Idee di viaggio

Cosa Vedere a Orvieto

La guida a cosa vedere a Orvieto e dintorni in uno o più giorni

Orvieto WEEKEND Shutterstock
5/5

Abbarbicato su una rupe tufacea a sud del fiume Paglia, Orvieto è senza dubbio un museo a cielo aperto dove ammirare i resti di un antico passato che affonda le sue radici nell'epoca etrusca e in quella medievale.

La città, in provincia di Terni, è uno dei borghi che non possono mancare nel vostro viaggio alla scoperta dell'Umbria. Orvieto, vista da lontano sembra sospesa tra cielo e terra, circondata da boschi e calanchi argillosi, affascina già per la sua posizione, quasi al confine con il Lazio

Se la città è famosa in tutto il mondo per il Duomo e il Pozzo di San Patrizio, pochi sanno che la città ha un patrimonio custodito nel sottosuolo: una città sotto la città dove ammirare costruzioni, ingegneria e secoli di storia. Abbiamo realizzato una guida a cosa vedere ad Orvieto e dintorni in uno o due giorni.

Orvieto Cosa Vedere

Orvieto è una città piccola, basta qualche giorno per visitarla rigorosamente a piedi. Il borgo va visitato con lentezza perdendosi nei vicoletti e prendendosi il tempo per scoprire ogni angolo nascosto della città. Scoprire Orvieto è un po' come fare un viaggio nel passato alla scoperta della cività etrusca, romana e rinascimentale. 

Il vostro itinerario non può che iniziare dal Duomo di Orvieto, la meravigliosa chiesa gotica simbolo della città. La costruzione del Duomo fu voluta da Papa Urbano IV nel 1290 che volle dare una collocazione al Corporale del Miracolo del Sangue, avvenuto a Bolsena qualche anno prima. La chiesa, imponente domina il profilo della città ed è caratterizzata da una incredibile facciata dove spunta un rosone e preziosi mosaici. All'interno troverete due cappelle affrescate da alcuni dei più grandi pittori italiani del periodo, merita una visita il Giudizio Universale di Luca Signorelli. 

Visitate al Pozzo di San Patrizio, nel centro della città un vero e proprio capolavoro di ingegneria industriale. Fu fatto realizzare da Papa Clemente VII che si rifugiò in provincia di Terni durante il sacco di Roma del 1527. Si trova in una posizione spettacolare, da qui è possibile ammirare tutta la valle di Orvieto, è profondo più di 50 metri ed è illuminato da 70 grandi finestroni che favoriscono la discesa verso l'abisso. 

Merita una lunga sosta il Pozzo della Cava, una meraviglia riportata alla luce da una famiglia dopo i lavori di ristrutturazione di una proprietà. Il Pozzo della Cava, interamente scavato nel tufo, è costituito da due parti accorpate: la prima ha una sezione circolare, la seconda, più piccola, ha invece una sezione rettangolare e presenta le tipiche pedarole etrusche. Al suo interno potrete ammirare ritrovamenti archeologici etruschi, medievali e rinascimentali. 

Visitate ciò che resta della Fortezza Albornoz che oggi ospita i giardini pubblici di Orvieto. Della originale fortificazione difensiva oggi resta solo una piccola parte caratterizzata da  una imponente torre che sovrasta Porta Rocca. 

All'interno del complesso dei Palazzi Papali e Palazzo Soliano, non troppo distante dal Duomo, il Museo dell’Opera del Duomo custodisce documenti relativi alle diverse fasi di costruzione e progettazione della cattedrale, oltre numerosi elementi decorativi che facevano parte del corredo del Duomo. Pe informazioni su visite ed orari https://www.opsm.it

Nel cuore della città non perdete la vista che si gode dalla Torre del Moro, avrete modo di avere una panoramica sulla città dall'alto salendo sulla terrazza panoramica che si raggiunge con 360 gradini. Il costo del biglietto è di circa 2,80 euro. 

Se avete qualche giorno a disposizione non perdete la visita del Museo Archeologico Nazionale di Orvieto dove potrete ammirare una selezione di reperti etruschi rinvenuti nel corso degli scavi nel territorio di Orvieto.

Se volete avere testimonianza della cività etrusca che per secoli ha vissuto ad Orvieto, non perdete una visita alla Necropoli del Crocifisso del Tufo che troverete propro sotto la rupe tufacea dove si innalza la città. Un viaggio nella storia e nella memoria dove, a fianco di ogni tomba della necropoli è ancora possibile leggere il nome di appartenenza della famiglia etrusca. Dall'altra parte della rupe c'è un'altra necropoli, quella del Santuario etrusco della Cannicella. 

Cosa vedere in un giorno 

  • Pozzo di San Patrizio 
  • Duomo di Orvieto
  • Rocca
  • Museo dell'Opera dei Duomo 
  • Orvieto Sotterranea
  • Necropoli del Crocifisso del Tufo
  • Torre del Moro
  • Chiesa di San Domenico 
  • Teatro Mancinelli 
  • Chiesa di san Giovenale
  • Piazza del Popolo

 

Orvieto Sotterranea

Sotto la città di Orvieto c'è un insieme di cunicoli e cavità artificiali, un concentrato di storia e architettura urbana da esplorare. Furono gli Etruschi i primi a scavare, alla ricerca dell'acqua, pozzi, cunicoli e cisterne, creando un sistema di architettura idraulica sotterranea. Pratica che continuò anche nel mediovevo con la realizzazione dell'acquedotto pubblico, di cui sono visibili alcuni resti nell'area archeologica. Orvieto sotterranea si può visitare ogni giorno grazie a delle visite guidate. Il tour costa sette euro. A questo link trovate le informazioni e gli orari per la visita.

Hotel 

Dove dormire ad Orvieto? Essendo un luogo molto turistico è disseminato di hotel, appartartamenti e b&b, specie nel centro storico. Se voelte spendere meno e soggiornare in zone centrali della città, vi suggeriamo di trovare l'alloggio perfetto su Airbnb con sistemazioni a partire da 35 euro a notte.

Dintorni 

 

Foto 

Video delle attrazioni più belle di Orvieto

Mappa

Di seguito trovate la mappa con le attrazioni da non perdere ad Orvieto.

Scopri