Idee di viaggio

Cosa vedere a Treviso

Itinerario alla scoperta della città veneta

Treviso WEEKEND Shutterstock
4/5

Treviso, Piazza dei Signori invasa dai piccioni, i tetti delle case nel centro storico, i campanili delle sue chiese, le biciclette che spuntano dai vicoli, i suoi canali, le finestre e le mura di cinta. 

Già negli anni ’60 Pietro Germi decise di mostrarci tutta la bellezza di questa città con la sequenza iniziale del suo grande film “Signore e Signori”. Ritratto tragicomico di una città, di specchiate virtù, al centro del boom economico italiano.

Questa città a breve distanza dalla più celebrata Venezia, rappresenta una destinazione attraente e ideale per una gita di un giorno. Nel mezzo dei magnifici paesaggi naturali del Veneto, tra rilievi carsici, colline verdi, vigneti e corsi d’acqua, Treviso è una città di grande interesse artistico e culturale troppo sovente all’ombra dell’ingombrante Venezia sul piano turistico.

Treviso

Treviso conserva intatte la sua architettura storica con edifici antichi che si specchiano su romantici corsi d’acqua, seguendo il loro scorrere si può esplorare il cuore della città, i suoi palazzi decorati, le sue chiese affrescate, le stradine fiancheggiate da portici e i suoi musei. Un piccolo mondo antico protetto da imponenti mura del XV secolo che può essere visitato a piedi per esplorarne al meglio ogni angolo nascosto entrando da una delle sue tre porte monumentali: Porta San Tommaso, Porta Santi Quaranta e Porta Altinia.

La regina della città è la Piazza dei Signori, luogo di ritrovo della popolazione cittadina dove sorseggiare un buon bicchiere di prosecco doc, orgoglio locale o degustare uno squisito Tiramisù. Poi ci sono le bellezze di piazza del Duomo, il mercato del pesce e il palazzo dei Trecento, la Loggia dei Cavalieri, le chiese di S.Vito e San Nicolò, di S. Lucia e di S. Francesco, luoghi sacri e monumenti che conservano il senso della storia di questa città, senza tralasciare una serie di importanti musei come il  Museo Civico 'Luigi Bailo', che trovano spazio nella sede di Santa Caterina con importanti mostre organizzate all'interno della Casa Carraresi.

Il labirintico centro città di Treviso è stato sapientemente restaurato in seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, così ancora oggi permette di ammirare gli antichi affreschi sui palazzi ornati con fregi, decorazioni e mosaici antichi. Le stradine acciottolate in mattoni rossi si affiancano ai tanti corsi d’acqua originati dal fiume Sile sulle cui sponde erbose troviamo piccoli giardini, alberi spettacolari e suggestivi mulini con ruote idrauliche.

Tutt’intorno alla città si trovano poi le spettacolari Ville Palladiane, la zona di Serravalle, la città di Asolo e le distese di vigneti del Valdobbiadene dove si produce il prosecco amato in tutto il mondo.

Per questo e molte altre ragioni una visita nel capoluogo trevigiano è da mettere in lista tra i viaggi da compiere prossimamente e per facilitarvi il compito abbiamo messo insieme una serie di suggerimenti e idee sulle migliori cose da fare e vedere nella città di Treviso.

Cosa vedere

  • Piazza dei Signori

Iniziamo il tour di Treviso direttamente dal suo cuore pulsante: Piazza dei Signori. Contornata da edifici storici di grande impronta architettonica come il Palazzo dei Trecento, il Palazzo del Podestà con l'alta Torre del Comune e Il Palazzo Pretorio , un palazzo rinascimentale oggi sede del consiglio comunale.  Nella sua natura di salotto buono della città Piazza dei Signori è spesso sede di eventi culturali e concerti, è sempre piena di gente seduta ai tavolini dei suoi eleganti caffè e nei giorni di mercato ospita vivaci bancarelle. Da qui parte anche una delle vie principali di Treviso: Via Calmaggiore contornata di edifici storici con facciate decorate ed archi che porta fino a Piazza del Duomo.

  • Le chiese di Treviso

Tra le sue tante bellezze Treviso può vantare alcuni edifici di culto di grande rilievo artistico per struttura esterna e ornamenti interni, vediamo i più significativi:

  • Cattedrale di Treviso

Facilmente raggiungibile a piedi da Piazza dei Signori, nella parte nord del centro storico, si trova la costruzione più importante della città: La cattedrale di Treviso. Sormontata da cinque enormi cupole verdi, la cattedrale ha un portico esterno a colonne mentre all’interno conserva la cripta originale che risale all'XI secolo e  importanti opere d'arte come L'Annunciazione dipinta da Tiziano nel 1517 e gli affreschi de Il Pordenone.

  • Chiesa di San Nicolò

La Chiesa gotica, eretta dai frati domenicani, di San Nicolò è un’imponente struttura religiosa nel centro storico. Se nella sua massiccia parte esterna rimane poco lavorata, al suo interno è arricchita da numerose decorazioni, da colonne che sorreggono archi in pietra, un pavimento di piastrelle colorate che specchia un soffitto lavorato in pannelli di legno. Tra i numerosi affreschi di rilievo dipinti perlopiù da Tommaso da Modena, troneggia un impressionante organo decorato di fine ‘700.

  • Chiesa Di San Francesco

Sublime esempio di arte romanica che scivola verso il gotico, la Chiesa di San Francesco risale al 13 ° secolo, vanta una facciata semplice sormontata da un grande campanile, mentre al suo interno è ornata da una serie incredibile di importanti mosaici colorati, numerose decorazioni religiose, dipinti firmati da Tommaso di Modena e un soffitto a cassettoni in legno.

  • Antiche mura e canali

Uno dei modi migliori per esplorare la città di Treviso è senza dubbio quello di camminare lungo il perimetro delle sue antiche mura difensive e lungo il corso dei tanti canali che l’attraversano. Forte di una struttura difensiva massiccia, fatta di torri, porte e alte mura Treviso è ancora protetta, nella sua zona centrale, da imponenti mura del XV secolo che correvano parallele al fiume Sile. Da visitare sono anche le tre imponenti porte che danno ancora accesso al cuore della città, in particolare quella di San Tommaso si può camminare lungo il bastione nord e godere di una magnifica vista sulle Alpi.

Per rafforzare la difesa della città poi vennero realizzati numerosi canali artificiali che circondavano e attraversavano la città in una fitta rete di corsi d’acqua e ponti nascosti da scoprire. Su queste acque sorgono alcune delle più pittoresche case trevigiane e non raro scovare ancora la ruota idraulica di qualche vecchio mulino ad acqua.

  • Isola della Pescheria

Al suo interno Treviso nasconde anche una piccola isola conosciuta come l'Isola della Pescheria. Nel mezzo di un canale che scorre in centro città e collegata ad esso grazie a due ponti, questa piccola isola è una vera e propria zona interamente dedicata alla vendita di pesce fresco. Circondato da sculture moderne come una sirena e un pesce e da eleganti edifici antichi come quelli colonnati del quartiere Buranelli, questo vivace mercato ittico è uno dei luoghi più suggestivi e autentici della città.

Dintorni di Treviso

Cosa c'è da vedere nei dintorni di Treviso? Ecco una lista di posti da non perdere

  • Strada del prosecco 
  • Asolo 
  • Bassano del Grappa
  • Nervesa della Battaglia
  • Follina 
  • Cison di Valmarino 

 

Treviso in bicicletta

Pedalare in sella ad una bicicletta resta uno dei modi più divertenti e salutari per esplorare Treviso e le sue zone verdi circostanti. Una delle mete più attraenti in merito è quella del Parco Naturale Regionale lungo il fiume Sile, un’area protetta di oltre 10.000 acri di natura.

Il percorso, diviso in 7 itinerari, si snoda nel verde tra Treviso e Portegrandi in entrambe le direzioni e incontra diversi luoghi suggestivi lungo la strada, come ville Palladiane o il Cimitero Burci, dove ci sono i relitti di vecchie barche affondate. Un’altra interessante possibilità è quella di fare una pedalata sul Montello: una collina boschiva che offre percorsi immersi nel verde della natura tranquilla del luogo per tutti gli amanti delle due ruote e dello sport all’aria aperta.

Cosa vedere a Treviso in un giorno 

  • Piazza Dei Signori 
  • Cattedrale di Treviso 
  • Chiesa Di San Francesco
  • Chiesa Di San Nicolò
  • Mura di cinta di Treviso
  • Canali di Treviso
  • Pescheria
  • Museo Diocesano
  • Museo Bailo
  • Piazza San Vito
  • Parco Naturale Regionale  
  • Montello

 

Mappa e cartina

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri