Idee di viaggio

Cosa vedere ad Oristano

Tutto quello che devi sapere per visitare Oristano e l'oristanese

Tharros WEEKEND Shutterstock
4/5

Oristano, a 9 km dal mare, è una porta di accesso ideale alle bellezze della zona fatte di altipiani basaltici, la vasta pianura campidese e spiagge da sogno. Si dice che Oristano rappresenti l'anima nobile della Sardegna, con la sua storia immensa e i monumenti eleganti.

Cosa vedere ad Oristano

Oristano città nasce dalla lunga storia e dalla fusione di tre città: Tharros, la città fenicia sul mare, Neapolis ed Othoca. Intorno all'anno 1000 le ultime istituzioni di Tharros, minacciate dagli attacchi dei pirati, si spostarono definitivamente ad Oristano e la città iniziò ufficialmente la sua storia. 

Il centro storico iniziò ad abbellirsi di palazzi, fortificazioni, torri ed edifici religiosi. Visitate la torre di san Cristoforo, conosciuta anche come torre di Mariano, e il monumento della Giudicessa Eleonora, reggente del 300 che promosse la Carta de Logu, uno de primi codici di leggi scritte in Europa.

Visitate anche: le chiese di San Francesco, in stile neoclassico, di santa Chiara, raro esempio di stile gotico nin Sardegna, e la cattedrale di santa Maria Assunta, la chiesa più antica di Oristano.

  • Piazza Eleonora d'Arborea

In Piazza Eleonora d'Arborea si trovano il complesso architettonico degli Scolopi (il Palazzo Civico), palazzo Corrias-Carta e l'ex palazzo municipale ed il settecentesco palazzo Mameli.

Al centro della piazza c'è il monumento a Eleonora d'Arborea, la giudicessa che visse durante il periodo più glorioso e travagliato della storia della Sardegna, il Medioevo giudicale. 

  • Museo Antiquarium Arborense

Il Museo Antiquarium Arborense si trova all’interno del palazzo Parpaglia ed ospita i reperti provenienti dagli scavi dell'antica città fenicia di Tharros.

  • Sa Sartiglia

L’ultima domenica e il martedì di Carnevale ad Oristano si svolge una corsa all'anello di origine medioevale che è una delle manifestazioni più scenografiche del Carnevale in Sardegna. Vivamente consigliato assistervi almeno una volta nella vita!

Oristano in un giorno

Cosa vedere ad Oristano in un giorno? Dopo una passeggiata nel centro storico di Oristano, passando per piazza Eleonora d'Arbolea e per la Torre di San Cristoforo ci spostiamo verso la penisola del Sinis per visitare i resti di Tharros e per goderci alcune delle spiagge più belle della costa occidentale della Sardegna, ma solo dopo un pranzo a base di malloreddus alla salsiccia e mustazzolus coem dessert, ed una passeggiata a Torregrande, la spiaggia oristanese per eccellenza.

Destinazioni in provincia di Oristano

L'Oristanese è un territorio bellissimo. C'è una vasta pianura, ci sono spiagge meravigliose, le montagne del Montiferru e due lagune, quelle di Cabras e di Santa Giusta che sono l'habitat meraviglioso e delicato di numerose specie di uccelli migratori. Qui sotto segnaliamo 10 cose da vedere assolutamente nell'Oristanese. 

Bosa è un paese coloratissimo con un porto fluviale, l'unico della Sardegna. Le case variopinte sorgono ai piedi di un castello costruito sulla collina di Serravalle. Anche Bosa Marina merita una visita insieme ad un'escursione a Capo Marrargiu dove godersi la solitudine sulla spiaggi di Cala Rapina.

Il modo migliore per arrivare a Bosa è a bordo del trenino verde e  panoramico Macomer-Bosa. Dagli oltre 500 metri dell’altopiano di Campeda si arriva la mare passando per pascoli sterminati, vigneti della Malvasia, nuraghi e l’Abbazia cistercense di Santa Maria di Corte.

  • Parco Archeologico di Santa Cristina

Nel comune di Paulilatino c'è un Santuario Nuragico con un maestoso tempio a pozzo che raccoglie acque considerate medicamentose. Nel Parco di Santa Cristina ci sono anche il villaggio nuragico, la chiesa campestre di Santa Cristina e un enorme uliveto secolare. 

  • Parco di San Leonardo di Siete Fuentes

A Santu Lussurgiu c'è un parco di olmi e lecci con sette sorgenti (le famose Siete Fuentes) conosciute in tutta la Sardegna. A fine giugno nel parco si tiene ogni anno la fiera regionale del cavallo dove vengono presentati e venduti cavalli di tutte le razze, in occasione della festa del patrono per un tuffo nella Sardegna più vera.

In provincia di Oristano c'è un paese abbandonato cheè stato devoluto al cinema. San Salvatore Sinis oggi è un vero e proprio villaggio western nel cuore della Sardegna, con il saloon e i resti degli scenari prestati come location dei film spaghetti-western. Ad agosto, in occasione della festa di Cristo Salvatore il paese ritorna ad animarsi di centinaia di pellegrini e religiosi e di un ricco calendario di religioso. A due passi da San Salvatore di Sinis c'è un centro termale romano che si chiama Predas de Cubas. 

  • Terme di Fordongianos

Le terme romane di Fordongianus hanno due stabilimenti: un impianto originario incentrato sulla natatio, che sfruttava le fonti d’acqua calda, ed un altro a riscaldamento artificiale formato da diversi ambienti. Oggi le sorgenti termali sono ancora attive e l'area di terme libere è gestita da un'associazione che oltre a prendersi cura delle vasche organizza visite ed escursioni. 

  • Nuraghe Losa

Il nuraghe Losa, edificato con blocchi di basalto, è enorme e maestoso. Salite fino in cima per godervi il paesaggio incredibile. La cooperativa che gestisce il sito archeologico organizza in estate anche visite notturne.

  • Tharros

Quella di Tharros è una delle aree archeologiche più importanti della Sardegna. Si trova all’estremità meridionale della meravigliosa penisola del Sinis, nel comune di Cabras. Fondata alla fine dell’VIII secolo a.C. e abbandonata intorno all’anno 1050 d.C. per dare origine ad Aristiane, l’attuale Oristano, merita senza dubbio una visita.

Spiagge

Le spiagge dell’area marina della penisola del Sinis hanno granuli di quarzo (Mari Ermi, Is Arutas e Maimoni) e sabbia fine (san Giovanni). Poi ci sono i promontori calcarei e le belle spiagge vicine a Putzu Idu e più a nord il monumento naturale, iconico ed imperdibile, di s’Archittu. Qui trovate tutte le Spiagge più belle della Sardegna

  • Is Arutas (Cabras)
  • Cumpultittu (Bosa)
  • San Giovanni di Sinis (Cabras)
  • Mari Ermi (Cabras)
  • Maimoni (Cabras)
  • Bosa Marina (Bosa)
  • Torregrande (Oristano)
  • S’Archittu (Cuglieri)
  • Cane Malu (Bosa)
  • Su Pallosu (San Vero Milis)

 

Video: 12 cose da vedere ad Oristano

 

Mappa e cartina

 

Scopri