Idee di viaggio

Vacanze in Toscana con i bambini

Dove andare in con i più piccoli tra borghi, mare e natura

San Galgano WEEKEND Shutterstock
5/5

Una vacanza memorabile per i più piccoli abbraccia certamente la Toscana, la regione in cui la parola d’ordine è varietà. Nella terra che diede i natali a Dante Alighieri e Leonardo Da Vinci c’è infatti l’imbarazzo della scelta. 

Chiunque la visiti ha la possibilità di imbattersi nella cultura medievale, quella di dedicarsi al relax in spiaggia. L’opportunità di concedersi lunghe passeggiate in campagna o quella di andare alla scoperta di tanti luoghi dai risvolti fiabeschi.

Per i bambini che hanno tanta voglia di vedere sempre nuovi posti e intraprendere nuove attività, la Toscana è quindi una delle mete ideali. Ecco allora 4 posti che non potete perdere per una vacanza in Toscana con i bambini.

Vacanze in Toscana con i bambini

San Galgano è un piccolo centro a circa 30 km da Siena, particolarmente famoso per la sua Abbazia. Un luogo Sacro dal fascino senza tempo che, apparentemente non sembrerebbe adatto alla visita dei più piccoli. In realtà proprio accanto ad essa sorge però l’Eremo di Montesiepi, un luogo ricco di mistero che ogni anno richiama moltissimi turisti. 

Come mai? Qui è conservata, in una teca, la famosa Spada nella Roccia. La leggenda ne attribuisce la proprietà proprio a Galgano e tale convinzione non è peregrina: diversi studi effettuati su di essa la fanno risalire all’epoca del cavaliere. Attorno alla spada, che ricorda tanto quella di Artù e della celebre fiaba, è stato costruito un vero e proprio circuito turistico. Esiste infatti anche un libro per bambini che ne racconta la storia e si intitola proprio “San Galgano e la spada nella roccia”.

La provincia di Siena, si sa, ancora più delle altre ospita città e borghi dal sapore medievale. E se, invece di avventurarvi nelle atmosfere fiabesche della spada nella roccia, preferite far vedere ai vostri bambini torri e castelli, San Gimignano è il posto che fa per voi. 

Un borgo di soli 7743 abitanti e ben 14 torri che gli sono valse il nomignolo di Manhattan del Medioevo. La più antica fra tutte è la Torre Rognosa che deve il suo nome al fatto che, per molto tempo, dopo essere stata dismessa come abitazione del Potestà, ospitò le carceri cittadine e perciò inquilini che avevano la “rogna”.  

La tradizione voleva che nessuna torre potesse essere più alta di questa. Solo dopo 111 anni venne eretta la Torre del Potestà, per la nuova abitazione del signorotto del borgo. Oggi la Torre del Potestà (anche detta Torre Grossa), con i suoi 54 metri è la più alta di San Gimignano ed è anche una delle uniche due torri della città visitabili anche all’interno. L’altra è una delle Torri Savucci. 

  • Pietrasanta

Se non vi importa della stagione ma per voi vacanza vuol dire mare, una meta ideale potrebbe essere Pietrasanta. Si tratta di una delle località della rinomata Versilia ma, fra tutte, è forse la più adatta ad ospitare famiglie con bambini. 

Perché? Innanzitutto, perché le strutture ricettive di questa ridente cittadina sono attrezzate per andare incontro alle esigenze dei più piccoli, con mini club e giochi da spiaggia (emergenza sanitaria permettendo!), poi perché – tra le tante località turisitiche – Pietrasanta non è esattamente una di quelle più frequentate e caotiche e i piccoli potranno quindi godere al meglio delle bellezze che offre. E infine per la sua posizione geografica e per la sua storia: ai tuffi nelle acque cristalline, i bimbi – ma anche i genitori – potranno infatti alternare pedalate nella pineta o una passeggiata turistica nel borgo. 

  • Oasi Massacciuccoli

C’è chi alla parola vacanza associa le green vibes e la voglia di stare in mezzo alla natura. E cosa c’è di meglio da fare che rifugiarsi in un’oasi naturale? L’oasi Massacciuccoli (o Riserva Naturale del Chiarone) è curata e gestita dalla Lipu che si occupa della manutenzione, del traffico turistico di questo luogo, ma anche e soprattutto della tutela dell’ambiente e degli animali che ci vivono. La riserva naturale è infatti la casa di diverse specie di uccelli, anche rari, che si lasciano guardare e avvicinare dai visitatori. 

Tutta l’oasi si sviluppa attorno al piccolo lago Massacciuccoli che le dà il nome. La struttura è fruibile in tutte le stagioni e le guide naturalistiche si occupano di organizzare anche visite studiate appositamente per i bambini o percorsi didattici da dedicare ai più piccoli.

Autore: Paola Toia

Foto: © Marco Rubino / Shutterstock

Scopri