Idee di viaggio

I borghi più belli della Sicilia

I borghi imperdibili da visitare in Sicilia, piccoli gioielli sulla costa e nell'entroterra

Erice WEEKEND Shutterstock
4.3/5

La Sicilia è uno scrigno di segreti da scoprire con lentezza. A fianco alle città più famose e note in tutto il mondo ci sono piccoli paesini dove vi sembrerà fare un viaggio nel tempo. 

Sono i borghi della Sicilia, piccoli centri dove il tempo sembra essersi fermato. Molti di questi, sono inseriti nel circuito dei Borghi più belli d'Italia.

Alcuni borghi di mare della Sicilia sono perfetti per andare al mare, pensiamo ad esempio a Cefalù, altri li troverete nell'entroterra dell'isola. Quali sono i più belli? Ecco una selezione. 

Borghi della Sicilia

Frazione di Partinico, Borgo Parrini è uno dei borghi segreti della Sicilia. Stradine lastricate, casette colorate e ispirate all'architettura di Gaudì. Borgo Parrini è una piccola meraviglia, sembra un luogo uscito da un sogno. Il borgo, le cui origini risalgono al '600, venne abbandonato nel corso del'800 per poi essere recuperato molti anni dopo. Fra i cittadini che meritano una menzione c'è Giuseppe Gaglio che ha recuperato alcune proprietà nel paese, ispirandosi all'architettura di Antoni Gaudì. Borgo Parrini non troppo distante da Palermo

  • Savoca

Savoca è famosa perché in questo bellissimo borgo sono state girate le riprese del padrino. Il Bar Vitelli è ancora aperto e visitabile.

Il borgo è famoso anche per la presenza delle Mummie di Savoca: i resti di alcune personalità nobili del paese furono mummificate ed oggi sono esposte nella cripta di Savoca.

  • Sperlinga

A Sperlinga, in Provincia di Enna, il castello è scavato in un gigantesco masso di arenaria ed il paese che si sviluppa al di sotto, è addossato alla stessa pietra.

  • Castelmola

Castlemola, in provincia di Messina, è costruito a strapiombo sul mare con vista su Taormina. Assaggiate il vino alla mandorla inventato dal proprietario dell'Antico Caffé San Giorgio e da allora usato per dare il ben venuto agli ospiti di Castelmola.

  • Montalbano Elicona

Siamo a due passi dalla Riserva Orientata di Malabotta, in provincia di Messina. Passeggiate tra i vicoli del borgo medioevale e visitate il suo castello, dove re Federico II d'Aragona aveva la sua residenza estiva.

  • San Marco d'Alunzio 

San Marco d'Alunzio è abbarbicato su un colle da cui si domina il Parco delle Nebrodi e qui i Normanni avevano costruito un importante castello. Anche i Greci avevano sfruttato la strategica posizione di questa altura e ci avevano fondato Aluntium. I resti del tempio di Ercole sono ancora in piedi. 

  • Aci Trezza 

Aci Trezza, in provincia di Catania, è stato reso famoso dal romanzo i Malavoglia di Giovanni Verga. Vicino alla chiesa di Aci Trezza è stata costruita la casa del nespolo del romanzo realista che ospita al suo interno un piccolo museo sulla storia della pesca e dei pescatori da queste parti. 

  • Castiglione di Sicilia

Siamo nel cuore del Parco dell'Etna e del Parco Fluviale dell'Alcantara. Anche qui Federico II di Aragona aveva una sua residenza estiva. Amava in particolare la vivacità del borgo e per questo lo aveva soprannominato la "città animosa". 

  • Sutera 

Sutera è il borgo più bello della Provincia di Caltanissetta. Un dedalo di stradine e viuzze che si inerpicano ai piedi del Monte San Paolino, tra chiese, rudere e rovine affascinanti. 

  •  Marzamemi 

Marzamemi è un borgo di pescatori ceh si trova tra Pachino e Noto. Ha una spiaggia molto bella, quella di San Lorenzo, ma è famoso soprattutto per la deliziosa atmosfera e per la bellezza della sua piazzetta, cirondata dagli edifici bassi in pietra e piena di ristoranti azzurri che servono piatti di pesce fresco. Siamo a due passi dalla bellissima Riserva di Vendicari.

  • Ragusa Ibla

Ragusa Ibla è uno dei quartieri più belli di Ragusa. Un tempo era un borgo a parte, ma oggi è inglobato nella città, senza perdere il fascino e l'autenticità del borgo. 

  • Scicli 

Scicli è l'apoteosi del barocco siciliano e Palazzo Beneventano, nel centro storico, è il manifesto più bello di questa caratteristica di Scicli. Il paese intero assomiglia ad un presepe barocco decorato con i tanti palazzi nobiliari e le chiese eleganti. 

  • Sambuca di Sicilia 

Un fortino arabo affacciato su un lago, un castello normanno, palazzo medioevali, barocchi e rinascimentali. A Sambuca di Sicilia i segni della storia e del tempo scrivono un libro bellissimo da leggere tutto d'un fiato. 

Ad Erice, in provincia di Trapani, c'è uno dei castelli più belli d'Italia, il Castello di Venere. Assaggiate i bocconcini di Erice o i mostaccioli in una delle buonissime pasticcerie del borgo.

  • Gangi 

Case ammassate che formano un intrico color pietra, come un puzzle medioevale sospesa su un altipiano. Gangi merita assolutamente una visita. 

  • Cefalù 

Cefalù è famosa epr la suggestiva bellezza delle case ammassate davanti a un mare splendido e trasparente. Visitate la rocca, il Duomo e il centro storico medioevale di Cefalù e non dimenticate di fare una sosta al Mandralisca, il museo dove è esposto il Ritratto d'ignoto marinaio di Antonello da Messina.

Tipiche casette bianche dei pescatori e mare cristallino. San Vito lo Capo è una meraviglia incastonata tra la piana dell'Egitarso e il Promontorio di Monte Monaco. Si a circa 40 km da Trapani ed è famoso in tutto il mondo per le sue spiagge caraibiche e per il Cous Cous Fest, il festival di sapori e civiltà. 

Scopello è un borgo seicentesco che si affaccia su un mare trasparente dal quale spuntano, suggestivi e incantevoli, due faraglioni. In estate le stradine di Scopello, deserte nei mesi invernali, quando gli abitanti non sono nemmeno un centinaio, sono piene di vita e si animano di colori e profumi.

Nel Parco delle Madonie, in provincia di Palermo, Petralia Soprana è un borgo pieno di fascino che nel 2018 si è aggiudicato il premio di Borgo dei Borghi. Visitarlo è come fare un viaggio nel medioevo. 

La casette di Sclafani Bagni si fanno spazio in mezzo alle rocce e i ruderi del castello dominano la vallata che va dal Torto all'Imera, passando per una splendida visuale sulla riserva naturale Orientata Bosco Favara e Bosco Granza. Il paesaggio incantò anche Escher che si innamorò del piccolo paese durante il suo viaggio in Sicilia e lo celebrò con un'incisione. Il borgo nasconde un segreto: una vasca termale in mezzo alla natura.  

Foto più belle

Vai alla gallery

I borghi più belli in Sicilia

14 foto.

Scopri