Idee di viaggio

Isole della laguna di Venezia: quali sono e come arrivarci

Tutto quello che devi sapere

Burano WEEKEND Shutterstock
5/5

Secondo la leggenda che la vuole nata nel 421, il 25 marzo Venezia ha compiuto 1600 anni. Anni di arte, storia, cultura, turismo e meraviglia che l’hanno portata a essere – nonostante tutti i disagi dovuti alla sua posizione geografica – una delle città più affascinanti e visitate del mondo intero.

I numerosi monumenti, il carnevale, i canali e tutti i suoi angoli più nascosti hanno contribuito a far crescere, anno dopo anno, l’incanto senza tempo di questa città unica nel suo genere. Non c’è Amsterdam (definita la Venezia del nord) o altre “copie” che tengano: la Serenissima resta irraggiungibile.

Parte dell’attrattiva di Venezia, conosciuta e apprezzata anche oltreoceano, è dovuto alle sue isole. A quegli sprazzi di terra che è possibile visitare nella laguna. Sono in tutto circa 70 (anche perché le maggiori sono costituite loro volta da piccoli isolotti messi insieme) ma le maggiori isole della laguna di Venezia sono 9: ecco quali visitare e come arrivarci.

LEGGI ANCHE: CICLOVIA DELLE ISOLE DI VENEZIA

Isole della Laguna di Venezia

  • Murano

Una delle più famose, composta a sua volta da sette isole collegate tra loro da ponti, è diventata celebre per la lavorazione artistica del vetro. Già ai tempi della repubblica di Venezia aveva un’importanza commerciale strategica. Oltre al museo del vetro, da visitare a Murano c’è la Cattedrale dei santi Maria e Donato, uno dei tipici esempi dell’arte veneto-bizantina.

Rispetto a una delle sue isole “sorelle” cambia solo l’iniziale. Anche Burano si divide in 4 sotto-isole ed è particolarmente conosciuta e visitata. È infatti per eccellenza l’isola dei colori visto quanto sono famose le sue case variopinte. Qui si lavora il merletto e si vive di semplicità: è principalmente un borgo di pescatori, oltre che una meta turistica di discreta importanza.

  • Giudecca

È l’isola a forma di lisca di pesce, che anticamente proprio per questa ragione era chiamata Spinalonga e che invece deve il suo nome di oggi alla presenza del primo quartiere ebraico della Laguna.

  • Sant’Erasmo

L’isola più verde della Laguna. La sua posizione ha reso infatti il terreno fertile per le coltivazioni che ne caratterizzano l’economia prettamente agricola. È anche detta l’Orto di Venezia ed è raggiungibile dalla città con il vaporetto. È una delle poche isole su cui è consentito muoversi con le autovetture.

  • Vignole

L’isola delle vigne, come lascia intuire anche il nome, e particolarmente cara al poeta Marziale. Ancora oggi è famosa per le sue coltivazioni, in particolare di verdure. Il mercato veneziano di Rialto, pare, deve il suo rifornimento mattutino proprio all’isola di Vignole.

Tra le più grandi, importanti e popolose isole della laguna. La Cattedrale ospitata in questo centro venne distrutta nel 1623 da un incendio e l’anno successivo si diede il via ai lavori che realizzarono la struttura attuale della Chiesa. Meritano una visita una visita anche Porta Garibaldi, il Campanile di Sant’Andrea e il museo dell’orologio.

  • Mazzorbo

Da visitare a Mazzorbo – costituita da tre isolotti differenti – c’è soprattutto il famoso campanile che apparteneva in passato al convento di Santa Maria in Valleverde in cui abitavano le suore benedettine. Oggi l’isola è abitata da 239 persone.

  • Torcello

L’isola di Attila che ospita, proprio al centro dell’isola il suo trono. Una seduta in pietra da cui il re degli Unni, pare, amministrasse la giustizia. Oggi vivono stabilmente sull’isola poco più di 20 persone.

  • La Certosa

Tra Vignole e Sant’Andrea, è l’isola delle biodiversità poiché ospita sui suoi 22 ettari specie erboree molto rare e alberi centenari. Il pioppo Nero e il gelso Bianco, in particolare, vengono considerati le vere e proprie radici di quest’isola. In senso metaforico e non solo.

Come arrivare 

Tra le linee di vaporetti più importanti per il collegamento con le isole della laguna di Venezia ci sono

  • LA LINEA 12 

Per raggiungere Burano, Murano e Torricello. Parte da Fondamente Nove, località a un quarto d’ora a piedi circa sia dalla stazione ferroviaria di Venezia che da Piazza San Marco.

  • LA LINEA 4 

Per raggiungere Murano e Giudecca. Si parte direttamente dalla stazione ferroviaria di Venezia. 

  • LA LINEA 14 

Per raggiungere Murano. Si parte da Piazza San Marco.

Autore: Paola Toia

Scopri