Idee di viaggio

10 spiagge insolite in Italia

La selezione delle spiagge da vedere almeno una volta

10 Spiagge Insolite da scoprire in Italia MARE Shutterstock
5/5

Ancora voglia di mare, sole, gelati da gustare in riva al mare e aperitivi con vista sul tramonto? L’estate sta per volgere al termine ma sono tanti quelli che hanno ancora il desiderio e la possibilità di ritagliarsi qualche giorno lontano dal grigiore delle città e dalle sveglie che, prepotenti, ci vogliono riportare alla routine. 

E cosa c’è di meglio se non concedersi, sul finire della stagione più calda dell’anno, qualche giorno in uno dei tanti luoghi insoliti e particolari che ci sono nel Belpaese? Posti magici, pronti per essere scoperti, anche solo in un fugace weekend di fine estate, per godere al meglio della brezza del mare e della quiete della vacanza e dedicarsi a passeggiate rilassanti, tuffi in acque cristalline o letture sulla riva del mare.

Ecco 10 spiagge un po’ insolite dove trascorrere le vacanze in Italia.

10 spiagge insolite in Italia

  • Torre Sant’Andrea – Puglia
  • Chianalea, Scilla – Calabria
  • Spiaggia del Buon Dormire, Palinuro – Campania
  • Scala dei Turchi – Sicilia
  • Punta Crena, Savona – Liguria
  • La Pelosa – Sardegna
  • Grignano – Friuli-Venezia Giulia
  • Termoli – Molise
  • Cala Violina – Toscana
  • Cala Nave, Ventotene – Lazio

Torre Sant’Andrea – Puglia

La Puglia negli ultimi anni è riuscita a raggiungere numeri altissimi riguardo alle presenze turistiche anche grazie a un’offerta variegata. Il fascino dei luoghi che la caratterizzano però è indiscutibile. Tra i posti più suggestivi c’è certamente Torre Sant’Andrea con le sue sabbie finissime, i suoi inconfondibili faraglioni e un mare dai colori splendenti.

Chianalea, Scilla – Calabria

È considerato uno dei borghi più belli d’Italia e basta visitarlo almeno una volta per capire come mai. Chianalea di Scilla – anche chiamata la “piccola Venezia” – è un coloratissimo borgo di pescatori. La sua posizione particolare, con le facciate delle case arroccate direttamente sul mare, la rende uno dei luoghi più affascinanti della Calabria. Il suo mare oltre a essere di un blu intenso, si mescola alle leggende omeriche di Scilla e Cariddi. Un perfetto mix di storia, cultura e bellezza.

Spiaggia del Buon Dormire, Palinuro – Campania

A proposito di mitologia, Virgilio nell’Eneide ci racconta che è sulla spiaggia del Buon Dormire che il nocchiero di Enea – Palinuro, appunto – si addormentò ed è qui che cadde in acqua. Questo tratto di costa è raggiungibile solo percorrendo 500 scalini sulla scogliera oppure via mare. Si tratta di uno dei luoghi più suggestivi sulla costa campana, ricco di rocce e insenature.

Scala dei Turchi – Sicilia

E se si parla di luoghi da sogno del Belpaese da visitare almeno una volta nella vita, non si può non parlare della Scala dei Turchi. L’azzurro intenso del mare si sposa alla perfezione con il bianco candido di questa roccia calcarea, levigata da secoli di onde. Assolutamente da vedere!

Punta Crena, Savona – Liguria

Un luogo suggestivo e poco frequentato: la spiaggia di Punta Crena a Savona deve il suo fascino alla particolare struttura geografica che la caratterizza. Sabbia finissima circondata da un’altissima scogliera e da una vegetazione selvaggia. È raggiungibile solo via mare, questo la rende un luogo particolarmente attraente per chi non ama le spiagge affollate. 

La Pelosa – Sardegna

A rendere riconoscibile per tutti questa spiaggia ci pensa la torre aragonese che si staglia a pochi passi dal mare. È la spiaggia La Pelosa in Sardegna, tra le più affascinanti e frequentate non solo della regione ma d’Italia. Al suo profilo inconfondibile si mescolano una sabbia finissima e delle acque cristalline.

Grignano – Friuli-Venezia Giulia

Chi pensa al Friuli pensa al mare? Molto raramente. Eppure, proprio affacciato sulle coste friulane si trova Grignano, un borgo caratterizzato da piccole spiaggette ma soprattutto dall’inconfondibile skyline del Castello di Miramare. Il palazzotto voluto dall’arciduca Massimiliano d’Asburgo, si affaccia proprio a picco sul mare e si trova all’interno di una riserva naturale visitabile.

Termoli – Molise

Un borghetto dalle case bianche costruito su un promontorio roccioso. Termoli non è esattamente una delle principali mete turistiche d’Italia ma merita una visita per la sua capacità di riuscire a mescolare diverse tipologie paesaggistiche in pochi km. Un castello Svevo, un interessante centro storico e spiagge selvagge e semideserte in cui trascorrere qualche ora di relax. 

Cala Violina – Toscana

Il suo nome deriva dal suono che i granelli di quarzo che compongono l’arenile emettono quando ci si cammina sopra. Sembra infatti che ricordino il suono di un violino. È una delle spiagge più belle, conosciute e particolari della Maremma e si trova nella riserva naturale delle Bandite di Scarlino. È circondata dalla Macchia Mediterranea che arriva fino alla spiaggia dove non ci sono lidi attrezzati e chioschi ma solo tratti selvaggi.

Cala Nave, Ventotene – Lazio

Di origine vulcanica e per questo caratterizzata dalla sabbia particolarmente scura, la spiaggia di Cala Nave sull’isola di Ventotene merita di essere visitata e ammirata. Diversi sono i lidi e i chioschi attrezzati in questo piccolo tratto di costa che dista poco dal piccolo centro e dal porticciolo dove attraccano le imbarcazioni.

Autore: Paola Toia

Scopri