Idee di viaggio

Dolomiti del Trentino: cosa vedere e come arrivare

Come arrivare e dove andare in vacanza in montagna in Trentino

Pale di San Martino MONTAGNA Shutterstock
5/5

Boschi, valli, meraviglie della natura: le Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, sono una meta amatissima dagli italiani in vacanza.

L’area che le include è molto ampia e non solo comprende anche l’Austria, ma si snoda per tre regioni italiane, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, e cinque province, quelle di Belluno, Bolzano, Trento, Pordenone e Udine

In questo articolo ci concentreremo sul Trentino, suggerendovi alcune delle mete più belle delle Dolomiti in questa regione. Nessuno rimarrà insoddisfatto: le vacanze su queste montagne sono adatte alle famiglie, a chi vuole rilassarsi, a chi ama essere attivo, a chi viaggia con gli animali. 

LEGGI ANCHE: DOVE ANDARE IN MONTAGNA CON I BAMBINI

Le Dolomiti in Trentino

Scalate, arrampicate, passeggiate: le Dolomiti del Trentino sono la meta perfetta per chi non sa star fermo. Il paesaggio montano in Trentino è fatto da un lato di alte vette come quelle delle Dolomiti, mentre dall’altro dal clima dolce del Lago di Garda

Sono diversi i grandi complessi montuosi che si sviluppano nella regione: come i gruppi dell'Adamello, della Presanella e dell'Ortles-Cevedale, e le Dolomiti di Brenta. Al confine con la zona di Belluno invece si trovano altre montagne ricche di mete ed escursioni: la Marmolada, le Pale di San Martino, il gruppo del Sella, il Lagorai e la Cima d'Asta; mentre con l’Alto Adige il Trentino ha in comune i gruppi del Sassolungo, del Catinaccio, del Latemar e del Sella. 

  • Dolomiti in Trentino: la Val di Fassa

La Val di Fassa offre attività sportive sia in estate che inverno, oltre al folklore delle tradizioni e delle usanze dei ladini, che si tramandano da generazioni. Non solo, accanto alle gite più adatte a chi ama muoversi, c’è anche la possibilità di rilassarsi tra centri termali e assaggi gastronomici importanti, come i ravioli, chiamati cajoncie, o il dolce fritto, la fortaes, o ancora un formaggio conosciuto anche altrove, il famoso Puzzone di Moena. Questa valle si snoda da Moena a Canazei e di essa fanno parte il Catinaccio con le Torri del Vajolet, la Roda di Vael, il Gruppo del Sella, il Sassolungo e la Marmolada. In estate i turisti si godono passeggiate sui tanti sentieri della valle, adatti a diverse capacità: chi è più esperto può mettersi alla prova tra ferrate sulle vette dolomitiche, come quelle delle creste di Costabella e dei Monzoni sul Passo San Pellegrino. Ma la Val di Fassa non è solo trekking: si praticano la mountain bike come anche le escursioni a cavallo e l’arrampicata sportiva. 

  • La Val Rendena in Trentino

Campiglio, Pinzolo e Val Rendena fanno parte di quella zona del Trentino molto amata per gli sci e per la vita mondana. Quando si scioglie la neve, la valle si anima di cascate, come quelle di Nardis e di Vallesinella, e di laghi. La Val Rendena e le valli laterali, tra le quali la Val Genova, sono percorse da una rete molto ampia di sentieri, fino a 450 chilometri. Chi ama passeggiare potrà scegliere mete tra malghe e rifugi, chi preferisce la bici invece potrà percorrere tutta la valle in pista ciclabile, infine i più sportivi potranno arrampicare nelle Dolomiti del Brenta.

  • Dolomiti di Brenta e la Paganella 

La Paganella è un gruppo di montagne che si trovano nelle Dolomiti di Brenta, tra la Valle dell'Adige, la Valle dei Laghi, le Valli Giudicarie e il Lago di Molveno. Le Dolomiti di Brenta sono da sempre amate dagli alpinisti perché offrono molte possibilità in termini di sentieri e ferrate. Il Lago di Molveno è un’altra chicca del territorio, perché permette di trascorrere ore in relax sulle sue rive prendendo il sole, oppure dedicandosi a sport acquatici. Gli impianti di risalita qui portano in pochi minuti alla vetta della Paganella. In questa zona si trova inoltre il Parco Naturale Adamello Brenta, l’area protetta più grande del Trentino, dove vive l'orso bruno. Il parco offre escursioni per allenati e neofiti tra le quali la Via delle Bocchette o il Sentiero degli Orsi, che salgono in quota attraversando le Dolomiti. 

Come Arrivare sulle Dolomiti

I principali centri delle Dolomiti si raggiungono in auto, così da potersi poi spostare per gite ed escursioni con facilità. La rete ferroviaria invece che porta nelle Dolomiti trentine è la tratta Verona-Trento-Brennero-Monaco. 

Nella parte sud della regione le prime stazioni sono quelle di Rovereto e Trento.

Foto 

Mappa e Cartina

Autore: Paola Toia

Scopri
โ€‹