Idee di viaggio

Capalbio: cosa vedere e cosa fare

Tour di Capalbio, borgo bellissimo della maremma toscana, a due passi dal mare.

Capalbio WEEKEND Shutterstock
5/5

Capalbio, nell'entroterra toscana è uno dei borghi più belli della Toscana. Il suo ambiente spazia dalla collina al mare, includendo laghi e un centro storico di grande interesse che ne fanno una base di partenza privilegiata per vivere l'Argentario.

Capalbio

Capalbio è un piccolo borgo, di appena meno di 5000 anime. Nella storia ebbe la sua importanza, tanto che in virtù del suo ruolo preminente in epoca rinascimentale è anche conosciuto come l'Atene toscana. Una grande varietà di tesori storico-artistici è testimone di quel passato. Il comune si trova nell'entroterra della Maremma Toscana della provincia di Grosseto, ma nella sua parte a sud ovest si affaccia sul mare meraviglioso della zona dell'Argentario. La spiaggia di Capalbio è lunga 12 km e da Orbetello corre verso sud fino al Lazio.

Cosa vedere a Capalbio

La nostra visita inizia dal centro storico di Capalbio e prosegue nella natura dei dintorni, tra testimonianze storiche, laghi e mare. In questa utile guida trovate tutte le cose da vedere assolutamente a Capalbio.

  • Centro storico di Capalbio

Nel centro storico di Capalbio, a cui si accede rigorosamente a piedi, si respira un'atmosfera particolare, tra balconi fioriti, un saliscendi di viuzze strette, case in pietra e scorci pittoreschi. Una doppia cinta muraria, suddivisa in due livelli protegge il borgo. Da Piazza Magenta si gode di una vista meravigliosa. Visitate la Pieve di San Nicola, la Chiesa del Cuore Immacolato e l'imponente Rocca Aldobrandesca. Annesso al Torrione si trova il Palazzo Collacchioni, al cui interno è conservato il pianoforte che suonava Giuseppe Puccini durante i suoi soggiorni a Capalbio. Dall'alto della Torre si può godere di un panorama meraviglioso, che spazia dalle colline al mare. Subito fuori le mura si trova l'Oratorio della Provvidenza con affreschi del XVI secolo attribuiti alla scuola del Pinturicchio.

  • Rocca Aldobrandesca

Non perdete la visita dell'interno della Rocca Aldobrandesca, non tanto per vederne le sale, sebbene alcune siano finemente decorate, ma per salire in cima alla torre da cui si vede la vista più bella di Capalbio.  

  • Lago di Burano

Il Lago di Burano è un lago costiero protetto dalla riserva dell'oasi del WWF del Lago di Burano. Il lago è un posti privilegiato per gli amanti del birdwatching. Ci sono capanni per l'osservazione dell'avifauna e sentieri.

  • Torre di Burano

La torre di Buranaccio è simile alla fortezza di Porto Santo Stefano: tozza, quadrata con coronamento di mensoloni. Fu realizzata dagli spagnoli intorno al 1600. Essendo privata non è sempre aperta al pubblico ma è visitabile in rare occasioni come ad esempio la festa delle Oasi, in cui i proprietari concedono i permessi alle escursioni del WWF.

Il giardino dei tarocchi è un parco artistico con sculture alte dai 12 ai 15 metri, realizzate dall'artista Niki de Saint Phalle su una collina nei dintorni di Capalbio.

  • Tomba del Brigante Tiburzi

Nel piccolo cimitero di Capalbio si trova la tomba del più famoso brigante maremmano: Domenico Tiburzi morto nel 1896 e sulla sepoltura del quale si narra una leggenda. Il briganti Tiburzi era una sorta di paladino dei poveri, almeno secondo la tradizione popolare, difendendo i contadini dai soprusi dei possidenti terrieri. Morì in uno scontro a fuoco con i carabinieri.

Foto e immagini

 

Mappa e cartina

Scopri