Idee di viaggio

Cosa fare e vedere in autunno in Toscana

Le migliori cose da fare e vedere in Toscana tra passeggiate nella natura, borghi e vigneti

San Gimignano WEEKEND Shutterstock
5/5

I mesi autunnali sono probabilmente il momento migliore per riscoprire la Toscana sotto una nuova luce, il clima si mantiene ancora mite, l'aria si profuma di castagne e la stagione della vendemmia è in pieno svolgimento.

L’arrivo di ottobre e novembre porta con se l’atmosfera ideale per visitare le tante chiese e i musei toscani, mangiare le specialità di stagione, passeggiare per i vicoli acciottolati dei suoi incantevoli borghi collinari e godere di spettacolari paesaggi campagnoli tinti dalle sfumature autunnali.

La tavolozza di colori che l’autunno regala alla natura in Toscana è variegata e stupefacente: dalle sfumature ruggine dei vigneti del Chianti, al terriccio ocra delle stradine che si inerpicano sulle colline punteggiate da cipressi in Val d’Orcia.

Dalle romantiche spiagge lasciate vuote sulla costa tirrenica all’entroterra in pieno fermento, la Toscana in autunno regala gioie per i sensi e per il palato. Sentieri e percorsi attraversano la campagna tra villaggi, abbazie, castelli, casolari e ovviamente vigneti come quelli del Chianti toccati da una delle strade del vino più interessanti d’Italia, dove perdersi in degustazioni memorabili. Mentre si vendemmia le foglie degradano dal verde a diverse sfumature di giallo e ci si prepara per il raccolto tra tartufi, castagne e funghi porcini mentre gli uliveti si attrezzano per la raccolta di olive.

LEGGI ANCHE: POSTI POCO CONOSCIUTI DELLA TOSCANA

Toscana in Autunno

Numerosi itinerari portano dalle rinomate città d’arte ai comuni più suggestivi della regione, tra i borghi più belli d'Italia, San Gimignano, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, Volterra , città etrusca e di vampiri e poi ancora Cortona, Pienza o Arezzo o tra i numerosi centri termali dove recuperare benessere e relax grazie a strutture nate intorno alle sorgenti naturali di acque terapeutiche come a Montecatini Terme, Chianciano Terme nei pressi di Siena o a Bagni di Lucca in zona Versilia.

Colori caldi, paesaggi incantevoli, capolavori d’arte e ottimo cibo rendono la combinazione Toscana – autunno ottima per una piccola vacanza lontano dal caos estivo. Ecco allora una breve selezione di suggerimenti per vedere posti e svolgere attività in questa magnifica terra quando le foglie ingialliscono.

Cosa fare e vedere

  • Foliage nel Casentino

Situato nel versante est della Toscana, a circa un'ora e mezza da Firenze, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è il luogo ideale per ammirare il fenomeno del foliage autunnale. Con svariate decine di specie vegetali tra cui aceri, querce, faggi, castagni e centinaia di km in sentieri è uno dei più estesi boschi in Europa e presenta lo spettacolo unico di ogni sfumatura cromatica autunnale. Quando le temperature scendono e le piogge cadono più abbondanti, i colori della natura iniziano a cambiare regalando un caleidoscopio di tinte differenti. Durante le settimane a cavallo tra ottobre e novembre Il Parco Nazionale del Casentino regala il colpo d’occhio naturale di grande impatto di colori del bosco che si tingono di giallo, rosso, verde e arancio godibili attraverso tour organizzati, sentieri escursionistici, passeggiate, mostre, laboratori fotografici e degustazioni. In questo mondo incantato immerso nella natura incontaminata regnano gli odori del sottobosco e il silenzio interrotto solamente dal richiamo del cervo in amore.

  • Alla ricerca dei sapori toscani d’autunno

L'autunno in Toscana coincide anche con un’incredibile esplosione di sapori e prodotti stagionali che rappresentano delle vere eccellenze italiane, su tutte: funghi porcini, marroni, tartufi e olio d’oliva extra vergine. Per celebrare e godere di tanta floridità esistono strade del gusto, sagre ed eventi dove partecipare al raccolto o più semplicemente degustare tanta bontà.

Una delle attività più interessanti e insolite che si possono svolgere in autunno in Toscana e in particolare nella campagna intorno a Montalcino è partecipare a una spedizione di caccia a tartufi e funghi porcini. Con l’aiuto delle esperte guide locali e dei loro cani dal fiuto finissimo si può andare alla ricerca di questi tesori nascosti nel sottobosco e mettere insieme avventura, immersione nella natura e amore per il cibo. Per i più pigri invece basterà recarsi nei graziosi centri di San Giovanni d'Asso e San Miniato per ritrovarsi dentro a sagre e feste dedicati a queste prelibatezze. 

Nel territorio del Mugello invece tra fitti boschi e antichi borghi si tengono, di norma, numerosi eventi dedicati al “Marrone del Mugello IGP” da gustare arrosto, bolliti o una volta trasformati in prelibatezze a base di farina di castagne. Grazie a questa scusa si possono raggiungere suggestive località toscane come i paesi di Marradi, Caprese Michelangelo, Bagno Vignoni, Abbadia San Salvadore ai piedi del Monte Amiata e Piancastagnaio.

Girando tra le campagne toscane alla scoperta dei tesori autunnali vi capiterà di vedere enormi teloni stesi tra gli ulivi per la raccolta di novembre, questo significa che nei paraggi si trova anche un frantoio pronto a produrre un’altra pregiata delizia toscana: l’olio d’oliva extra vergine. Proprio per celebrare l’arrivo dell’olio nuovo con tutti i suoi diversi aromi è possibile prender parte a degustazioni ed eventi nei frantoi e nei centri come quelli di Montemurlo vicino Prato, Trequanda e San Quirico d'Orcia nei pressi di Siena.

  • Relax alle terme

Oltre che per i suoi colori e per i nuovi sapori autunnali la Toscana in questa stagione diventa anche la culla ideale per chi vuole coccolarsi con un po’ di benessere e relax nelle sue piscine naturali e sorgenti termali. Intorno a queste fonti di acqua calda e terapeutica si concentrano delle vere e proprie spa attrezzate di ogni comodità ma anche bagni aperti a tutti gratuitamente. Una vasta gamma di opzioni che fanno della Toscana la regione più ricca di strutture termali in Italia e punto di riferimento per la cura del corpo con trattamenti estetici e rigeneranti. Le mete più note per concedersi un po’ di benessere sono la zona della Versilia, Montecatini, Gambassi Terme, Chianciano Terme i Bagni di San Filippo e la famosa Saturnia dove godere di un bagno gratis e caldo a 37 gradi nell’acqua sulfurea delle Cascate del Mulino in un suggestivo sito etrusco o ancora Equi Terme, Fivizzano, Monsummano Terme, San Casciano dei Bagni in Val d'Orcia

  • Colline toscane tra escursioni e trenini

Per visitare le gemme della Toscana in tutta tranquillità sfruttando clima fresco e minor folla, l’autunno può rappresentare il momento migliore. Una delle aree che offre il maggior numero di percorsi nella natura tra colline e campagne è la zona del Chianti. Sui 900 metri di altitudine del Monte San Michele, si susseguono una vasta serie di sentieri segnalati di differenti difficoltà e durata che attraversano natura, borghi antichi, fortezze medioevali e paesaggi mozzafiato. Tra questi percorsi segnaliamo il Circuito di Radda, quello di Lecchi e la zona di Monteriggioni con ben 18 sentieri tra Colle di Val D'Elsa e Siena.

Un altro modo suggestivo e unico per andare alla scoperta delle meraviglie d’autunno in Toscana è salire sul trenino a vapore d’epoca che vi darà modo di vivere un’esperienza simpatica e vintage in modalità lenta. Salendo a bordo si possono toccare piccoli centri come Marradi, Trequanda o Abbadia San Salvatore attraversare campagne e vigneti della Val d’Orcia, toccare città come Siena o Grosseto e anche rinomate località eno gastronomiche come Montalcino e  San Giovanni d'Asso.

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri