Idee di viaggio

Cosa vedere a Noto

La guida a cosa vedere assolutamente a Noto, la città barocca della Sicilia

Noto WEEKEND Shutterstock
5/5

Noto è un piccolo tesoro della Sicilia Orientale. La città arroccata su un altopiano coperto di agrumeti, si presenterà a voi come un sogno romantico: è un condensato d'arte e architettura, non è un caso se sia stata riconosciuta come capitale del Barocco Siciliano. 

La città ha origini antichissime, quella che conosciamo oggi è il frutto di una sapiente ricostruzione. Sì, perché la città fu distrutta da un violento terremoto nel 1693 e fu interamente ricostruita su un terreno meno impervio ed ostile, a 10 km dalla vecchia città.

Per la sua rinascita furono chiamati i migliori professionisti d'Europa: ingegneri e architetti donarono splendore e bellezza alla città ricostruita. La sua bellezza ed eleganza, han reso il suo centro storico patrimonio Unesco dal 2002, insieme alle altre città tardo barocche della Val di Noto.

Se questa estate avete deciso di raggiungere la Sicilia, abbiamo realizzato una utile guida a cosa vedere assolutamente in città. 

Cosa Vedere a Noto

Non impiegherete molto a visitare le bellezze di Noto, uno o due giorni sono sufficienti per godere della grande bellezza prima di raggiungere alcune delle spiagge più belle della Sicilia. La città, che conserva la migliore testimonianza del barocco siciliano, si trova lungo il versante orientale della Sicilia, in provincia di Siracusa.

Varcando la Porta Reale e passeggiando su Corso Vittorio Emanuele, avrete modo di vedere in un colpo solo tutte le meraviglie di Noto. Ecco le cose che non potete perdervi in città.

  • Chiesa di Santa Chiara

La chiesa di Santa Chiara è uno dei più importanti esempi di architettura barocca siciliana, caratterizzata da eleganti decorazioni, fu completata nel 1758 ed annessa al convento delle Suore Benedettina che oggi è sede del Museo Civico di Noto. Non perdete il panorama che si gode dalla cima della sua terrazza, vi lascerà senza fiato, specie al calar del sole.  

  • Cattedrale di Noto

La Cattedrale di San Nicolò è il simbolo indiscusso di Noto. Una meravigliosa costruzione con la facciata in pietra arenaria a due torri che sorge su uno spiazzale preceduto da una ampia scalinata. La chiesa custodisce importanti opere d'arte alcune delle quali provenienti da Noto Antica. Ai lati della cattedrale troverete il Palazzo Vescovile e Palazzo Landolina di Sant'Alfano.

  • Piazza Municipio 

Uno dei salotti più eleganti di Noto, delimitata da un lato da Palazzo Ducezio e dall'altro dalla incredibile scalinata della Cattedrale. 

  • Palazzo Ducezio

L'elegante Palazzo Ducezio si trova sul lato opposto della Cattedrale ed è sede del Municipio di Noto. Fu realizzato tra '700 ed '800 sullo stile degli eleganti palazzi parigini. Al suo interno non perdete una visita alla Sala degli Specchi, un salone a pianta ovale arricchito di stucchi ed ori e di sfarzose specchiere alla fine del XIX secolo. Il costo del biglietto d'ingresso è di 2 euro. 

  • Palazzo Nicolaci

È uno dei palazzi più belli della città realizzato nel corso del '700 in stile barocco. L'edificio ora di proprietà quasi esclusiva del comune dispone di cira 90 camere e di balconate decorate nelle forme più fantasiose. Già dall'esterno potrete vedere  balconi decorati con putti, cavalli, sirene e leoni. Un'ala di esso ospita la Biblioteca Comunale. Il palazzo è aperto alle visite, potrete vedere solo nove sale del piano nobile. Il palazzo si trova sull'omonima strada perpendicolare al Corso Vittorio Emanuele. Per maggiori informazioni visitate il sito del Comune di Noto

  • Piazza Immacolata

È la seconda delle tre piazze che incontetrete lungo Corso Vittorio Emanuele, qui troverete la Chiesa di San Francesco all'Immacolata e, a sinistra di essa all'inizio di una stradina troverete il Monastero del Santissimo Salvatore.

  • Chiesa di San Carlo al Corso

La chiesa dedicata a San Carlo Borromeo e risalente al 1730 è caratterizzata da tre navate scandite da semicolonne. La campana e l'altare maggiore della chiesa provengono dalla chiesa dei Gesuiti di Noto Antica, distrutta dal terremoto del 1693. Potrete visitare la torre campanaria con un piccolo sovrapprezzo, la vista sulla cattedrale vi lascerà senza fiato. 

  • Piazza XVI maggio

Su piazza XVI Maggio troverete la bellissima Villetta d'Ercole da cui potrete intravedere il Teatro Vittorio Emanuele e la facciata della Chiesa di San Domenico. 

  • Chiesa di San Domenico 

Anche la chiesa di San Domenico è una delle più importanti architetture del barocco di Noto, capolavoro del Gagliardi. L'interno è a croce greca allungata, l'altare maggiore è caratterizzato da marmi rossi e bianchi. 

  • Palazzo Landolina 
Non troppo distante dalla Cattedrale Palazzo Landolina risale al 1730. Il palazzo ospita il museo diocesano di Noto.
  • Museo Civico di Noto

Il Museo civico di Noto è composta da due sezioni: la prima, archeologica, raggruppa reperti ritrovati negli scavi dell’antico sito di Noto. L’altra è nota come la Galleria d’arte contemporanea Pirrone, realizzata grazie alla donazione delle opere dello scultore Giuseppe Pirrone.

Cosa vedere in uno o due giorni

Di seguito trovate ilvideo con le migliori cose da vedere in uno o due giorni

Spiagge di Noto 

  • Spiaggia di Calamosche
  • Spiaggia di San Lorenzo
  • Spiaggia do Iancu
  • Lido di Noto
  • Spiaggia della Pizzuta
  • Spiaggia di Eloro
  • Spiaggia Marianelli
  • Fontane Bianche

 

Infiorata di Noto

Nel mese di maggio Noto è sede di una delle infiorate più belle di tutta Italia. Via Nicolaci si trasforma in un incredibile tappeto fiorato dove i maestri infioratori compongono delle vere e proprie opere d'arte realizzate con i fiori. Ogni anno il tema è differente. Per maggiori informazioni su date e temi visitate il sito ufficiale dell'Infiorata di Noto

Dintorni 

 

Mappa e Cartina

Scopri