Idee di viaggio

Cosa vedere a Spello

La guida a cosa vedere assolutamente a Spello, il borgo dei fiori in Umbria

Spello WEEKEND Shutterstock
3/5

Mura di cinta che avvolgono un centro storico caratterizzato da abitazioni in pietra rosa e fiori, tanti fiori. Non c'è alcun dubbio che Spello sia uno dei borghi che non può mancare nel vostro viaggio alla scoperta dei tesori dell'Umbria

Il paese, abbarbicato su uno sperone del Monte Subasio, quasi a dominare la Valle Umbra, è una meraviglia da scoprire con lentezza, perdendosi tra i suoi vicoli profumati e le sue stradine lastricate che vi condurranno alla scoperta di un centro storico coloratissimo. Spello è famosa anche per un altro motivo: le Infiorate che si svolgono ogni anno in occasione del Corpus Domini e che riempiono la città di meravigliosi tappeti floreali. 

Sapevate che in città potrete trovare anche opere del Perugino e del Pinturicchio? Se siete curiosi di scoprire questa piccola meraviglia, vi accompagniamo con una utile guida alla scoperta delle cose da vedere assolutamente a Spello. 

Cosa vedere a Spello 

Visitare Spello significa fare un viaggio indietro nel tempo, alla scoperta di un tempo perduto e di un antico passato che affonda le sue radici alle epoche dei romani e dei longobardi. Ma cosa c'è da vedere? Ecco una lista di cose da non perdere assolutamente. 

  • Mura di Spello 

Le mura sono uno dei resti più importanti dell'antico passato di Spello, quando la città era conosciuta come Splendidissima Colonia Julia. La cinta muraria di Spello è una delle meglio conservate d'Italia. Lungo il tracciato si aprono porte monumentali e posterule che in passato garantivano gli accessi alla città. Tra queste meritano assolutamente una menzione la Porta Consolare che dispone di tre ingressi, tre statue funerarie e una torre sovrastata da un ulivo, Porta Venere caratterizzata dalle torri di Torri di Properzio che era la più famosa porta di accesso alla città e Porta Urbica

  • Chiesa di Santa Maria Maggiore

La Chiesa di Santa Maria Maggiore merita assolutamente una sosta. Eretta intorno al XII secolo, probabilmente sui resti di un tempio pagano dedicato a Giunone e a Vesta, fu poi dedicata alla Natività e alla Madonna. Merita una sosta per ammirare gli interni barocchi e per la Cappella Baglioni affrescata da un ciclo di opere del Pinturicchio che raffigurano l'Annunciazione, l'Adorazione dei pastori e la Disputa di Gesù coi Dottori. 

  • Villa dei Mosaici 

La villa dei Mosaici è un incredibile scoperta archeologica nel cuore dell'Umbria. Si tratta di una residenza di età imperiale che conserva ancora oggi raffinati pavimenti a mosaico e tracce di affreschi e stucchi alle pareti. Sono stati recuperati oltre 500 metri quadrati per un totale di ambienti con pavimenti a mosaici con decorazioni geometriche, animali selvatici e fantastici, figure umane e scene di vita. Merita assolutamente una sosta. 

  • Pinacoteca di Spello

Non perdete una visita alla Pinacoteca di Spello ospitata all'interno del bellissimo Palazzo dei Canonici, un museo che racconta la storia della città attraverso le sue preziose testimonianze. Non perdete la visita all'opera pià famosa qui dentro custodita: la Madonna col Bambino di inizio sec. XVI attribuita a Pinturicchio proveniente dalla vicina Chiesa di Santa Maria Maggiore.

  • Chiesa di Sant'Andrea

Si tratta di una chiesa francescana risalente al '200 che coserva al suo interno un Crocefisso della scuola di Giotto e una grande tavola del Pinturicchio commissionata da Gentile Baglioni. 

  • Chiesa di San Girolamo

Poco fuori le mura di Spello, verso Collepino, non perdete una visita alla chiesa e al convento di San Girolamo che conserva importanti opere d’arte; tra queste un Crocifisso ligneo scolpito e dipinto della fine del Quattrocento e un affresco di un ignoto pittore seguace del Pinturicchio che raffigura lo Sposalizio della Vergine. 

  • Cappella Tega

Raggiungete questa piccola cappella per ammirare i bellissimi affresci risalenti al 400 e realizzati da Nicolò Alunno e Pietro di Mezzaforte.

  • Palazzo Baglioni 

In piazza della Repubblica, nel centro storico di Spello, non perdete questo bellissimo palazzo nato per volere di Adriano Baglioni. Il palazzo ingloba parte dell’antica rocca albornoziana. Lungo via del Seminario Vecchio potrete ammirare alcuni degli elementi costruttivi originali.

  • Infiorate di Spello

Ogni anno in occasione del Corpus Domini (la nona domenica dopo la Pasqua) si svolge nelle stradine della città la manifestazione conosciuta come Le Infiorate. Tappeti e quadri floreali si snodano per le strade del centro storico in vista della processione del Corpo di Cristo. Gli infioratori lavorano un intero anno per realizzare, tra il sabato e la domenica della festa, le incredibili opere fatte con i fiori. Il risultato è un percorso di circa 1,5 km caratterizzato da un susseguirsi di vere opere d'arte realizzate con i fiori. Per informazioni visitate il sito ufficiale delle Infiorate di Spello.

Dintorni 

Cosa visitare nei dintorni di Spello? Di seguito le destinazioni più vicine alla cittadina

  • Assisi
  • Spoleto
  • Perugia
  • Todi
  • Gubbio 
  • Bevagna
  • Montefalco
  • Cannara
  • Foligno 
  • Collepino
  • Trevi
  • Fonti del Clitunno
  • Parco del Monte Subasio

 

Foto

Mappa e Cartina

Scopri