Idee di viaggio

La Ferrovia Spoleto-Norcia a piedi o in bicicletta

Ecco perché devi percorrere la ferrovia dismessa Spoleto Norcia

Ferrovia Spoleto Norcia IN BICI Shutterstock
5/5

Il tracciato di una vecchia ferrovia dismessa è stato riconvertito in un bellissimo percorso ciclopedonale. Siamo nel cuore dell'Umbria, nella provincia di Perugia, e quella che ti invitiamo a percorrere è la clclabile della ex Ferrovia Spoleto - Norcia.

La ferrovia, inaugurata nel 1926, è un vero e proprio capolavoro di ingegneria, caratterizzata da 19 gallerie e 24 ponti e viadotti. Fu chiusa nel 1968 e, dopo anni di inutilizzo, nel 2014 è stato inaugurato un percorso ciclopedonale che passa per borghi e paesaggi meravigliosi dell'Appenino Umbro. In questa guida vi spieghiamo perché devi percorrere la Spoleto - Norcia almeno una volta. 

Ferrovia Spoleto - Norcia

Percorrere, a piedi o in bicicletta, la Ferrovia Spoleto - Norcia significa fare un viaggio nel cuore dell'Umbria, tra natura sorprendente e borghi sospesi nel tempo. Una terra dove ancora è profonda la ferita dei sismi del 2016 e 2017. 

La Ferrovia Spoleto - Norcia, un importante esempio di ferrovia alpina, fu inaugurata nel 1926 e, salvo un breve periodo durante la seconda guerra mondiale, fu attiva fino al 1968. Per le sue particolari caratteristiche tra cui la pendenza sempre poco ridotta, gli acquedotti, i ponti e le gallerie, la ferrovia fu considerata un gioiello dell'ingegneria. 

Il percorso è lungo 51 km e per realizzarlo furono scavate ben 19 gallerie una delle quali, la Capareccia, è lunga 2 km. Il viadotto del Cortaccione (più di 60 metri di altezza) è il più alto del percorso e non è l'unico posto da cui godersi vedute spettacolari. Dopo il viadotto il percorso prosegue tra i boschi fino al valico della Caprareccia. Il percorso parte dalla ex stazione di Spoleto e prosegue fino a Norcia con pendenze sempre minime. Il percorso raggiunge con pendenza costante il Valico di Caprareccia. La galleria lunga esattamente 1936 metri è completamente buia. Da qui inizia una discesa di 7 km fino a Santa Anatolia di Narco, un borgo della Valdinarco. Si passa per Castel San FeliceVallo di Nera con il suo castello. Da questo punto la vecchia ferrovia non è ancora stata ripristinata e, per continuare verso Norcia, bisogna spostarsi sulla statale. A Serravalle si riprende l’originale tracciato della vecchia ferrovia. Progressivamente la valle si allarga e con molta facilità si scivola verso le piane di Norcia.

Prima di partire per percorrere la Ferrovia Spoleto-Norcia in bicicletta controllate lo stato del percorso sui siti ufficiali perché alcuni tratti potrebbero essere non percorribili o interrotti.

Dopo il sisma del 2016 il tracciato della vecchia ferrovia ha subito importanti danni, per questo motivo non è interamente percorribile. È possibile arrivare a Norcia continuando lungo la statale. Nello specifico sono aperte tutte le gallerie da Spoleto a Santa Anatolia di Narco con l’unica eccezione della galleria di Valico. È aperto il tratto tra Santa Anatolia e Piedipaterno mentre è chiuso il tratto da Piedipaterno a Norcia.

A questo link trovate la mappa della ferrovia dismessa. A questo link le informazioni sul percorso e i tratti percorribili https://www.laspoletonorciainmtb.it/it/home/

Cosa vedere

  • Spoleto
  • Santa Anatolia di Narco
  • Museo della Cana Santa Anatolia
  • Preci 
  • Borgo Cerreto 
  • Cascia
  • Castel San Felice
  • Norcia

 

Mappa

Scopri