Idee di viaggio

Vacanze in Inverno, dove andare in Italia?

Le migliori destinazioni per una vacanza invernale in Italia

Vacanze in Inverno 2022: le migliori mete in Italia Shutterstock
5/5

La stagione migliore per andare in vacanza è col primo treno in partenza. In Italia c'è sempre un buon momento per mettersi in viaggio e visitare uno dei suoi angoli meravigliosi, anche in inverno, anzi, specialmente in inverno, quando partire vuole dire prendersi una pausa dalla routine e dallo stress quotidiano. 

La combinazione di cibo delizioso, paesaggi spettacolari e città bellissime, in inverno non solo resta valida ma si ammanta di una luce diversa e affascinante che rende un viaggio in Italia speciale. Montagne, innevate, città d'arte o piste da sci, dove andare in vacanza in inverno? Ecco la guida alle migliori mete italiane per l'inverno. 

Vacanze in inverno 2022: dove andare

  • Dobbiaco
  • San Candido
  • Cortina d'Ampezzo
  • Val Badia
  • Val Pusteria
  • Valle di Cogne
  • Parco Naturale delle Dolomiti Friulane
  • Limone
  • Foreste Casentinesi
  • Gran Sasso
  • Parco Nazionale della Sila in Calabria
  • Venezia
  • Terme in Italia

Le migliori mete per una vacanza in inverno in Italia

Per chi ama la neve, ma non solo, l’inverno regala un’infinita gamma di mete e destinazioni per godersi una vacanza di sport all’aria aperta, cultura e contatto ravvicinato con la natura. In modo particolare tutte le catene alpine che solcano lo stivale da nord a sud offrono paesaggi panoramici mozzafiato, borghi caratteristici e piste da sci per ogni gusto e abilità.

Gli amanti degli sport invernali hanno a disposizione una vasta scelta tra i circa 400 comprensori sciistici italiani sparsi sul territorio nazionale.

Difficile non pensare alle Dolomiti come prima meta di una vacanza invernale in Italia, il pensiero nasce spontaneo e immediato grazie alla bellezza stupefacente di questa catena montuosa considerata universalmente tra i paesaggi alpini più affascinanti del mondo ed inserita nel Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Nella variegata e spettacolare ricchezza di paesaggi montani che in inverno toccano l’apice del loro splendore, ci sono numerose tappe possibili sia per chi ama sciare sulle sue tante piste innevate, sia per chi vuole concedersi un po’ di lusso nella cornice esclusiva di Cortina d'Ampezzo o anche per conoscere da vicino le tradizioni e i costumi della cultura locale.

GUARDA ANCHE: VACANZE ATTIVE IN INVERNO

I borghi Trentini di Dobbiaco e San Candido nell’Alta Pusteria a ridosso della Val di Landro, sono due gioielli incastonati in una cornice paesaggistica suggestiva, con centri abitati incantevoli e accoglienti e piste da sci di fama internazionale ai piedi delle imponenti vette delle Tre Cime di Lavaredo.  

Sullo stesso territorio di confine con l’Austria si trovano località belle come la Val Badia, la Val Pusteria e la Valle Aurina dove una volta lasciati gli sci ci sono antichi sentieri invernali da esplorare come quelli intorno al Parco Naturale Fanes-Senes-Braies , dove la superficie del Lago di Braies riflette le montagne che lo circondano.

LEGGI ANCHE: LE PIÙ BELLE CIASPOLATE SULLA NEVE DA FARE IN ITALIA

Anche nei territori dello stupendo Parco Naturale delle Dolomiti Friulane troviamo una zona ricca di boschi, natura incontaminata e borghi montani caratteristici come Frisanco, Andreis e Poffabro che durante il periodo delle feste natalizie si ammantano di un’atmosfera incantata con decorazioni luminose e presepi. Inoltre all’interno della Val Colvera è possibile percorre numerosi percorsi di trekking e sentieri innevati per una vera immersione nella natura dolomitica.

Spostandosi verso occidente la varietà di paesaggi e mete vacanziere trova altri orizzonti affascinanti come lo scenario delle montagne innevate della Valle di Cogne in Valle d’Aosta dove avventurarsi con le racchette ai piedi dentro paesaggi invernali di grande bellezza e sentieri guidati adatti a tutti, dentro aree boschive dove regna il silenzio per vivere un’esperienza nella natura senza uguali.

Scendendo poi verso il Piemonte, nei pressi di Cuneo, si trova la bella località di Limone con decine di km di piste innevate per fare escursioni in quota a ritmo lento, anche senza una grande preparazione atletica per scoprire ambienti silenziosi e incontaminati dove godere di tutta la bellezza del paesaggio locale.

Slittino, pattini da ghiaccio e racchette da neve però li possiamo utilizzare anche ad altre latitudini come nelle aree boschive toscane delle Foreste Casentinesi, della Riserva Naturale dell’Abetone o dell’Appennino lucchese con diversi sentieri guidati in aree naturali incantevoli. 

Il Parco nazionale del Gran Sasso regala grandi emozioni anche d’inverno con percorsi e sentieri che si snodano nei suoi boschi e paesaggi innevati e incontaminati immersi nel silenzio della natura selvaggia. 

Come succede anche sulle montagne innevata del Monte Scuro all’interno del Parco Nazionale della Sila in Calabria, dove anche durante l’inverno è possibile immergersi dentro uno scenario unico di boschi e montagne con escursioni di trekking che portano fino al belvedere panoramico delle tre cime di Monte Scuro, Monte Curcio e Monte Botte Donato per godere di una vista suggestiva sulla Sila Grande.

Venezia

Se invece vacanza in inverno per voi significa ritrovare il calore di un posto noto ma sempre nuovo, in continuo movimento ma dal fascino immutabile allora la meta ideale è la città di Venezia.

La città più bella del mondo non ha bisogno di presentazioni ma la sua magica atmosfera, se possibile, si esalta ancor di più durante i mesi invernali quando il flusso turistico è leggermente meno invasivo, l’aria è resa più limpida dalle basse temperature e le tariffe di alloggio sono più accessibili.

LEGGI ANCHE: LE CITTÀ ITALIANE DA VEDERE IN INVERNO 

Venezia in inverno assume una forma diversa, ricca di mistero e di un malinconico romanticismo, con una soffice nebbia che si alza dal Canal Grande nel tardo pomeriggio e avvolge il suo fitto mosaico di stradine, la Basilica di San Marco con il suo colonnato illuminato, il labirinto, un labirinto di vicoli che sbucano sui ponti di pietra e le chiese chiuse.

Un teatro a cielo aperto carico di suggestioni e stupore ad ogni calle da celebrare gustando vino e cicchetti in una locanda tipica mentre il tramonto infuoca il Canal Grande.

Inverno di Relax alle terme

Culla ideale per chi vuole coccolarsi con un po’ di benessere e relax durante i mesi invernali sono le numerose zone termali naturali disseminate in Italia. In molte regioni si trovano siti con piscine naturali, sorgenti termali e fonti di acqua calda terapeutica intorno a cui si trovano spa attrezzate di ogni comodità, bagni aperti a tutti gratuitamente e borghi da visitare.

La Toscana ad esempio vanta il primato di una vasta gamma di località che ne fanno il punto di riferimento per la cura del corpo con trattamenti estetici e rigeneranti. Le mete più note per concedersi un po’ di benessere sono la zona della Versilia, Montecatini, Gambassi Terme, Chianciano Terme, i Bagni di San Filippo e la famosa Saturnia dove godere di un bagno gratis e caldo a 37 gradi nell’acqua sulfurea delle Cascate del Mulino in un suggestivo sito etrusco o ancora Equi Terme, Fivizzano, Monsummano Terme, San Casciano dei Bagni in Val d 'Orcia

Se andiamo verso il settentrione la destinazione da raggiungere in Piemonte per rilassarsi a dovere è quella di Acqui Terme, un piccolo comune in provincia di Alessandria, rinomato per i suoi centri termali con bagni solforici e curativi e un ottimo mix tra strutture organizzate e antiche rovine storiche di epoca romana.

In Valle d’Aosta dalle sorgenti termali di Pré-Saint-Didier sgorgano acque salutari e antireumatiche che in più offrono la possibilità di una tappa turistica in pieno relax. Il complesso termale offre una serie di servizi come bagni di vapore, bagni di fango, sale ricreative e panoramiche sulla catena montuosa circostante. Il paesino di Pré-Saint-Didier infatti si trova in una magnifica posizione strategica ai piedi del Monte Bianco, che dona al centro termale un fascino unico e ricco di contrasti. 

La Lombardia offre la possibilità di sciare e poi immergersi in un caldo bagno termale all’aperto circondati da montagne innevate. È il beneficio di cui si gode presso le sorgenti naturali di Bormio, nell'Alta Valtellina, dove l’acqua ha proprietà rigeneranti e temperature ottimali anche in inverno. Qui è possibile fare bagni in resort di lusso o in terme dal libero accesso immersi in acque calde con vista panoramica sulle cime imbiancate circostanti.

Anche sul territorio Veneto sono disseminate numerose sorgenti naturali di acque minerali e termali intorno alle quali sono nate svariate cittadine e centri per il benessere. Le principali sono servite da strutture alberghiere di livello e fornite di ogni comodità e si concentrano nelle località di villeggiatura di Albano Terme e Montegrotto Terme a poca distanza da Padova e Vicenza. Bibione e Recoaro Terme, una località montana conosciuta per le proprietà curative e benefiche delle sue acque.

Scendendo al sud invece facciamo tappa in Campania presso le Terme di Agnano. Situate sulla stessa area geologica della Solfatara di Pozzuoli, il complesso termale di Agnano presenta saune naturali a calore secco conosciute come le Stufe di San Germano: una serie di grotte scavate nel tufo con gas vulcanici ad alta temperatura provenienti dal terreno con 72 sorgenti di acqua minerale con importanti proprietà curative, saune naturali e trattamenti di bellezza per il corpo. In più intorno alla spa si trova una vasta area naturalistica, l'oasi WWF di Astroni.

Borghi da vedere in inverno

  • Scanno
  • Canale di Tenno
  • Poffabro
  • Nortosce
  • Abbadia San Salvatore
  • Noli
  • Geraci Siculo
  • Bova 
  • Pietrapertosa
  • Castelrotto

 

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri