Idee di viaggio

Le Strade del Vino in Toscana

Gli itinerari da percorrere assolutamente

Val d'Orcia ITINERARI iStock
5/5

Nel film Sideways (in viaggio con Jack) del 2004, oscar alla sceneggiatura, il protagonista Miles, un appassionato di vino depresso interpretato da Paul Giamatti recita queste parole:

“Il pinot nero ha la buccia sottile, è sensibile, matura presto. Non è una forza come il Cabernet che riesce a crescere ovunque e fiorisce anche quando è trascurato. No, al Pinot Nero servono cure e attenzioni. Cresce soltanto in certi piccolissimi angoli nascosti del mondo. E... e solo il più paziente e amorevole dei coltivatori può farcela, è così. Solo chi si prende davvero il tempo di comprendere il potenziale del Pinot sa farlo rendere al massimo della sua espressione. E inoltre, andiamo... oh, i suoi aromi sono i più ammalianti e brillanti, eccitanti, sottili e antichi del nostro pianeta.”

Con questa frase Miles, non sta davvero parlando di vitigni quanto svelando qualcosa di se stesso alla donna da cui è attratto. Il film racconta la divertente storia di due amici Miles, uno scrittore fallito, e Jack un attore di telenovelas che decidono di fare un ultimo viaggio tra i vigneti della California prima che quest’ultimo si sposi. 

LEGGI ANCHE: BORGHI DELLA TOSCANA PIÙ BELLI

Ne scaturiscono momenti toccanti e problemi esilaranti con il vino e con le donne e come in ogni road movie i due compiono un viaggio reale e uno morale che li porterà a profondi cambiamenti.

Ora divertiamoci a immaginare come sarebbe stato girare lo stesso film in Italia: Milo e Giacomo interpretati da Fabio Volo e Beppe Fiorello progettano insieme un viaggio itinerante per le strade del vino a bordo della loro ape car. Se al posto delle statali e dei vigneti californiani trasponiamo l’ambientazione in Toscana siamo subito pronti per il primo ciak. Se sulla godibilità del film non possiamo garantirvi niente su quella del vino toscano non abbiamo il minimo dubbio.

Le Strade del vino in Toscana

Per chi è davvero appassionato di vino e amante della campagna o semplicemente vuole avvicinarsi a questi due mondi, fare un viaggio attraverso i vigneti, le valli e le cantine della campagna toscana costituisce un’esperienza irrinunciabile, rivolta a chi cerca un rapporto diretto con l’ambiente naturale ed agricolo.

Ma quali sono i migliori tour di degustazione di vini in Toscana? Meglio iniziare dal Chianti o da San Gimignano?

Ecco qualche suggerimento per orientarsi al meglio tra le strade del vino e dei borghi toscani.

In totale in Toscana ci sono 14 strade del vino riconosciute che, se seguite, possono offrire itinerari indimenticabili fatti di paesaggi mozzafiato e sapori unici, sia che si abbia solo il tempo per una degustazione leggera o che si desideri trascorrere giornate intere nelle tante cantine storiche.

La Toscana è composta da numerose zone vinicole rinomate per la produzione di diversi tipi di vino DOCG ( D enominatione di O rigine C ontrollata e G arantita) come il Chianti Classico, la Vernaccia di San Gimignano, il Brunello di Montalcino, il Nobile di Montepulciano e il Bolgheri.

Per tutta l’estensione della regione da nord a sud, da est a ovest si intrecciano itinerari a tema che toccano zone e produttori di vini pregiati disseminati lungo tutto il percorso. Ognuno diverso dall’altro ma tutti pensati per dare visibilità e per garantire l'eccellenza dei prodotti regionali.

  • Strada del Vino Colli Fiorentini - Chianti

I 69 km della statale che collega Firenze a Siena sono tra i più battuti dagli amanti del vino perché attraversano il cuore del Chianti, una delle regioni vinicole più famose e celebrate al mondo.

Lungo la strada del vino del Chianti Classico posizionata nella parte nord-orientale della Toscana, s’incontrano importanti cantine, vigneti e castelli medievali che offrono degustazioni di vino e piatti tipici.

In questa zona collinare ricca di olivi e boschi di querce, numerose sorgenti e abbondanti piogge rendono verde e coltivabile un terreno di norma sassoso. Grazie a questi elementi diventa ideale per vitigni autoctone come il Colorino, il Sangiovese e il Canaiolo che sapientemente unite danno vita al celeberrimo Chianti classico.

Disseminate tra coltivazioni di olivi e boschi verdi s’incontrano anche piccoli borghi antichi dove fare una tappa come Impruneta, Montefioralle, Castellina, Greve, Radda, Gaiole e Panzano.

  • Strada del Vino Vernaccia di San Gimignano 

Uno dei percorsi che meglio abbinano panorami spettacolari e vini di classe è senza dubbio la strada della Vernaccia di San Gimignano. Lungo questo itinerario si possono facilmente trovare le indicazioni che segnalano cantine che organizzano degustazioni di vino e prodotti locali come l’ottimo olio d’oliva e lo zafferano.

La città medievale di San Gimignano è nota per la sua Vernaccia, uno dei vini nazionali più antichi e il primo in Italia ad essere insignito della D.O.C.: un vino bianco, semplice, elegante, secco e con riflessi dorati che è facile da bere abbinato con verdure, pesce, carni bianche e formaggi.

In una regione che produce quasi esclusivamente ottimi vini rossi la Vernaccia di San Gimignano col suo gusto asciutto e sapido è un’eccellenza del territorio e il solo vino bianco toscano ad essersi conquistato l’etichetta di DOCG.

  • La Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana

La Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana è la più a nord di tutte le strade del vino in Toscana. Situata nella zona di Massa-Carrara quasi al confine con le Cinque Terre in Liguria, presenta un territorio incastonato tra le alte Alpi Apuane e il Mar Tirreno. Proprio questa posizione geografica favorisce una grande varietà di vini e prodotti locali come castagne e miele.

Le viti crescono sulle colline lungo il fiume Magra sfruttando anche i venti che arrivano dal mare che regalano il micro clima ideale per coltivare vitigni autoctoni come il Vermentino, l’Albarola, Durella, Massaretta e Pollera da cui si ricavano eccellenti varietà di vino D.O.C. da non perdere in particolare la Candia dei Colli Apuani e i Colli di Luni

La Lunigiana è una terra verde ricca di antiche tradizioni, che malgrado la sua strategica posizione non è battuta dal turismo di massa ma offre senza dubbio eccellenti itinerari eno gastronomici. 

  • La Strada del Vino Nobile di Montepulciano 

Nelle campagne in provincia di Siena e lungo i dolci sali e scendi delle sue colline si trovano ettari di vigneti piantati su un terreno fertile che è alla base del successo del famoso vino nobile di Montepulciano D.O.C.G.

Si tratta di uno dei più antichi e rinomati vini italiani prodotto con le uve di Sangiovese dette Prugnolo Gentile che gli conferiscono il caratteristico sentore di prugna. Un vino corposo e intenso dal profumo fruttato che è da sempre uno dei prodotti più riconosciuti e amati della Toscana.

La suggestiva località di Montepulciano rappresenta un punto d’incontro ideale tra tradizioni storiche e sapori regionali, la sua particolare disposizione su un dislivello naturale rende possibile la presenza di numerose cantine sotterranee costruite sotto la città in uno scenario unico. Proprio per questo Montepulciano offre l’opportunità di visitare le cantine sparse nel borgo medievale passeggiando tranquillamente sulle sue stradine alla ricerca della degustazione migliore.

  • La Strada del Vino Terre di Arezzo

La Strada del Vino Terre di Arezzo è una delle più lunghe in Toscana con i suoi 200 km di strade panoramiche. Un vasto territorio disseminato di vigneti, cantine, agriturismi e ristoranti. Nel più classico paesaggio da cartolina che si snoda lungo la Valdarno e la Val di Chiana con borghi storici come Montevarchi, Monte San Savino, Cortona, San Giovanni e molti altri vengono prodotti vini di spicco a livello internazionale. Tra questi il  Vinsanto del Chianti, Valdichiana e Chianti Colli Aretini che attirano ogni anno sempre più appassionati da tutto il mondo.

Per questo i produttori della zona di Arezzo hanno ottimizzato l’esperienza di viaggio e degustazione nella loro regione. Da Maggio a ottobre si organizza la rassegna de I Giorni del Vino con eventi e visite nei migliori vigneti locali.

Migliori Itinerari

  • Strada del Vino Costa degli Etruschi 
  • Strada dei Vini Chianti Rufina e Pomino
  • Strada del Vino Colli di Maremma
  • Strada del Vino delle Colline Pisane 
  • Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini
  • Strada del Vino Colli di Candia e di Lunigiana
  • Strada del Vino Colline Lucchesi e Montecarlo
  • Strada del Vino di Montecucco
  • Strada del Vino di Montepulciano
  • Strada del Vino di Montespertoli
  • Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima
  • Strada del Vino Terre di Arezzo
  • Strada Medicea dei Vini di Carmignano
  • Strada del vino Vernaccia di San Gimignano

 

Migliori Cantine da Visitare

  • Cantina Petra - Suvereto
  • Tenute Antinori - San Casciano Val di Pesa
  • Tenuta Ornellaia - Bolgheri
  • Cantina Colle Massari - Cinigiano 
  • Fattorie Le Mortelle – Castiglione della Pescaia
  • Cantina di Montalcino - Montalcino 
  • Tenuta dell’Ammiraglia – Magliano in Toscana
  • Barone Ricasoli, Castello di Brolio 
  • Rocca di Frassinello, Gavorrano

 

Mappa

A questo link trovate la guida con mappa alle più belle strade del vino in Toscana.

Scopri