Idee di viaggio

Cosa vedere a Santa Teresa di Gallura

In vacanza nel bellissimo borgo nel nor della Sardegna? Ecco cosa non perdere

Santa Teresa di Gallura: cosa vedere tra spiagge e mare MARE Shutterstock
5/5

Santa Teresa di Gallura è una delle località turistiche e balneari più famose e suggestive della Sardegna. Situata a circa 60 km a nord di Olbia, il territorio di Santa Teresa di Gallura si affaccia sulla Corsica (dalla quale dista soltanto 14 km) e abbraccia le Bocche di Bonifacio. 

La costa è molto frastagliata, rocciosa, con il granito levigato dal tempo e dal mare che ha disegnato in maniera suggestiva tutto il litorale. Il mare è cristallino, come nella migliore tradizione sarda e alle spalle dell’abitato si stende una magnifica macchia mediterranea. 

Il piccolo promontorio sul quale sorge il centro abitato di Santa Teresa di Gallura è abbracciato da splendide distese di spiagge bianche. La più famosa è naturalmente la Rena Bianca ma anche le altre calette meritano un bagno e una visita. Non solo mare però, la località turistica della Sardegna settentrionale offre anche numerosi percorsi destinati agli appassionati di trekking, per escursioni sia a piedi che in mountain bike e cavallo. Dal porto di Santa Teresa di Gallura partono anche i collegamenti per la Corsica e quelli per l’isola della Maddalena. 

Spiagge di Santa Teresa di Gallura

  • La Rena Bianca e le altre spiagge di Santa Teresa di Gallura

Le spiagge e le calette, come detto, sono una delle attrazioni principali della località turistica sarda. Tra le tante, la più bella e famosa è sicuramente quella conosciuta come Rena Bianca. Sabbia rosa con frammenti di corallo, mare dalle mille sfumature di blu, un fondale basso (perfetto anche per i bambini) e la macchia mediterranea che la separa dal resto della cittadina fanno di questo posto un assoluto paradiso terrestre. 

Rena Bianca è anche facile da raggiungere e molto comoda: c’è un ampio parcheggio, diversi punti di ristoro e numerosi stabilimenti balneari molto attrezzati. 

Un’altra spiaggia bianca con mare cristallino è quella chiamata La Marmorata. Anche qui è possibile trovare stabilimenti balneari attrezzati. Da visitare ci sono anche Baia Santa Reparata, perfetta per gli amanti dello snorkeling e Rena di Ponente e Rena di Levante: due spiagge immerse nel verde della vegetazione mediterranea. Queste ultime, per la loro particolare posizione, regalano mare calmo praticamente sempre. La prima è sabbiosa, la seconda rocciosa, basta scegliere quella preferita. 

Le spiagge di Santa Teresa di Gallura non sono certo finite, nei dintorni del centro turistico si trovano anche le bellissime Rena Majore, Conca Verde, Porto Quadro, La Liccia e Cala Spinosa. 

Cosa fare e vedere a Santa Teresa di Gallura 

La località turistica a nord della Sardegna è un centro molto alla moda, con negozi per lo shopping e numerosi locali per la movida serale e notturna. 

Non solo mare, aperitivi, cene e passeggiate in centro però, Santa Teresa di Gallura – come detto – offre anche numerose alternative per gli appassionati di escursioni naturalistiche e culturali. 

Il territorio offre percorsi molto suggestivi, con la possibilità di visitare, tra le altre cose, anche la famosa Torre di Longonsardo, una costruzione difensiva eretta dagli spagnoli nel XVI secolo e l’importante sito archeologico di Lu Brandali, con un villaggio che comprende anche un nuraghe e una serie di capanne e Tombe dei giganti. 

Per chi ama la natura è d’obbligo una visita ai graniti di Cala Grande conosciuta anche come Valle della Luna e Punta Falcone, che rappresentano l’estremo capo settentrionale della Sardegna e offrono bellezze mozzafiato e un panorama unico al mondo.

Autore: Paola Toia

Scopri