Idee di viaggio

Va' Sentiero: sei ragazzi sul cammino più lungo del mondo alla riscoperta dell'Italia

Il progetto e le tappe per riscoprire il Sentiero Italia

Va' sentiero A PIEDI Photo Courtesy
5/5

7000 km, 20 regioni, 354 tappe e 7 ragazzi. La storia del progetto Va' Sentiero può essere riassunta in queste tre parole camminare, scoprire, condividere. È la spedizione più ambiziosa e incredibile che siamo felici di raccontare. Un lungo viaggio a piedi alla scoperta del Sentiero Italia, l’alta via che percorre tutte le catene montuose d'Italia, toccando tutte le 20 regioni italiane e oltre 350 borghi montani, per un totale di 6.880 km: una finestra sulle terre alte italiane, lunga 8 volte il Cammino di Santiago.

Va' Sentiero è un progetto nato da tre ragazzi, Yuri Basilicò, Sara Furlanetto e Giacomo Riccobono, accomunati dell’amore per le montagne e dalla voglia di fare qualcosa di concreto. Hanno lasciato il lavoro e si sono messi in cammino lungo il Sentiero Italia, il percorso creato negli anni Novanta e recentemente restaurato dal Club Alpino Italiano. Ai tre, si sono aggiunti poi altri amici: oggi sono sette i ragazzi del team. 

Vi racconteremo, regione dopo regione, questa incredibile impresa. 

Va' Sentiero

Lo scopo del viaggio è duplice: da una parte, promuovere il Sentiero Italia, favorendo la consapevolezza ambientale e il turismo lento; dall'altra, valorizzare le Terre Alte attraversate, rispettando le peculiarità locali ed ambientali, contribuendo a sostenere il tessuto socio-economico di aree interne in via di spopolamento. 

  • 2016

«Quando, nel 2016, ho conosciuto il Sentiero Italia - l'americana CNN, in un articolo del 12 gennaio 2015, lo ha definito il più grande tra i grandi cammini - ho provato insieme meraviglia e sconcerto» spiega Yuri Basilicò «meraviglia per l'impareggiabile varietà di paesaggi e culture che esso offre; sconcerto perché solo pochissimi ne conoscevano l'esistenza e per le scarne informazioni che si potevano ottenerne. Ho condiviso i miei sentimenti con Sara e Giacomo, amici e compagni d’avventura. Spinti dall’entusiasmo, abbiamo ideato un progetto per promuovere il Sentiero Italia e tutte le Terre Alt(r)e che il sentiero abbraccia - un patrimonio inestimabile». 

Nel febbraio 2017, i tre ragazzi creano un’Associazione e iniziano a progettare una spedizione partecipativa, ben lontana dall’impresa sportiva, bensì un’iniziativa sociale basata sull’idea di condivisione. Per 3 anni lavorano incessantemente a questo sogno. 

«Lo sforzo organizzativo è stato così notevole che ci siamo presto resi conto che avremmo dovuto licenziarci, dedicandoci al 100% al progetto, da volontari: un azzardo.» continuano i ragazzi «Non è stata certo una scelta facile: ma data la crescita del progetto e l’aspettativa che sentivamo attorno a noi, ci è sembrata la più giusta». 

  • 2019

Il 2019 è il “momento della verità”: parte la prima campagna di crowdfunding, necessaria a reperire i fondi per la spedizione, nel modo più coerente per un progetto sociale, nato dal basso. La campagna riscuote un grande successo e, oltre a fornire le risorse necessarie, costituisce un importante segnale: i tempi sono maturi, il pubblico c’è! Non solo: a confermare l’interesse per il progetto, anche il supporto di importanti sponsor. Dopo tanti sforzi, la spedizione Va’ Sentiero parte il 1° maggio 2019, da Muggia (TS). La prima tranche del cammino si conclude a dicembre 2019 con l’arrivo a Visso, nel Parco dei Monti Sibillini.

  • 2020

Il 2020 si apre con il crowdfunding dedicato alla seconda parte del cammino, dalle Marche alla Sardegna. L’emergenza sanitaria costringe a posticipare la ripartenza alla fine dell’estate 2020, mentre continuano i progetti di condivisione dell’esperienza di Va’ Sentiero: dall’autoproduzione di un libro fotografico firmato da Sara Furlanetto alla messa online del nuovo sito, una guida digitale sul Sentiero Italia che spazia dai dati tecnici di percorribilità agli approfondimenti culturali sul territorio, corredato da centinaia di foto e decine di video: un’inedita bussola delle aree interne a disposizione di chiunque voglia mettersi in cammino, realizzato grazie all’esperienza diretta del team e al suo lavoro di riorganizzazione dei materiali raccolti. 

Giovedì 8 ottobre la spedizione di Va’ Sentiero ha iniziato la sua esplorazione delle terre alte della Puglia attraversando a piedi le sue 22 tappe lungo il Sentiero Italia, per un totale di 489 chilometri in 37 giorni di cammino. Saranno in cammino fino alla fine di ottobre. La Puglia è la quindicesima regione italiana ad accogliere l'ingresso del team. 

 I volti di Va' Sentiero 

A portare avanti il progetto Va’ Sentiero, i sette membri del team: il fondatore Yuri Basilicò, 33 anni, guida e coordinatore del progetto (Pregnana, MI); la cofondatrice Sara Furlanetto, 27 anni, fotografa e responsabile della comunicazione (Castelfranco Veneto, TV); il cofondatore Giacomo Riccobono, 28 anni, responsabile logistica e degli eventi (Milano); Andrea Buonpane, 30 anni, videomaker della spedizione (Robecco, MI); Francesco Sabatini, 30 anni, cambusiere e ricercatore culturale (Acquasanta Terme, AP); Martina Stanga, 25 anni, new entry del gruppo, social media manager (Cremona). A completare il team, Giovanni Tieppo, camionista in pensione (Vittorio Veneto, TV) alla guida di Santos, il furgone che funge da supporto logistico e ufficio on the road.

Seguite le avventure quotidiane di Va' Sentiero sui loro canali Instagram e Facebook

Tappe e infografica del progetto

Foto: © Sara Furlanetto

Scopri