Idee di viaggio

Lago di Tovel, i Caraibi in Trentino

Protetto dalle Dolomiti del Trentino c'è un lago di cui stai per innamorarti

Lago di Tovel WEEKEND Shutterstock
4.2/5

Nel cuore del Parco Naturale Adamello-Brenta, protetto dalle imponenti dolomiti trentine, c'è una meraviglia che vale la pena scoprire al più presto. È il lago di Tovel, il luogo caraibico della Val di Non, uno dei laghi alpini più belli del mondo non troppo distante da Trento.

Se siete alla ricerca di posti nuovi e freschi per l'estate, abbiamo realizzato una guida a come arrivare al Lago di Tovel con le informazioni, le curiosità, le foto e la mappa. 

Lago di Tovel

Nel cuore della Val di Non, il lago di Tovel si trova nel settore settentrionale del Gruppo Brenta ed è disteso ad un'altezza di 1178 metri. Il lago, uno dei gioielli naturalistici del Parco Naturale Adamello – Brenta è il più grande lago naturale del Trentino, ha una superficie di 360.000 metri quadrati, con una profondità massima di 39 metri.  

È anche conosciuto come Lago degli orsi perché sono presenti alcuni orsi bruni nella valle, e lago rosso per il fenomeno dell'arrossamento delle acque. Questa meraviglia naturale è caratterizzata da acque colore smeraldo su cui si riflettono le cime del Gruppo della Campa e della Cresta settentrionale del Brenta. Tutt'intorno è una immensa foresta di abeti pini.

Il lago fa parte del bacino del fiume Noce, è alimentato da quattro sorgenti, di cui tre sono sotterranee. Le sue acque alimentano il torrente tasenica. Il livello dellle acque varia in base al periodo dell'anno con il minimo a dicembre e il massimo a giugno. Ci sono numerosi sentieri che partono dal lago e che vi permetteranno di esplorare questa meraviglia naturale. Se volete fare il giro del lago impiegherete circa un'ora e mezza. Tra i sentieri più belli segnaliamo il Sentiero delle Antiche Segherie, il sentiero delle Glare e quello della Galleria di Terres. 

Lago di Tovel Rosso

Il lago di Tovel è popolare in tutto il mondo per l'arrossamento delle sue acque che si ripeteva regolarmente ogni estate nei mesi più caldi. Il colore rosso era una conseguenza della fioritura di un'alga conosciuta col nome di Tovellia sanguinea.

L'ultimo forte arrossamento si è verificato nell'estate del 1964 mente qualche cenno di colore lo si ebbe fino agli anni 80. Oggi questo spettacolo naturale non si verifica più ma questa storia non smette di affascinare i visitatori e locali che trovano adeddoti e leggende come quella della regina Tresenga.

Come Arrivare

Il parco Naturale Adamello Brenta e il lago di Tovel si raggiungono facilmente dal paesino di Tuenno. Dalla statatale 73 prendete la strada provinciale numero 14 della Val di Tovel che costeggia il Rio Tresenga. Nel periodo estivo per regolare il traffico ci sono numerose navette che da Tuenno conducono al Lago. 

Il lago può essere raggiunto anche a piedi risalendo laVal di Tovel. Dalla SP 14 imboccate il sentiero delle Glare che risale tutta valle fino ad arrvare al Lago di Tovel. 

Foto

Mappa e Cartina

Scopri