Idee di viaggio

I cammini più belli da fare in Sicilia

Tutti i cammini per scoprire la Sicilia a piedi.

Madonie A PIEDI Shutterstock
/5

Quali sono i cammini più belli da fare a piedi in Sicilia? Una rete viaria da percorrere a piedi o con mezzi trainati dagli animali percorreva la Sicilia durante l'epoca della Magna Grecia ed oltre. Alcune delle antiche vie di comunicazione sono state oggi recuperate e possono essere percorse a piedi.

Cammini in Sicilia

In questa guida scopriamo i cammini più belli da fare a piedi in Sicilia, per scoprire la regione al ritmo lento dei propri passi. Si cammina lungo la costa o nell'interno, passando per borghi, aree naturali e siti archeologici. Alcune delle antiche vie di comunicazione che attraversavano la Sicilia in epoca della Magna Grecia, erano ancora battute durante al Medioevo. Altre se ne aggiunsero e alcune delle più battute erano percorse anche dai pellegrini che partivano dall'isola e si imbarcavano per arrivare a Roma e a San Pietro, lungo le vie Francigene del Sud. Altre vie di pellegrinaggio seguono le orme di eremiti e santi che attraversarono la Sicilia nella loro vita aprendo la strada a una serie di vie sacre.

Qui trovate una guida alle cose da sapere prima di fare un cammino a piedi, utile per organizzare zaino, allenamento e percorso. Il Mibact ha creato un atlante dei cammini italiani (qui trovi la mappa del Mibact dei Cammini d'Italia) in cui sono inseriti i cammini italiani segnalati che rispondono a determinati standard di fruibilità da parte dell'utente stabiliti dal Mibact (qui trovate i migliori cammini da fare in Italia). Qui trovate invece tutte le escursioni e i sentieri per camminare in Sicilia lungo la costa. 

Cammini più belli della Sicilia

Un antico percorso collega da tempi immemori Agrigento e Palermo passando per antichi percorsi, strade di transumanza e strade secondarie. La Magna Via Francigena è divisa ufficialmente in 8-9 tappe da 20-25 chilometri ciascuna per un totale di 183 km. 

Battuta dai greci delle colonie sicule, dai bizantini, dagli arabi, dai normanni e dai romani è un itinerario storico-culturale inserito all'interno delle Vie Francigene di Sicilia.

La Magna Via Francigena inizia di fronte alla Cattedrale di Palermo e raggiunge Monreale e la sua Cattedrale, camminando fianco a fianco ad un itinerario religioso: l’Itinerarium Rosaliae. Il sentiero passa per paesi sospesi nel tempo, città storiche, campagne, vette e un mare meraviglioso. 

L'Antica Traversale Sicula collegava i principali centri antichi della Sicilia. Gli studi archeologici hanno individuato un reticolo di Trasversali Sicule del periodo greco, che collegavano Camarina alle principali città greche, indigene e puniche della Sicilia orientale e occidentale, lungo il quale passavano sale, grano, olio, vino, miele e zolfo, uomini e idee. Il cammino, segnalato e segnato, unisce 8 province, 55 comuni, 6 parchi archeologici, 47 siti di interesse storico-archeologico-monumentale e 7 riserve naturali. Parte da Mozia, in provincia di Trapani per arrivare a Camarina. Diviso ufficialmente in 35 tappe passa per Segesta ed Entella, Enna, il lago di Pergusa, l'antica via Selinuntina e il sito di Pantalica, prima di arrivare a Camarina. 

  • Trekking del Santo

Il trekking del Santo, anche chiamato "Cammino Etna-Nebrodi di San Nicolò Politi” segue le orme del pellegrinaggio del Santo Eremita Nicolò Politi dalla città di Adrano, alle pendici dell’Etna fino alle terre nebroidee di Alcara Li Fusi. Il cammino è lungo 69 kilometri e diviso in 4 tappe. Passa per la Grotta del Santo (Etna), Castello di Nelson, Maniace (Etna- Nebrodi), l'Eremo S. Nicolò Politi e Acqua Santa, prima di raggiungere Alcara Li Fusi.

  • Francigena del Sud

La via Francigena ha delle varianti interessanti che dal Sud Italia arrivano a Roma. Alcuni bellissimi cammini, che fanno parte delle vie che portavano a Roma, si trovano anche in Sicilia. Qui trovate tutte le info sulle Vie Francigene del Sud. In Sicilia, oltre alla Magna via Francigena ci sono i cammini della Via Francigena Messina Montagne (da Palermo a Messina), della Via Francigena Fabaria (da Gela a Maniace) e della Via Francigena Mazarense (da Mazara del Vallo a Palermo). Qui trovate il sito ufficiale dei cammini francigeni di Sicilia.

  • Cammino dell'anima

Il cammino dell'anima parte dal Santuario di Dinnammare sui Monti Peloritani e arriva al Santuario della Madonna di Tindari sulla Costa Tirrenica della Sicilia. Misura complessivamente 108 km che si percorrono in quattro, cinque giorni. In questo caso si dorme in bivacco seguendo costantemente la dorsale montuosa. Lungo il percorso si incontrano abbeveratoi, case cantoniere, ponti in pietra, neviere e tante altre meraviglie culturali oltre che paesaggi mozzafiato in parte ancora selvaggi.  

L'itinerarium Rosaliae, o cammino di Santa Rosalia, ripercorre i luoghi di Santa Rosalia tra le province di Palermo ed Agrigento. È lungo 185 km. Parte dai Monti Sicani e arriva fino al Monte Pellegrino, passando per riserve e aree naturali e attraversando 14 comuni. 

Scopri