Idee di viaggio

Montepulciano: cosa vedere e le cantine migliori dove degustare i suoi vini

Tutto quello che devi sapere per visitare Montepulciano e le sue cantine migliori

Montepulciano WEEKEND Shutterstock
5/5

Tra la Valdichiana e la Val d'Orcia, in provincia di Siena, c'è uno dei borghi più belli della Toscana. Montepulciano, famoso in tutto il mondo per il suo straordinario vino (Vino Nobine Montepulciano DOCG), si trova sulle colline dell'entroterra della Toscana e dall'altura (600 metri sul livello del mare), protetto da un cerchio di 3 mura concentriche, guarda ai suoi meravigliosi vigneti e, quando il cielo è abbastanza limpido e sereno, fino al mare ed al Gran Sasso dal lato opposto.

Montepulciano 

Montepulciano dista da Siena poco più di 65 km che si possono percorrere in auto in circa 50 minuti di viaggio tra le colline più belle della regione. 

Fondata dagli Etruschi, divenne presto una città importante ed un nodo strategico tra le colline della Valdichiana e quelle della Valdorcia. Per la sua posizione fu al centro dell'aspra e lunga guerra tra Firenze e Siena. Si alleò alla fine con Firenze e nel '400 e '500 ebbe il suo periodo più dorato, con una stabilità politica, una fiorente crescita economica e culturale.

Montepulciano si visita a piedi, camminando nelle sue strade ed esplorando piazze, viuzze e vicoli. La strada principale, il Corso, attraversa la città dal basso verso l'alto, fino a Piazza Grande. All’esterno delle mura ci sono la Chiesa di Sant’Agnese, la Fortezza medicea del Sangallo e la bellissima chiesa di San Biagio, da visitare prima di entrare per porta di Gracciano e perdersi nella bellezza medioevale del centro storico di Montepulciano. 

In questa guida abbiamo segnalato le cose più belle da vedere nel borgo di Montepulciano in un itinerario ideale, le cantine dove degustare i suoi ottimi vini e le cose da fare assolutamente. 

Video di Montepulciano

Cosa vedere a Montepulciano

Entriamo a Montepulciano da Porta della Cavina. In un itinerario ideale alla scoperta di Montepulciano raggiungiamo Piazza Savonarola dove ci imbattiamo nella prima architettura religiosa preziosa del borgo, la chiesetta di San Bernardo. Proseguendo a destra ci sono il Palazzo Avignonesi del Vignola e Palazzo Bucelli, ma anche tanti altri palazzi rinascimentali che rendono l'idea della gloriosa prosperità di Montepulciano in quel periodo.

Visitate la Torre di Pulcinella, dove l'orologio scocca l'ora esatta sul volto della maschera della Commedia Italiana. 

In Via di Voltaia ci sono Caffè Poliziano, uno dei caffè storici più antichi d'Italia, e Palazzo Cervini.

Da Porta delle Farine la vista sulla Val di Chiana è magnifica. Poco lontano c'è Piazza Grande, la piazza più importante di Montepulciano dove si svolgono i festival più belli compresi i mercatini di Natale di Montepulciano (qui trovate tutte le info sul Natale a Montepulciano). Qui si trova la torre del Palazzo Rinascimentale dalla cui sommità si gode una delle viste più belle sulle colline intorno. Oltre Palazzo del Capitano si arriva su Via Ricci dove si trova il palazzo omonimo con la sua incredibile cantina. Palazzo Neri Orselli, poco lontano, opsita il museo civico di Montepulciano e la Pinacoteca Crociani. 

Proseguendo su via Ricci si raggiunge via di San Biagio da cui scendere a piedi verso la meravigliosa chiesa rinascimentale di San Biagio, circondata dalle colline. Le navette del trasporto pubblico garantiscono un ritorno al centro del borgo riposante.

Qui sotto abbiamo selezionato le cose da vedere assolutamente visitando il borgo.

  • Corso di Montepulciano

Gli abitanti di Montepulciano lo chiamano il corso anche se in realtà questa bella strada cinquecentesca con i palazzi nobiliari e i negozi è composta da tre segmenti e altrettante strade: via di Gracciano, via dell’Opio e via di Voltaia. In via Gracciano ci sono la chiesa quattrocentesca di S. Agostino e la Torre di Pulcinella con la maschera tradizionale che batte le ore.

  • Piazza Grande

Piazza Grande è il cuore di Montepulciano. Qui si tengono da sempre il mercato rionale e gli eventi più importanti: agli spettacoli teatrali del famoso Cantiere internazionale d’arte (a luglio), il Bravìo delle Botti con i rappresentanti delle otto contrade poliziane che spingono le grandi botti per il borgo (l'ultima domenica di agosto). Sulla piazza affacciano il Palazzo comunale con la torre rinascimentale, palazzo Contucci, il bellissimo palazzo Nobili-Tarugi rivestito in travertino, Palazzo del Capitano del Popolo e il Duomo. 

Dopo avere ammirato tanta armoniosa bellezza visitate la Cantina Contucci e l’enoteca Poliziano per dare anche al palato ciò che si merita.

  • Torre del Palazzo Comunale

La Torre del Palazzo Comunale è aperta da marzo a novembre e permette di ammirare il fantastico panorama a 360° sulle colline circostanti. Alla base della torre è ospitato un ristorante enoteca in cui vale decisamente la pena fermarsi a bere e mangiare qualcosa.

  • Museo Civico e Pinacoteca Crociani

Il Museo Civico di Montepulciano racconta la storia di Montepulciano dal periodo Etrusco, passando per quello Romano e nei secoli successivi. C'è anche uan preziosa collezione di terracotte. La Pinacoteca Crociani, nello stesso palazzo, opsita la collezione Crociani con dipinti di pittori locali (scuola senese e fiorentina dal XIII al XVIII secolo) e non del periodo d'oro di Montepulciano. Al numero 10, nel gotico palazzo Neri-Orselli, in via Ricci.

  • Palazzo Ricci

Sempre in via Ricci, al numero 11, c'è un palazzo storico, da cui la strada prende il nome. Ospita l’Archivio storico e la Biblioteca comunale con circa 15.000 volumi antichi. La cosa che più vi lascerà senza fiato però è la Cantina Rodi che occupa i sotterranei del palazzo ed è considerara una delle cantine più scenografiche tra quelle che si trovano sotto i palazzi storici della città.

  • Chiesa di San Biagio

La Chiesa di San Biagio, capolavoro rinascimentale di Antonio da Sangallo, si trova fuori dalle mura di Montepulciano, in un prato circondato dalle colline. Da qui si può tronare in centro con le navette pubbliche che percorrono il tragitto ogni ora, esclusa la domenica mattina, oppure proseguire a piedi per Sant'Agnese in via Canneto, in un percorso di 2 ore nella campagna. 

Cantine di Montepulciano

Il vino di Montepulciano è stato il primo vino italiano a ricevere il riconoscimento DOCG con il Nobile di Montepulciano, ma ci sono anche il Rosso di Montepulciano DOC, il Bianco Vergine della Valdichiana DOC, il Chianti Colli Senesi DOC e il Vin Santo DOC, tutti prodotti in questa area.

La miscela di uve del Nobile di Montepulciano DOCG è al stessa del Chianti, stesse uve ma con percentuali leggermente diverse. 

Il processo di invecchiamento di almeno due anni è invece unico. Inizia a partire dal 1 di gennaio successivo alla raccolta: 24 mesi in botti di legno, minimo 18 mesi in botti di legno ed il resto del tempo in un altro tipo di contenitore, oppure minimo 12 mesi in botti di legno più un minimo di 6 mesi in bottiglia ed il resto del tempo in un altro tipo di contenitore.

Il Vino Nobile di Montepulciano è perfetto per accompagnare la cucina locale, fatta di piatti semplici ma saporiti, come le pappardelel al sugo di lepre, i pici al sugo di carne, i porcini alla piastra etc... 

Tra gli indirizzi da segnare in agenda per conoscere e degustare i vini di Montepulciano ci sono le Cantine Fanetti, dove tutto ebbe inizio, Villa Sant'Anna, appena fuori dal borgo, Salcheto, una cantina biologica e biodinamica e Montemercurio.

Foto e immagini

Mappa e cartina

Scopri