Idee di viaggio

Carnevale Sardo 2019

Il Carnevale in Sardegna è una festa arcaica e unica con maschere antiche e riti atavici, falò e danze

Carnevale Sardo CARNEVALE Shutterstock
/5

CARNEVALE SARDO 2019

La Sardegna è la meta perfetta per il Carnevale 2019. A Carnevale la Sardegna si trasforma ed i colori predominanti diventano il bianco e il nero del rito arcaico e misterioso del Carnevale Sardo. Il Carnevale si festeggia in tutte le zone, i paesi e le città, ognuno con le sue caratteristiche.

Si festeggia a Bosa, nel nord dell'isola, a Cagliari e in Ogliastra con un fantoccio di pezza che viene processato e muore sul rogo, pianto con un lamento ridicolo della folla. In Barbagia il Carnevale tradizionale si festeggia con maschere mute di origine antichissima, mentre nell'oristanese il fulcro della festa è fatto di esibizioni equestri. Ovunque andiate festeggerete mangiando fave con lardo, zeppole e vino

CARNEVALE SARDO: DATE

I festeggiamenti per il Carnevale Sardo partono tradizionalmente in occasione del giorno di Sant'Antonio Abate, il 17 gennaio. Il frate, secondo la leggenda, rubò il fuoco del diavolo giù negli Inferi per donarlo agli uomini. I fuochi che divampano nell'isola il 17 gennaio ricordano le fiamme della leggenda ed il Carnevale si apre ufficialmente proprio con l'accensione dei falò. Il Carnevale Sardo inizia quindi il 17 gennaio e va avanti fino al mercoledì delle Ceneri.  

LEGGI ANCHE: FESTIVITA' E GIORNI FESTIVI

CARNEVALE IN SARDEGNA

A Mamoiada, in Barbagia, si accendono le tuvas, enormi tronchi con le radici. A Ottana sfilano le maschere cornute di Merdules e Boes. Ad Austis quelle dei Colonganos. A Orgosolo prende il via una gara spericolata tra cavalieri mentre a Desulo, sulle montagne del Gennargentu, è ancora protagonista il fuoco. A Torpè le barche in fiamme sfilano in mare, mentre a Dorgali il fuoco dell'inferno ha l'odore del rosmarino che brucia la notte di Sant'Antonio.

I falò si riaccendono poi in tutta la Sardegna ed i festeggiamenti carnevaleschi veri e propri si concentrano tra il giovedì ed il martedì grasso quando feste, teatri satirici e giochi del paradosso diventano i protagonisti del Carnevale Sardo. 

carnevale-sardegna

CARNEVALE SARDO: DOVE?

Ma quali sono le mete migliori del Carnevale Sardo? Nel Nord-Est il Carnevale più bello è quello di Tempio Pausania, con il Re Giorgio da dare alle fiamme, feticcio dell'anno passato. Le esibizioni equestri sono invece lo spettacolo che caratterizza la zona di Oristano.

Nella Barbagia il fulcro della festa è a Mamoiada. Tutti si riversano in piazza per ballare le danze tradizionali. Su passu torràu, su sàrtiu e su dillu. E poi sfilano i Mamuthones e gli Issohadores, con le loro maschere mute di antiche origini. 

GUARDA ANCHE: CARNEVALE OFFERTE

CARNEVALE DI MAMOIADA 2019

Il Carnevale di Mamoiada, in Barbagia, inizia ogni anno il 17 gennaio e si apre ufficialmente con il fuoco sacro acceso fuori alla chiesa principale del paese. Dal fuoco saccro vengono accesi poi con vari tizzoni i falò dei diversi rioni, intorno ai quali ci si raccoglie per due notti di musica e balli tradizionali. Il martedì grasso fanno il loro ingresso per le strade di Mamoiada Mamuthones e Issohadores con una processione solenne. I primi camminano lenti e curvi sotto il peso dei tanti campanacci che fanno suonare con un colpo della spalla ad intervalli regolari. Gli Issohadores rispondono gettando il laccio per catturare i prigionieri scelti tra la folla.

I balli e le sfilate proseguono ininterrottamente per 3 giorni. Rimanete fino alla fine della festa per la distribuzione di dolci e prodotti tipici, fave e carne di maiale e vinu nigheddu locale.

CARNEVALE SARDO: MASCHERE

Maschera Dove Provincia
Boes e Merdules Ottana Nuoro
Is Cerbus Sinnai Cagliari
Issas Mascaras Nettas e Sas Mascaras Bruttas Lodè Nuoro
Su Bundu Orani Nuoro
Mamuthones e Issadores Mamoiada Nuoro
Karrasegare Osinku Bosa Oristano
Sos Corriolos Neoneli Oristano
S'Urtzu e Mamutzones Aritzo Nuoro
Maschera a gattu Sarule Nuoro
Maschera a lenzolu Aidomaggiore Oristano
Scopri