa da tutte le altre.

Più comoda e attrezzata, da preferire per chi è in viaggio con bambini al seguito è invece la spiaggia di Marina di Peschici incastonata tra il porto turistico e il promontorio di Monte Pucci, offre un bel panorama sul borgo e stabilimenti balneari con tutte le comodità e la possibilità di praticare sport acquatici.

Cosa vedere nel Borgo di Peschici

Peschici non è solo mare, al contrario una delle sue attrazioni più interessanti è proprio l’antico centro storico che lo caratterizza da sempre. Qui è custodito un passato ricco di cultura e tradizioni, architettura e storia come l’Abbazia di Santa Maria di Càlena, il Santuario della Madonna di Loreto o come le sue casette imbiancate che degradano verso il mare. 

Il tour di Peschici può iniziare dalla Torre del Ponte che rappresenta la porta di accesso al cuore di un villaggio in pietra caratterizzato da vicoli labirintici, stradine acciottolate e scalinate scavate nella roccia, archi, portoni e finestrelle adornate da fiori in tipico stile mediterraneo.

A dominare il borgo c’è l’edificio più rappresentativo di Peschici è il Castello dei Normanni, un fortezza medioevale che separa la zona vecchia da quella nuova. Costruito e restaurato nei secoli per difendere la città dalle invasioni straniere oggi il castello è visitabile al suo interno nella sua parte inferiore, il seminterrato dove veniva stipato il grano e le segrete adibite a museo che racconta la suggestiva storia del luogo. Il castello medievale sorge sull’estremità di una rupe e dall’alto delle sue mura puntellate da torrette semicircolari o dal suo piazzale antistante si può ammirare un magnifico panorama che abbraccia tutta la baia marina.

Nel centro storico di Peschici si trovano anche diverse chiese di interesse tra cui la Chiesa di Sant'Elia dedicata al santo patrono che presenta un altare maggiore, sei cappelle settecentesche laterali, iscrizioni latine, dipinti di scuola napoletana del XVII secolo e una pianta a croce latina.

La Chiesa del Purgatorio anche detta "Santa Maria del Suffragio", eretta in Piazza del Popolo e anticamente utilizzata dai monaci Benedettini come ossario e per questo piena di rimandi artistici al mondo dell’oltretomba con teschi scolpiti e un grande dipinto sul soffitto che rappresenta 'Purgatorio, Paradiso e Inferno'

l'Abbazia di Santa Maria di Calena è un’altra tappa da non mancare nella visita a Peschici. L’abbazia tra le più antiche in Italia e anticamente abitata dai Benedettini ospita ancora un’importante scultura in legno della Madonna con Bambino, mentre allontanandosi appena un paio di km dal centro storico si raggiunge il piccolo Santuario della Madonna di Loreto, eretto da un gruppo di pescatori devoti miracolosamente sopravvissuti a un naufragio grazie all’intervento divino. Il santuario costruito con la forma di una barca racchiude diversi ex-voto marinari e ospita tradizionali celebrazioni popolari e religiose ogni secondo lunedì dopo Pasqua.

Cosa vedere in un giorno 

  • Santuario della Madonna di Loreto
  • Abbazia Santa Maria Di Càlena
  • Castello Normanno
  • Porto di Peschici
  • Torri di avvistamento
  • Trabucchi
  • La baia del turco
  • Baia Zaiana
  • Baia di Manacora

 

Cosa vedere nei dintorni

Tutta l’area garganica nei dintorni di Peschici è facile da esplorare e ricca di luoghi da scoprire, gli amanti della natura possono addentrarsi nell’entroterra per raggiungere il Parco Nazionale del Gargano e la Foresta Umbra dove una fittissima vegetazione composta, tra l’altro, di aranceti e uliveti, domina un paesaggio rigoglioso e incontaminato, ideale per attività naturalistiche e suggestive escursioni. 

A stretto raggio si possono poi toccare i borghi di Vieste, Vico del Gargano e Rodi Garganico, mentre dal porto di Peschici ci si può imbarcare su traghetti alla volta delle bellissime Isole Tremiti.

Mappa e cartina

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri