Idee di viaggio

Cosa vedere ad Enna

Tutto quello che devi sapere per visitare Enna e dintorni

Enna WEEKEND Shutterstock
2.7/5

Enna si trova al centro della Sicilia sopra un altopiano a circa 900 metri s.l.m. Proprio per questa posizione centrale e privilegiata è chiamata sin dall'antichità l'ombelico del mondo.

Enna è abitata da sempre. Sull'altipiano c'era una città già nel Neolitico. Ci vissero i Sicani, i Siculi, i Greci ed i Romani. Questi ultimi la avevano soprannominata città inespugnabile, perché penetrare all'interno delle mura cittadine rese naturalmente invalicabili dalla pendenza delle pareti dell'altipiano, che su 3 lati scende a picco verso le valli, sembrava impossibile.

Alla fine i musulmani espugnarono Enna, ma fu un cristiano corrotto a portarli, attraverso le fognature, all'interno della città.

Enna

Enna è una città piccolina, ha meno di 30.000 abitanti. L'antico Castello, il castello di Lombardia, fu costruito dove un tempo sorgeva il tempio di Cerere. Furono i bizantini e poi i Normanni a trasformarlo in un vero e proprio maniero. A due passi dal castello c'è la rocca di Cerere che si affaccia verso il sole nascente e dove nell'antichità era collocato l'altare per i sacrifici rituali.

Da qui il panorama è magnifico, ma non è l'unico punto panoramico della città, che come un balcone affacciato sulla Sicilia regala viste meravigliose che spaziano dall'Etna a Caltanissetta. 

Assaggiate assolutamente la frascatula, il piatto locale più buono. Si tratta di una sorta di polenta di farina di ceci e erbe selvatiche che diventa ancora più buona se ripassata in padella il giorno dopo con prezzemolo, olio e pancetta. 

Cosa vedere a Enna

Il centro storico di Enna è un suggestivo intrico di strade che si intrecciano lungo tutto l'altipiano, con scorci meravigliosi sulle valli circostanti. Ad Enna ci sono diversi musei; uno raccoglie e conserva i dipinti e tutte le opere del passato artistico e culturale di Enna. Da vedere asolutamente:

  • Belvedere e Rocca di Cerere

Dal Belvedere di Enna la vista spazia su Calascibetta, un bellissimo borgo medioevale, e su tutta la Sicilia centrale, comprese le vette dei Nebrodi. Dalla Rocca di Cerere, altro punto panoramico della città, il panorama è ancora più ampio. Del tempio di Demetra che sorgeva sulla sommità della rocca purtroppo non rimane oggi quasi niente.

  • Castello di Lombardia

Il Castello Lombardia si raggiunge percorrendo Via Roma. Il nome viene da un lungo assedio da parte della cavalleria lombarda ai tempi dei Normanni. Il castello è enorme ed era una delle fortezze più grandi dell'epoca normanna. L'estensione è di 27 km quadrati e ben 20 torri si alzavano dalle mura della fortezza a guardia del territorio. Oggi delle 20 originarie ne rimangono solo 6 ancora perfettamente conservate. Piazzale San Martino è il piazzale più importante del castello e quello dove sembra di fare un salto indietro nel tempo. 

Piazza degli armamenti non è conservata altrettanto bene, ma è il cortile che in estate ospita interessanti manifestazioni e concerti. 

  • Duomo di Enna

Il Duomo di Enna  riasale al 1300 e fu fatto costruire dalla Regina Eleonora, la moglie di Federico II di Aragona. Purtroppo la struttura originaria subì un gravissimo incendio intorno al '400 e fu interamente ricostruita. All'interno sono conservati prezioni affreschi e dipinti su tela. 

  • Torre di Federico II

La Torre di Federico II, ristrutturata sotto gli Aragonesi, non solo fu un'importante torre di guardia, ma fu utilizzata anche per studi di astronomia e di fisica dell'epoca.  

Dintorni di Enna

Dal centro di Enna si raggiunge in pochi minuti Pergusa, una ridente località di villeggiatura sul lago omonimo. La Riserva Naturale Speciale Lago di Pergusa è un posto perfetto per fare birdwatching.

Caltanissetta dista da Enna solo 40 km scarsi. Oltre alla Riserva Naturale Orientata Capodarso visitate il centro storico della città. Il passato glorioso di Caltanissetta è ancora tangibile. Il suo nome deriva dall’arabo “Qal-atnisa”, il Castello delle donne, che corrisponderebbe all’odierno Castello di Pietrarossa, appena fuori dal centro. A Pasqua a Caltanissetta i carri di cartapesta mettono in scena il martirio di Cristo e la Resurrezione in uno spettacolo folkloristico da non perdere.

Piazza Armerina ha un centro storico medioevale e normanno che saprà stupirvi con i suoi mosaici ed i palazzi nobiliari numerosi ed eleganti. I dintorni sono collinari e ricchi di boschi e sentieri per fare trekking.

Nicosia al tempo dei Borbone era la quinta città più importante della Sicilia. Per questo motivo a Nicosia ci sono tantissime cose da vedere e soprattutto ci sono tantissime chiese (ben 50 in un borgo con 15.000 abitanti!). Non perdete la visita alle case rupestri di Nicosia. Qui trovate tutti i borghi più belli della Sicilia.

Da Enna si parte per un tour della Sicilia raggiungendo le vicine Ragusa (qui trovate le info per un tour di Ragusa sui luoghi di Montalbano) e Agrigento. 

Video: cosa vedere in Sicilia 

Mappa e Cartina

Scopri