Idee di viaggio

La strada dei Setteponti

Un cammino di 60 km tra pievi romaniche, borghi medioevali e le Balze del Valdarno, lungo il sentiero dei Sette Ponti

Loro Ciuffenna A PIEDI Shutterstock
3.6/5

Nel Valdarno Superiore c'è un percorso storico che attraversa borghi intatti, vigneti, uliveti ed incredibili formazioni geologiche: le Balze del Valdarno. La via dei Setteponti è una strada etrusca che rimase popolare anche durante il Medioevo, come alternativa alla più nota via Francigena (per raggiungere Roma passando per l'Alpe di Serra).

La strada dei Setteponti

La strada dei Setteponti può essere percorsa a piedi in 2 o 3 giorni di cammino, oppure in bicicletta (in 1 giorno, o 2 a seconda della preparazione fisica e del tempo che si vuole dedicare alla scoperta del territorio).

Il cammino dei Setteponti parte da Pieve di Cascia (o per essere più precisi da Donnini, a sud di Firenze) ed arriva a Buriano di Castiglion Fibocchi (alle porte di Arezzo). 

L’itinerario si sviluppa prevalentemente su strade secondarie asfaltate e in brevi tratti di sterrate e strade bianche. 

Sentiero dei Setteponti

L'origine del nome Setteponti (o Sette Ponti) non è certa. Il percorso attraversava diversi fiumi e torrenti che scendevano dal Pratomagno nel Valdarno. I ponti erano molti di più di sette in passato, ma il numero sette nel Medioevo aveva una grande valenza simbolica e religiosa.

Il Ponte a Buriano è ancora intatto, mentre il Loro Ciuffenna che aveva sette arcate (che probabilmente davano il nome alla strada) non esiste più.

Cosa vedere lungo la Strada dei Setteponti

La strada è punteggiata da antiche pievi romaniche, borghi medievali e chiese millenarie, dipinte da Masaccio, Piero della Francesca e Leonardo da Vinci (lo sfondo della Gioconda ritrae proprio le Balze del Valdarno).

strada-dei-setteponti

Alla Pieve a Pitiana fermatevi ad ammirare il panorama dal cortile della chiesa. La Pieve di San Pietro a Cascia è forse una delle più belle del Valdarno ed accanto ospita il Museo Masaccio in cui è esposto il famoso Trittico di San Giovenale.

strada-setteponti

Castelfranco di Sopra è uno dei borghi più belli d'Italia, ma il panorama più bello sulle Balze si vede da Piantravigne. Montemarciano è arroccato proprio sulle Balze. A Loro Ciuffenna c'è il mulino ad acqua più antico della Toscana.  

La Pieve di San Pietro a Gropina è la più antica pieve romanica del Valdarno Superiore. Con una piccola deviazione dopo San Giustino Valdarno si raggiunge il Borro, il borgo ristrutturato dalla famiglia Ferragamo dove ci si può fermare per qualche giorno di relax da sogno. 

 

Come fare il Cammino dei Setteponti

La strada dei Setteponti non ha dislivelli importanti e dato il fondo stradale è di facile percorrenza, rendendo il cammino adatto a tutti, anche a chi è poco allenato.

E' importante portare con sé un equipaggiamento leggero ed una borraccia capiente di acqua, da riempire nei paesi che si attraversano. Le scarpe da trekking sono un must, mentre le bacchette possono essere un valido aiuto, ma non sono necessarie.

Dove dormire lungo il Cammino dei Setteponti

Lungo il cammino dei Setteponti si può dormire negli agriturismi e nelle case in affitto nei paesi che si attraversano. E' anche possibile fare una breve tappa in giornata tornando al punto di partenza. 

Scopri