Idee di viaggio

Cosa vedere a Venezia: guida completa alla città

Le attrazioni e le cose da non perdere nel vostro viaggio a Venezia

Venezia WEEKEND Shutterstock
5/5

Vista dall'alto Venezia è un pesce con coda, pinne e branchie. Un pesce "realizzato" da un enorme labirinto fatto da calli, canali e ponti, piazze, vicoletti e corsi d'acqua. 

Venezia, antica capitale della Repubblica di Venezia, ha da sempre affascinato scrittori, artisti poeti, e non facile intuirne il motivo. Guy de Maupassant al riguardo diceva "Venezia! Esiste una città più ammirata, più celebrata, più cantata dai poeti, più desiderata dagli innamorati, più visitata e più illustre? Venezia! Esiste un nome nelle lingue umane che abbia fatto sognare più di questo?"

Pensando alla città ci tornano subito alla mente le calli, i canali con le gondole, le stradine strette e le maschere. E intorno alla città, tante piccole isole da visitare. Abbiamo realizzato una guida alle cose da vedere assolutamente a Venezia, le attrazioni, i palazzi e le cose da vedere gratis. 

venezia-cosa-vedere

Cosa vedere a Venezia

Venezia va esplorata con calma, perdendosi nei vicoletti e lungo i ponti. Cuore pulsante della cittadina veneta è l'elegante salotto di Piazza San Marco, una delle piazze più belle del mondo, circondata da storici palazzi quali la Basilica di San Marco, il Campanile e il Palazzo Ducale. Entrate nella Basilica, ricca di mosaici bizantini dipinti su pareti, cupole e volte, raggiungete la Pala d'Oro che accoglie le Reliquie e il Tesoro di San Marco.

basilica-di-san-marco

Il Palazzo Ducale è una delle più emblematiche espressioni del gotico veneziano. Un tempo sede del Doge, conserva ancora al suo interno opere realizzate dai più famosi maestri veneziani, come Jacopo e Domenico Tintoretto, Tiziano Vecellio, Francesco Bassano, Paolo Veronese e Giambattista Zelotti. Forse non tutti sanno che due delle colonne del Palazzo, tra le tante bianche, sono di dipinte in rosa. Il colore rosato rappresenterebbe il sangue dei condannati a morte e segnerebbe il punto dove veniva collocato il patibolo nelle sentenze di morte, proprio di fronte all'orologio in modo che il condannato potesse vedere l'ora esatta della sua morte. Il palazzo è anche sede di importanti retrospettive, la visita costa 20 euro, sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni utili su orari e mostre in corso. Visitate, in piazzetta san Marco (di fianco alla piazza più grande), la Biblioteca Marciana, una delle più belle biblioteche d'Italia: all'interno troverete sale decorate, oltre 600 mila volumi e i due codici iniziali de L'Iliade. 

Non è certo economico ma visitarlo è d'obbligo: è il Caffè Florian che si trova sotto i portici di Piazza San Marco. Ha aperto nel 1720 e da allora, esclusa una breve parentesi, è stato il bar amato da personaggi illustri come Foscolo, Dickens, Byron, Goethe e Rosseau.

Da Piazza San Marco, attraversate il Ponte dei Sospiri per raggiungere il nucleo abitativo più antico di Venezia, è il Sestrere Castello e prende il nome da un antico castello che sorgeva qui a scopo difensivo, in questa zona merita una visita la Cattedrale di San Pietro di Castello, l'Antico Arsenale, La Chiesa di San Francesco della Vigna e la Chiesa di San Zaccaria. 

Visitate il Sestriere Dorsoduro, adiacente a Piazza San Marco, è uno dei luoghi più esclusivi della città. È famoso per il Palazzo Ca' Rezzonico che si affaccia sul Canal Grande e per l'isola della Giudecca poco distante, ma è anche un luogo pieno di vita da scoprire lontano da soliti giri turistici. 

Altro importante simbolo della città è il Canal Grande, che divide in due la città e che potrete vedere in tutto il suo splendore dal Ponte di Rialto. Il canale può essere attraversato in gondola o in battello, i tour partono dalla stazione di Venezia Santa Lucia.

venezia-canal-grande

Non perdete una visita al Peggy Guggenheim Collection, il museo del Canal Grande che si trova nel Palazzo Venier dei Leoni e che espone la collezione personale di Peggy Guggenheim, con i capolavori del Cubismo, del Futurismo, dell'Astrattismo europeo, del Surrealismo e dell'Espressionismo Astratto americano. Nel vostro itinerario a Venezia non può mancare una visita alle Gallerie dell'Accademia, il prestigioso museo che racchiude il meglio dell'arte veneziana, qui troverete opere di Tiziano, del Tintoretto, di Bellini e Giorgione. Sul sito ufficiale trovate le informazioni su orari, mostre in corso e tariffe. 

Il Teatro la Fenice è il tempio dell'opera lirica per eccellenza, in questo elegante teatro hanno debuttato alcune delle Prime più importanti della storia della musica; qui si sono esibiti artisti come Gioacchino Rossini a Bellini e Giuseppe Verdi. Merita una visita anche Ca' d'Oro, uno dei palazzi più delicati e prestigiosi del tardo gotico veneziano che ospita l'mportante collezione d'arte del barone Franchetti.

Se siete in cerca di un posto poco turistico, raggiungete il ghetto ebraico di Venezia, il primo ghetto del mondo che si trova nella zona delle antiche fonderie. Raggiungete il Mercato di Rialto, che si trova in una delle zone più antiche una loggia neogotica che affaccia sul Canal Grande, è uno dei luoghi più autentici ed è famoso per i banchi del pesce. 

Merita una menzione la Scuola Grande di San Rocco, è qui che è custodita una delle grandi opere del Tintoretto: La Sala dell'Albergo, ma non è l'unica. Il palazzo si trova in zona Sestiere San Polo. Poco distante qui, raggiungete la Basilica dei Frari, è la più grande chiesa di Venezia e ospita, oltre a numerose opere d'arte, la tomba di Antonio Canova.

In Calle Lunga Santa Maria Formosa, fate visita a quella che è considerata da molti la libreria più bella del mondo: la Libreria Acqua Alta, qui libri e manoscritti sono conservati in vasche da bagno e gondole.

Tra il ponte Rialto e Piazza San Marco trovete uno dei gioielli nascosti della città, il Casino Venier: uno dei casinò più autentici del 700 veneziano. Si trova all'interno di un edificio poco appariscente e che oggi ospita rassegne cinematografiche e laboratori e che è aperto al pubblico. Durante la visita affacciatevi dallo spioncino segreto nel pavimento di marmo della sala d'ingresso, serviva a guardare (senza essere visti) chi si presentava all'ingresso. Per godere di una incredibile vista sulla città, salite sulla scala a chiocciola nella torre di Palazzo Contarini del Bovolo, dove potrete ammirare resti di vecchi affreschi.

scala_4

Se avete qualche giorno a disposizione fate un tour alle isole della Laguna Veneta: Burano è famosa in tutto il mondo per i colori vivaci delle case e per l'artigianato del merletto. Secondo la leggenda un navigatore, stregato dal canto delle sirene riuscì a resistervi pensando alla sua futura sposa. Una sirena per vendetta colpì la nave con la coda e dallo spruzzo dell'acqua si formò una stoffa bianca con cui la sposa fece il suo abito nuziale. Le donne di Burano, gelose, provarono a riprodurne la divina bellezza usando ago e filo. 

Un insieme di isole collegate da ponti crea quello che è un altro luogo da visitare assolutamente: Murano, l'isola del vetro caratterizzata da casette colorate. Fate visita alle storiche botteghe, l'area delle conterie e il Museo del Vetro.

La Giudecca, è una delle zone residenziali più popolate, è qui che vivono i veneziani e gli studenti. Scopritela per assaporarne l'atmosfera e per scoprire il vissuto della città, lontano dai luoghi turistici. Meritano una visita la Chiesa del Redentore e quella della Zitella. Tra la Giudecca e Fusina c'è un'isola abbandonata, San Giorgio in Alga, luogo prediletto per gli urban explorer. 

giudecca

Poveglia è l'isola dei fantasmi, l'isola abbandonata della laguna veneziana. La piccola isola divenne luogo di quarantena durante la peste ed ospitò oltre 160.000 persone infette che vennero lasciate lì a morire. Torcello è un piccolo paradiso silenzioso, a due passi dalla caotica Venezia, qui vivono poco più di 20 persone; è il luogo dove si trova il Trono di Attila che secondo la leggenda era appartenuto per davvero al temibile re degli Unni. Sull'isola di San Giorgio, merita una visita il meraviglioso labirinto di Borges, realizzato con 3200 alberi. 

Ecco infine l'elenco delle spiagge più belle da raggiungere vicino Venezia:

  • Spiaggia del Lido di Venezia
  • Sottomarina
  • Spiaggia del Cavallino
  • Spiaggia della Brussa di Caorle
  • Spiaggia Sottomarina di Chioggia
  • Punta sabbioni
  • Spiaggia degli Alberoni
  • Dune sabbiose di San Nicolò

 

Cosa vedere a Venezia in un giorno

  • Piazza San Marco
  • Basilica di San Marco
  • Palazzo Ducale
  • Ponte Rialto e Canal Grande
  • Scuola Grande di San Rocco
  • Ghetto Ebraico
  • Chiesa di Santa Maria della Salute
  • Basilica dei Frari
  • Palazzo Contarini del Bovolo
  • Torre dell'Orologio
  • Parco di Sant'Elena 
  • Isola San Michele
  • Sestriere Castello
  • Ca' d'Oro
  • Palazzo Mocenigo

 

Cosa vedere a Venezia gratis

AttrazioneIndirizzo
Chiesa di San Geremia Campo San Geremia 334
Biblioteca Querini Stampalia Campo Santa Maria Formosa 5252
Libreria Acqua Alta Calle Longa S. Maria Formosa, 5176/b
Scala Contarini Del Bovolo Piazza San Marco
Ghetto di Venezia Campo di Ghetto Nuovo
Chiesa di San Zaccaria Campo S. Zaccaria
Basilica di Santa Maria della Salute Dorsoduro
Biblioteca Marciana Piazzetta San Marco
Chiesa di San Giorgio Maggiore Isola di San Giorgio
Arsenale di Venezia Campo San Biagio Castello
Mercato di Rialto Calle de la Pescaria

 

Cosa fare a Venezia vicino Santa Lucia

Se avete poco tempo per visitare Venezia, siete fortunati perché dalla Stazione di Santa Lucia potrete raggiungere comodamente a piedi o in traghetto i luoghi più emblematici di Venezia. Santa Lucia si trova nella zona di Cannaregio. Da Santa Lucia cercate via Lista di Spagna, proseguite dritto e vi troverete nei pressi di Ponte di Rialto, porta di accesso a tutte le principali attrazioni veneziane. Al ritorno potrete prendere le gondole - traghetto dal Canal Grande (Prezzo: 70 cent con Venezia Unica, senza 2 euro).

Per un giro alternativo, vi proponiamo di percorrere Lista di Spagna fino ad arrivare in Campo San Geremia, dove merita una visita la Chiesa omonima. Dopo aver attraversato il Ponte delle Guglie, perdetevi nelle stradine del Ghetto Ebraico di Venezia. Da lì, prendete la Strada Nuova e fermatevi ad ammirare il piccolo gioiello di Ca' d'Oro, continuate poi verso Campo Santi Apostoli per ammirare la chiesa dei santi Apostoli. 

Cosa vedere a Venezia con bambini

Se siete in viaggio con i bambini ci sono delle cose che dovete assolutamente fare a Venezia, primo fra tutti un giro in gondola. Non serve spendere una fortuna, basta prendere una gondola - traghetto al costo di due euro. Non può mancare una visita al Museo Peggy Guggenheim, ogni domenica c'è l'appuntamento con il Kids Day, la giornata dedicata ai bambini dai 4 ai 10 anni con laboratori di arte moderna. L'orario è dalle 15 alle 16.30, qui le info.

Visitate il Museo di Storia naturale, una vera meraviglia per i più piccoli e programmate un viaggio alla scoperta delle più belle isole della laguna. Passeggiate alla scoperta del Sestriere Castello e visitate l'Arsenale prima di dirigervi al Museo Navale della città. Non perdete gli eventi e appuntamenti dell'iniziativa Famiglie al Museo, organizzata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia. Se cercate uno spazio verde all'aperto, raggiungete il Parco delle Rimembranze, un luogo di pace nato per commemorare i caduti della Seconda Guerra Mondiale

Video "10 cose da fare a Venezia"

Foto e immagini Venezia

venezia-dall-alto

canal-grande

piazza-san-marco

ponte-rialto

canali-di-venezia

calle

campanile-san-marco

san-marco

Venezia mappa e cartina

Di seguito trovate la mappa con le attrazioni da non perdere in città.

Scopri