Idee di viaggio

Vacanze in campagna, le migliori destinazioni per l’estate

Le migliori destinazioni per vacanze immersi nel verde

Massa Martana ESTATE Shutterstock
5/5

C’è chi ama le località di mare perché durante l’estate desidera solo prendere il sole sul lettino o a bordo di un motoscafo. C’è chi invece per l’estate preferisce la montagna: aria fresca e pura, trekking, quiete assoluta e magari qualche pranzo tipico delle località che si visitano.

C’è anche però chi adora la campagna e la sceglie per le vacanze estive. Agriturismi, tour eno-gastronomici, letture all’ombra di grandi alberi e soprattutto tanta, tanta natura. La vacanza immersi nel verde è perfetta per chi dalle ferie desidera una sola cosa: relax!

Ecco, quindi, alcune località perfette per trascorrere le vacanze in campagna durante l’estate.

LEGGI ANCHE: LE 10 CASE DI CAMPAGNA PIÙ BELLE PER L'ESTATE

Vacanze in campagna

  • San Casciano Val di Pesa – Toscana

Tra le province di Siena e Firenze si trova la famosa regione del Chianti, resa celebre soprattutto dalla produzione di alcuni tra i migliori vini del Belpaese. Il borgo di campagna che si trova all’estremità fiorentina della subregione vinicola è San Casciano Val di Pesa, la meta perfetta per chi ama le vacanze in campagna. Per chi decide di trascorrere qui le ferie è d’obbligo un tour nei vitigni, tra degustazioni e passeggiate. E, tra tutte le aziende del territorio, ce ne sono due che meritano assolutamente una visita. L’impresa della famiglia Berlinger Bass che ha sede nel Castello di Gabbiano, anticamente appartenuto alla famiglia dei Bardi dove sarà possibile assaggiare i prodotti, respirare aria pulita e fare un giro a piedi nella storia. Particolarmente importante è anche l’Albergaccio, che fu la casa di Nicolò Machiavelli dopo l’esilio da Firenze. È questo il casolare in cui egli compose Il Principe, la sua opera più famosa. Oggi l’immobile è stato acquisito dal Gruppo Italiano Vini e, visitandolo, è possibile vedere i vigneti, gli interni della villa, le cantine e – attraverso un passaggio segreto – arrivare all’osteria in cui Machiavelli passava molte serate.

  • Palazzo di Varignana – Emilia-Romagna

A due passi da Bologna, sui proverbiali colli – cantati da tanti autori e attraversati con la Vespa 50 da Cesare Cremonini – si trova il Palazzo di Varignana circondato da circa 30 ettari di verde. Si tratta di un resort suddiviso in sei grandi isole abitative e pensato come un vero e proprio borgo di collina autonomo. Tra una struttura e l’altra sorgono un lounge bar comune e ben tre ristoranti che cucinano solo prodotti a Km 0 coltivati nella campagna circostante. In momenti di normalità, che prescindono dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, il resort Palazzo di Varignana comprende anche uno stabilimento termale che è il vero pezzo forte del complesso. Una zona relax che comprende 3700 metri quadrati e ospita 7 piscine outdoor, percorsi benessere e organizzazione di classi di sport dolce all’aperto. Intorno alal tenuta è possibile organizzare anche visite guidate e piccoli tour enogastronomici.

  • Bagnoli di Sopra – Veneto

Più o meno sulla stessa tipologia di costruzione si può contare scegliendo come meta per le vacanze Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova. Il borgo che conta 3.365 abitanti deve il suo nome al termine “balnoeoli” che fa riferimento alla presenza di numerose zone d’acqua su cui il territorio poteva anticamente contare. Bagnoli di Sopra è un paesino a vocazione turistica e deve parte della sua celebrità alla presenza dell’azienda agricola che ha la sua sede della villa Widmann Borletti che deve il suo nome alla famiglia che ne ampliò gli spazi. Il nucleo centrale della struttura risale infatti al ‘600 ma, nei secoli, furono aggiunte al palazzotto, diverse costruzioni e diversi edifici. Oggi alcune delle sale sono adibite ad appartamenti extralusso (3 per l’esattezza) che mettono a disposizione anche una piscina riservata solo agli ospiti del resort. Il fiore all’occhiello della costruzione è però il giardino all’italiana in cui ammirare le 41 statue di Antonio Bonazza risalenti al 1700. Le più importanti sono quelle situate appena davanti alla villa, che rappresentano i 12 segni zodiacali e gli Dei dell’Olimpo. 

  • Massa Martana – Umbria

Un borgo medievale arroccato su un’altura, circondato dal verde e attraversato dall’antica via Flaminia romana. È Massa Martana che dell’epoca romana conserva diversi reperti e siti da visitare, ma soprattutto è un paesino immerso nell’incanto senza tempo che caratterizza i borghi di campagna. Ristorantini tipici e botteghe caratteristiche vi accoglieranno in uno di quelli che è considerato tra i borghi più belli d’Italia. Uscendo dal centro del paese e percorrendo una lunga strada sterrata in macchina o a piedi, è possibile inoltre rifugiarsi nel resort di San Pietro Sopra le Acque. Un luogo in cui la quiete fa da padrona. A disposizione degli ospiti ci sono l’immenso parco circondato da una pineta, la piscina outdoor in cui dedicarsi a nuotate e bagni di sole e anche la SPA interna per dedicarsi completamente al relax. Particolarmente affascinante è il cortile interno della struttura, ricavato da un antico chiostro. La tenuta è stata infatti nei secoli scorsi un monastero e, ancora oggi, conserva una piccola chiesetta interna molto richiesta, come il resto della struttura, per i matrimoni.

Autore: Paola Toia

Scopri