Idee di viaggio

Sciare Low Cost, dove una settimana bianca non costa una fortuna

Dalle località sciistiche dell'Appennino a quelle meno gettonate e rinomate delle nostre Alpi. A caccia di promozioni e deal per una settimana bianca low budget.

Sciare Low Cost NEVE Shutterstock
5/5

Quasi mai la voglia di neve e le possbilità delle nostre tasche sono proporzionate. Ecco allora qualche soluzione a portata di mano per non rinunciare a una settimana bianca sulla neve risparmiando un bel po' su skipass e soggiorno.

Ecco le destinazioni italiane più alla portata per una settimana bianca low budget.

LEGGI ANCHE: COME RISPARMIARE SULLA NEVE

PESCASSEROLI, ABRUZZO

Il paesaggio non è quello delle Dolomiti ampezzane né tantomeno quello delle Alpi svizzere. Le piste sono però ben innevate e gli impianti  attrezzati. Una cabinovia, cinque sciovie e uno skilift. Le piste di Pescasseroli sono di solito aperte da dicembre a marzo. Il prezzo del giornaliero è di 18 Euro contro le 35 medie di rinomate località alpine. Acquistando lo skipass per 6 giorni si risparmiano fino a 200 Euro totali (105 Euro per 6 giorni).

A questi prezzi sono inoltre applicabili alcune offerte. Gli studenti con libretto universitario al seguito usufruiscono di uno sconto del 20%, del 10% per chi presenta la tessera dell'anno precedente o per i gruppi di 20 o più persone. I bambini sotto i 6 anni sciano gratis purché accompagnati da un adulto pagante.

Ogni anno Pescasseroli promuove inoltre un programma settimana bianca, che inizia dopo la Befana e termina a fine stagione che prevede ottime agevolazioni per i soggiorni in hotel (info su www.pescasseroli.net).

ANDALO, TRENTINO

Il comprensorio è quello della Paganella, con due bei versanti, Fai della Paganella e Andalo. I prezzi per un soggiorno in questa località delle Dolomiti non sono troppo alti rispetto ad altre località simili e la possibilità di usufruire di offerte vantaggiose è particolarmente allettante.

Con Happy Week Paganella dal 4 all'11 gennaio 2015 e dal 10 al 18 gennaio 6 giorni di skipass costano 131 Euro, contro le oltre 200 usuali usuali. Ci sono anche altre offerte per famiglie e bambini, meglio darci un'occhiata prima di cedere all'idea di non potersi permettere una settimana bianca in Trentino (info su www.paganella.net)

SCANNO, ABRUZZO

Le piste scendono lungo i pendii dolci eppure eterogenei del Monte Rotondo. I km di piste sono solo 10 e gli impianti di risalita 3, moderni e dotati di skipass a lettura ottica. La pista più bella e famosa è il Pistone che scende dai 1600 metri di Colle Rotondo fino ai 1050 di Scanno arrivando fino al piazzale vicinissimo al centro. Lo skipass giornaliero costa 18 Euro, 20 nei giorni feriali.

Oltre al risparmio sulle piste si risparmia nel noleggio di attrezzature, per mangiare e dormire a Scanno. Nonostante la località non sia tra le più rinomate mete sciistiche d'Abruzzo il paese è forse uno dei più caratteristici e belli. Borgo di origine romana tagliato da vicoli e vicoletti in cui sorgono inaspettati edifici signorili segnati dal tempo ma non nel fascino (info su Scanno online).

GUARDA ANCHE: SCIARE LOW COST IN EUROPA

PILA, VAL D'AOSTA

Come località sciistica è rinomata. Circa 70 km di piste che raggiungono i 2750 metri di altezza. Il comprensorio è suggestivo e il panorama all'ombra del Cervino stupendo. L'assortimento di piste è molto più adatto alle famiglie, ai principianti e agli intermedi piuttosto che agli sciatori provetti. E così i prezzi sono meno alti che altrove, garantendo comunque un'ottima qualità di impianti, rifugi e servizi. Il clima non è troppo rigido, le piste al riparo dal vento e collegate con una telecabina al capoluogo della Valle d'Aosta.

Lo skipass per 6 giorni costa 167 Euro, praticamente lo stesso prezzo di località molto meno attraenti dell'Appennino abruzzese (info su Pila in the Sky).

#pila#skialp#scialpinismo#con#aimo#non#si#molla#sport#fantastico#poca#neve#dynafit#movement#lasportiva#sunset#valledaosta#ig_valdaosta

Una foto pubblicata da Massimiliano Della Fazia (@maxdellafazia) in data: Dic 12, 2014 at 10:17 PST

BRENTONICO, TRENTINO

L'altopiano Brentonico è servito dalle località sciistiche di Polsa e San Valentino. Si tratta delle più meridionali del Trentino, che dal Monte Baldo si inerpicano fino a guardare al lago di Garda. Paesaggio e panorama sono incredibilmente suggestivi e il prezzo dei soggiorni e dello skipass più che convenienti. 13 impianti di risalita e oltre 40 km di piste di cui 20 per sciatori avanzati. Sistemi di innevamento artificiale e impianti di risalita nuovi di zecca.  Il costo del giornaliero (acquistabile anche online) è di 23 Euro infra-settimanali e di 27 ai weekend. 6 giorni di sci costano 165 Euro (info su www.brentonicoski.com).

Grandi sciatrici in controluce. @marinacuselli #ski #brentonicoski #trentino #cheforte

Una foto pubblicata da Etienne Cappellari (@eti_enne_) in data: Feb 2, 2014 at 9:08 PST

TOLMEZZO, FRIULI

E' la piccola e pittoresca capitale della Carnia. A due passi dal centro storico, i ristorantini e l'isola pedonale di Tolmezzo, c'è il comprensorio dello Zoncolan. Una ventina di km da piste che si snodano lungo gli splendidi declivi della Carnia. Ideale per chi non ha grandi pretese da sciatore ma una grande voglia di scoprire questa terra dalle prelibate tradizioni culinarie con gli sci ai piedi.

L'ufficio del turismo del Friuli mette a disposizione biglietti cumulativi che permettono di spostarsi attraverso diverse località sciistiche. Partendo da Sutrio per esempio ci si muove in altri comuni della Carnia, tra degustazioni di vini locali e succulenta gastronomia. Pagando 220 Euro si ha diritto a uno skipass per 3 giorni, soggiorno in B&B diffuso e degustazioni varie (info su www.turismofvg.it). I bambini entro i 10 anni sciano e dormono gratis (in tutto il Friuli)

Scopri