Idee di viaggio

10 cammini da fare a piedi in Umbria

Quali sono i cammini da percorrere a piedi in Umbria? Qui li trovate tutti.

Chiesa Assisi CAMMINI Shutterstock
5/5

Camminare fa bene alla salute, si sa, e permette di prendersi una pausa di natura rispetto al cemento e alla routine spesso stressante. In Italia ci sono numerosi cammini segnati che permettono di viaggiare a piedi con zaino in spalla e l'Umbria non è da meno. 

Si viaggia con lentezza assaporando il viaggio sorso a sorso. MUoversi a piedi dà la possibilità di conoscere il territorio più nel dettaglio, di fermarsi dove si vuole e di avere un approccio diverso, meno mordi e fuggi, alla gastronomia e alla cultura locale. Qui trovate i migliori cammini da fare in Italia, qui trovate invece la mappa del Mibact dei Cammini d'Italia e qui una utile guida alle cose da sapere prima di fare un cammino

Cammini dell'Umbria

Quali sono i cammini da fare a piedi in Umbria? Ce ne sono tanti. Alcuni sono parte di percorsi più ampi che dall'Umbria proseguono attraversando altre regioni d'Italia. Molti dei cammini proposti sono legati alla figura di san Francesco d'Assisi che in Umbria ha solcato numerosi cammini per portare la parola di Dio alla gente e fondato chiese e monasteri.  Abbiamo selezionato in questa guida i cammini più belli da fare in Umbria. Potete percorrerli interamente oppure scegliere di camminare solo per un tratto di essi a seconda del tempo e del denaro a disposizione. Prima di fare un cammino accertatevi di avere tutte le informazioni disponibili sull'itinerario (lunghezza delle tappe, luoghi per fermarsi a dormire) e di allenarvi prima della partenza, camminando tutti i giorni e allenando con voi anche le vostre scarpe da trekking. 

LEGGI ANCHE: 10 MOTIVI PER CUI CAMMINARE FA BENE ALLA SALUTE 

I 10 cammini più belli in Umbria 

  • Cammino dei Protomartiri Francescani

Più breve e completamente in Umbria è il Cammino dei Protomartiri Francescani con le sue 6 tappe per 101 km. Si sviluppa nell'ambito territoriale della diocesi di Terni-Narni-Amelia seguendo i luoghi di San Francesco e dei suoi cinque Santi.

  • Chemine d'Assise

Lo Chemin d’Assise è un cammino legato alla figura di San Francesco d'Assisi con una vocazione internazionale. Parte infatti dalla Francia  (con 73 tappe). Parte da Vezelay, in Borgogna, ed arriva ad Assisi.

300 chilometri e 13 tappe: il Cammino di Assisi è un viaggio sulle orme di San Francesco e di Sant'Antonio che si snoda tra eremi e foreste sacre. Unisce Dovadola, in provincia di Forlì, ad Assisi e attraversa borghi, foreste sacre e vallate rigogliose a partire dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

La Via di Francesco è un viaggio spirituale sulle tracce di San Francesco, un itinerario immerso nella natura che collega alcuni luoghi chiave della vita e della predicazione del Santo di Assisi. La Via di Francesco con 22 tappe per 500 Km va da La Verna oppure da Roma in direzione di Assisi. 

  • The way of St. Francis

The Way of St. Francis con 28 tappe per 500 Km, parte da Sant'Ellero, poco fuori Firenze, e arriva fino in Sabina, nel Lazio, toccando luoghi importanti nella vita del Santo, come Gubbio e Spello.

Il Cammino Francescano della Marca percorre Umbria e Marche sulle tracce di San Francesco d'Assisi in 9 tappe per 167 Km che ricalcano il percorso di una delle vie che San Francesco utilizzò per le sue predicazioni nelle Marche meridionali (da Assisi a Ascoli). È uno dei cammini meno conosciuti e più belli d'Italia: attraversa guadi, zone incontaminate e a basso impatto turistico. Scoprirete i boschi, le campagne e le colline della provincia di Ascoli Piceno camminando su strade sterrate (40% del cammino) o a bassa percorrenza. 

Il cammino dei Borghi Silenti è un percorso ad anello lungo 86 km che ruota intorno al monte Croce di Serra, il punto più alto dei monti Amerini. Suddiviso in quattro tappe da percorrere in quattro giorni, passa per boschi di lecci e castagni e attraversa luoghi incontaminati e numerosi borghi del lato meno conosciuto dell'Umbria, quello sud occidentale. Può essere agevolmente percorso anche in bicicletta. 

Il Cammino delle Terre Mutate è un percorso che attraversa i luoghi dell'Italia centrale colpiti dal sisma del 2016. Da Fabriano all'Aquila, si percorrono 200 km tra Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo. Il cammino è un'immersione completa nella natura ed a stretto contatto con le popolazioni colpite dal recente terremoto.

La via Amerina è un'antica strada che collegava Roma all'Umbria. Una parte del basolato è ancora intatto e si può camminare a piedi lungo un percorso che è stato battuto nei millenni. nel tratto viterbese della via, intorno al basolato, c'è la necropoli di Cavo degli Zucchi. L'intero percorso misura circa 220 km divisi in 11 tappe.

  • Cammino di San Benedetto

Il Cammino di San Benedetto attraversa un territorio molto vario e bello: parte da Norcia (il paese natale del Santo) e con 16 tappe e 300 km di cammino arriva a Montecassino, nella valle del Liri. Passa sui Monti Sibillini e per Subiaco, nell'alta valle dell'Aniene, dove ci sono alcuni dei monasteri benedettini più belli d'Italia. 

Scopri